• Google+
  • Commenta
27 Febbraio 2019

Adrian perché è stato sospeso e quando le nuove puntate

Adrian perchè è stato sospeso
Adrian perchè è stato sospeso

Adrian perchè è stato sospeso

Il fumetto serie evento Adrian di Celentano non è più in onda: ecco perché è stato sospeso dopo  il  calo degli ascolti e quando saranno trasmesse le nuove puntate di Adrian.

Che fine ha fatto il programma di Adriano Celentano serie evento tanto chiacchierato per gli ascolti bassi, è possibile ancora vedere le prossime puntate o è finito?

Il fumetto è arrivato nelle case degli italiani dapprima con una pubblicità assordante che invitava a non perdere il programma. Poi si è fermato senza riuscire a completare il ciclo di puntate previste. A quanto pare sembra infatti che Mediaset abbia deciso di sospenderne la messa in onda. Il motivo per il quale il programma di Celentano è stato sospeso?

Un forte calo di ascolti  in prima serata, costringendone la posticipazione,  probabilmente al prossimo autunno.

Le voci sulla sospensione della serie Adrian, sono diverse cerchiamo di capire meglio perchè è stato interrotto e quando verranno trasmesse le nuove puntate. Vero è che dopo il boom pubblicitario iniziale, le aspettative televisive si sono rivelate alquanto disastrose.

Indiscrezioni sul programma fumetto di Celentano Adrian perché è stato sospeso

All’inizio del Cartoon, viene presentato un Adriano Celentano nelle vesti di un’ eroe quarantenne. Sulllo sfondo, un fumetto  che va poi a scontrarsi con scenografie e battute (il più delle volte anche incomprensibili) della diretta. Il molleggiato parallelamente al fumento entra in scena e  conferisce al programma  una scarsa qualità tecnica.

Perchè questo? Visto il flop iniziale, di sicuro il programma non avrebbe retto la competizione. Stando ad alcune indiscrezioni, l’interruzione dello show sarebbe nata da un’esigenza salutare del cantante e la Mediaset ne avrebbe deciso poi l’arresto. La scelta di interrompere la serie, sembra quindi  dovuta sia ad un basso indice di gradimento, che alle forti critiche raccolte.

Da non dimenticare tuttavia, anche i costi abbastanza  alti, sia di promozione che di gestazione sostenuti. Ma perchè tanta disapprovazione? Consideriamo i temi trattati: l’ambiente, la politica, il consumismo e la violenza contro le donne.

Argomenti abbastanza discutibili se non fosse per la caduta di stile rivelata in due precise occasioni:  la scritta Mafia International che appare su un grattacielo della città di Napoli, ma soprattutto il riferimento a due ragazze che avrebbero rischiato uno stupro per aver bevuto un pò troppo! Potremmo definirlo un predicatore controcorrente, che mette in piedi uno show costringendo le sole tribune ad ascoltarlo e l’indignazione dei tanti, impegnati da anni in questioni delicate ed indiscusse!

Quando le nuove puntate di Adrian: messa in onda e anticipazioni

Alla base del rinvio sembra ci sia  l’intero scenario. Dopo le prime puntate lo show è stato posticipato per il periodo del festival di Sanremo e poi spostato ad altro giorno, per non competere con la serie tv de Il Commissario Montalbano.

Su quale sarà il futuro della serie, ad oggi le informazioni sono piuttosto scarse. Molti ne rimandano la visione al prossimo autunno, e quasi sicuramente con dei cambiamenti. Nel corso delle quattro puntate trasmesse, vi era infatti una forte  confusione tra la presenza di un fumetto e l’ affiancamento di  uno show in diretta, tenuto dal cantante.

Finzione su finzione che ha lasciato non pochi dubbi sul senso di creare o meglio cercare una simulazione tra artificio e realtà.

Non è detto pertanto che sulla scena rivedremo il “ragazzo” della via Gluck;  la messa in onda sarà forse limitata solo al cartone animato che potrebbe presentare delle novità. Oltretutto visto l’audience, Adrian La Serie, è difficile che venga  ri-trasmesso in prima serata e su Canale5;  sarà di sicuro spostato ad una delle due reti secondarie, tra Italia1 e Rete4. Un finale per ora alquanto deludente, se si pensa che ci  sono voluti ben 10 anni al moleggiato per la sua preparazione, proprio a lui che si è sempre definito come un “ribelle“, a cui “non piace questo mondo che non vuol la fantasia..”

Google+
© Riproduzione Riservata