• Google+
  • Commenta
24 Maggio 2019

Pensioni oggi 24 maggio 2019: ultime notizie su Quota 100

Pensioni oggi 24 maggio 2019
Pensioni oggi 24 maggio 2019

Pensioni oggi 24 maggio 2019

Novità sulle pensioni oggi 24 maggio 2019: ecco quali sono le ultime notizie della riforma del governo Di Maio Salvini, rispettivamente del M5S e Lega e le ultime notizie su Quota 100.

Nelle ultime ore adocchi giorni dalle elezioni europee si sono divulgate le tesi enunciate da alcuni esponenti politici.

Si sta parlando infatti della beffa che il Governo sta attuando verso molti pensionati: a seguito di conguaglio, questi dovranno infatti restituire ad esso i soldi ricevuti in eccesso tra Gennaio e Marzo.

A quanto pare a tal proposito, sembra si stia pensando di organizzare una manifestazione il 1 Giugno a Roma, col supporto dei Sindacati. C’è anche chi sostiene la possibilità di aumentare le pensioni a 1.000 euro per tutti  casalinghe incluse, e  concentrarsi su un altro tema caldo del Paese: l’occupazione giovanile.

Ma quali sono le novità sulle pensioni a oggi? Sono tanti i paletti che impediscono i pensionamenti: reddito, patrimonio, aspetti anagrafici e povertà. Quest’ultimo è un tassello che non va sottovalutato, non solo non prevede la possibilità di disporre di un assegno pensionistico ma seppur fosse, sarebbe di sicuro molto modesto. Le novità sulla pensione, se considerate da un punto di vista positivo, quelle di oggi sono poche; aumentano invece le ipotesi negative.

Incremento delle aliquote, dell’iva, e una forte incidenza derivante da coloro che usufruiranno della Quota 100.  In merito ad essa le notizie di questo venerdì, ci chiariscono che si può scegliere volontariamente di andare in pensione purchè raggiunti 38 anni di contributi. Le voci che stanno circolando, sottolineano che Quota 100 non cambierà la Legge Fornero ne tanto meno i tanti nodi presenti nel sistema previdenziale italiano.

Novità pensioni oggi 24 maggio 2019: quota 100 e posti vacanti per effetto del pensionamento anticipato

In questo venerdì 24 maggio, si continua a dibattere tra i vari esponenti politici, in merito alle possibili novità  relative alle pensioni. A richiamare l’attenzione sembrano soprattutto i soldi in eccesso, che molti  saranno costretti a cedere al Governo.

Con Quota 100 tutti coloro che hanno raggiunto i 38 anni di contributi, possono finalmente scegliere di andare in pensione. Questo sta facendo sorgere il problema dell’occupazione di tanti posti che rimarranno vuoti.

La difficoltà maggiore è per chi al momento non può concedersi neanche una pensione,  vivendo sulla soglia della povertà e di essi il Governo non sembra curarsi. Chi può invece, deve tuttavia possedere determinati criteri per non essere escluso. A quanto pare esistono al momento tutta una serie di vincoli, che incidono sulle pensioni e una Quota 100 che sta correndo il rischio di aumentare le difficoltà economiche, di uno Stato in perenne crisi.

Ultime su Quota 100: conguaglio e restituzione degli importi in eccesso

Oggi 24 maggio, le ultime notizie su Quota 100, restano ferme alle richieste di pensionamento presentate. Il problema resta rispetto al riempimento di molti posti che rimarranno vuoti. Grazie al provvedimento, tanti potranno scegliere o meno di andare in pensione prima, purchè raggiunti 38 anni di contributi.  Non tutti  possiedono i requisiti necessari e inoltre scarsamente considerati, sono i possibili aumenti di aliquote ed iva.

Oltretutto dopo le elezioni europee, si comincerà ad effettuare il conguaglio e i tagli che costringeranno gran parte degli italiani, a restituire importi in eccesso, avuti nel primo trimestre dell’anno. La situazione apparentemente calma, in realtà si preannuncia alquanto instabile ed è infatti probabile che possano verificarsi manifestazioni contro misure al momento per niente opportune!

Google+
© Riproduzione Riservata