• Google+
  • Commenta
9 febbraio 2018

Frasi del Giorno del Ricordo: citazioni e poesie de Le Foibe

Immagini con frasi del Giorno del Ricordo
Immagini con frasi del Giorno del Ricordo

Immagini con frasi del Giorno del Ricordo – © Chenzo

Pensieri e frasi del Giorno del Ricordo: citazioni, aforismi e poesie de Le Foibe per non dimenticare il 10 febbraio le vittime in Istria , Fiume e Dalmazia.

Il 10 febbraio è il Giorno del ricordo, data in cui si ricordano le vittime delle foibe. Ma cosa sono le foibe? Qual è la storia che si nasconde dietro questa solennità civile? Il termine foiba indica una profonda buca, simile ad un pozzo, che si trova nelle regioni carsiche. Sono delle profonde gole, di origine naturale. Durante e subito dopo la Seconda Guerra Mondiale, proprio all’interno delle foibe, venivano gettati i corpi delle vittime di scontri tra partigiani e nazifascisti, oltreché le vittime dei partigiani jugoslavi. Infatti proprio nella prima metà del Novecento stava nascendo la Jugoslavia. L’Italia per un lungo periodo aveva dominato questi territori, e si era imposta anche con un processo di italianizzazione, che era diventato ancora più deciso con l’arrivo del fascismo.

Nelle foibe venivano quindi gettate le vittime delle stragi che animavano questi particolari territori, venivano “infoibate”. In alcuni casi, le vittime venivano gettate anche quando erano ancora in vita, e non avevano alcuna speranza di sopravvivenza. I partigiani comunisti titani gettarono tra il 1943 ed il 1945 più di 3000 italiane ed italiani. Complessivamente le vittime infoibate furono 80.000, anche se non vi sono dati certi a riguardo. La maggior parte erano croati e sloveni, considerati nemici di Tito, che intendeva fondare una federazione comunista  jugoslava sotto la leadership di origine serba.

Per ricordare le vittime di queste atroci stragi, il Parlamento italiano hai istituito con la legge 30 marzo 2004 numero 92, il Giorno del Ricordo il 10 febbraio. L’istituzione della giornate delle vittime delle foibe, vuole rinnovare la memoria “della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale“. Per ricordare le vittime si condividono le frasi del giorno del ricordo, le immagini e le foto di quei difficili anni in cui persero la vita vittime tanti innocenti in modo barbaro e atroce. Di seguito citazioni e brevi pensieri per il 10/2, per non dimenticare i difficili anni del secondo dopoguerra.

Frasi del Giorno del Ricordo: citazioni e aforismi sulle Foibe in Istria, Fiume e Dalmazia

Il 10 febbraio febbraio è una data che riassume un periodo difficile della nostra storia. Sono stati anni difficili in particolare per i territori come il Venezia Giulia, che per lunghi anni è stato devastato da violenze ed eccidi di massa, soprannominati poi massacri delle foibe. Dal 2004, il Giorno del ricordo è dedicato proprio alle vittime delle foibe, ma anche agli esuli costretti a lasciare Istria e Dalmazia nel secondo dopoguerra. Si tratta di un periodo storico difficile e tormentato, che per troppi anni è stato tenuto celato.

Per ricordare le vittime di quei devastanti eccidi, ma anche per per ricordarne la storia, di seguito frasi del Giorno del ricordo da condividere. Le immagini per il 10 febbraio, citazioni famose e brevi riflessioni o aforismi per non dimenticare.

  • Eran giorni di sangue eran giorni senza fine per le orde slave era l’ultimo confine erano gli ultimi fuochi di un’infinita guerra e quei barbari feroci volevan quella terra”. – Sergio Fumuch –
  • Per troppo tempo le sofferenze patite dagli italiani giuliano-dalmati con la tragedia delle foibe e dell’esodo hanno costituito una pagina strappata nel libro della nostra storia. – Mattarella –
  • “E’ stato solo molto tardi che ho imparato qualcosa sulle foibe, e ho saputo di amici di mio padre che erano scomparsi così.” – Toni Capuozzo –
  • “Ossa spezzate atroci agonie l’uomo ha superato Caino. Come bestie torturate legati ai polsi con vile fil di ferro gettati ancor vivi nell’oscurità”.
  • Urlavano Italia, e caddero. Bruciavano di dolore, e caddero. Indifesi e soli, svanirono in infernali voragini“. – Ermanno Eandi –

Poesie sulle Foibe e frasi del Giorno del Ricordo 10 Febbraio

Poesie per le vittime de Le Foibe per il Giorno del Ricordo del 10 Febbraio << scarica

Immagine con frasi del Giorno del Ricordo

Immagine del Giorno del Ricordo – © Chenzo

In tutta Italia si susseguono celebrazioni ed eventi per ricordare la storia delle foibe. Spesso ai parenti delle vittime e dei martiri viene rilasciata una medaglia commemorativa durante manifestazioni a tema. Il 10 febbraio di ogni anno, non è una data scelta caso. Infatti proprio in questo giorno nel 1947 fu firmato il trattato di pace che assegnava alla Jugoslavia, l’Istria e la maggior parte della Venezia Giulia.

Le iniziative che vengono messe in atto in questi giorni vogliono diffondere la conoscenza dei tragici eventi tra i più giovani. Attraverso invece convegni, incontri e dibattiti si vuole conservare la memoria di quelle vicende.

Di seguito frasi del Giorno del Ricordo, citazioni per il 10 febbraio, poesie e brevi riflessioni sulle vittime delle foibe, per diffondere anche il significato di questa data.

  • “Eran giorni di sangue eran giorni senza fine per le orde slave era l’ultimo confine erano gli ultimi fuochi di un’infinita guerra e quei barbari feroci volevan quella terra”
  • “La Giornata Nazionale del Ricordo rinnova nella nostra coscienza collettiva la memoria di una delle grandi tragedie della seconda guerra mondiale”. – Carlo Azeglio Ciampi –
  • “Non possiamo certo dimenticare le sofferenze, fino a un’orribile morte, inflitte a italiani assolutamente immuni da ogni colpa.” – Giorgio Napolitano –
  • “Un filo d’acciaio taglia l’anima che grida pietà, sul ciglio della morte” – Marco Martinolli –
  • “O tu che ignaro passi per questo Carso forte ma buono, fermati ! Sosta su questa grande tomba!” – Bassovizza –
Google+
© Riproduzione Riservata