• Google+
  • Commenta
20 Giugno 2019

Professionale enogastronomia e ospitalità alberghiera maturità 2019

Professionale enogastronomia e ospitalità alberghiera maturità 2019
Professionale enogastronomia e ospitalità alberghiera maturità 2019

Professionale enogastronomia e ospitalità alberghiera maturità 2019

Tracce e svolgimenti della seconda prova dell’Istituto professionale enogastronomia e ospitalità alberghiera della maturità 2019: scarica PDF e leggi consigli sugli svolgimenti.

La Maturità 2019 è iniziata ed il Ministero ha diffuso le tracce di tutti gli indirizzi dell’Istituto Alberghiero. I maturandi dell’Istituto Professionale Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera giovedì 20 giugno 2019 dimostreranno le loro capacità con la Seconda Prova. La traccia del secondo scritto dell’Esame di Stato è preparata dal Miur a livello nazionale, c’è la traccia di Scienza e Cultura dell’alimentazione Articolazione Enogastronomia che verterà su Scienza e Cultura dell’Alimentazione. L’altra materia caratterizzante è Laboratorio di Servizi enogastronomici – Settore Cucina.

C’è poi la traccia di Scienza e cultura dell’alimentazione, analisi e controlli microbiologici dei prodotti alimentari – Opzione prodotti dolciari artigianali ed industriali.

Per gli studenti di questa opzione il Miur ha ideato una prova in Scienza e cultura dell’alimentazione, analisi e controlli microbiologici dei prodotti alimentari. Non mancheranno poi quesiti di Laboratorio di servizi enogastronomici – settore pasticceria. E di Tecniche di organizzazione e gestione dei processi produttivi.

C’è poi la traccia di Scienza e cultura dell’alimentazione Articolazione Servizi di Sala e di vendita. I ragazzi che frequentano questa articolazione sono chiamati a rispondere a domande su Scienza e Cultura dell’Alimentazione. La prova è divisa in due. Dapprima un tema molto pratico, nel quale verrà chiesto allo studente di definire concetti e teorie di gastronomia e scienza dell’alimentazione. Nella seconda invece andranno risolti almeno 2 quesiti sui 4 proposti. Infine c’è la traccia di Diritto e tecniche amministrative della struttura ricettiva Articolazione Accoglienza turistica.

Professionale enogastronomia e ospitalità alberghiera maturità 2019: tracce svolte PDF

La prova richiede al candidato capacità di analisi e di soluzione nell’esame delle dinamiche e delle tendenze di sviluppo dell’enogastronomia e del turismo. I maturandi che frequentano l’Alberghiero devono dimostrare il conseguimento di competenze professionali nell’elaborazione dei prodotti e nella gestione dei processi e dei servizi.

La prova prevede due parti: nella prima un tema in cui si dovranno enucleare alcuni concetti di gastronomia e scienza dell’alimentazione. Nella seconda invece andranno risolti almeno 2 quesiti sui 4 proposti. La prova avrà una durata massima complessiva di 6 ore, e si potrà uscire solo 3 ore dopo la dettatura del tema. È permesso l’uso di calcolatrici tascabili ma non programmabili, oltre all’uso del dizionario di lingua italiana o bilingue per gli studenti non di madrelingua italiana.

La prova viene, pertanto, predisposta secondo tre diverse tipologie. Tipologia A: Definizione, analisi ed elaborazione di un tema relativo al percorso professionale, con riferimento ai risultati di apprendimento espressi in termini di competenze, anche sulla base di documenti, tabelle e dati. Tipologia B: Analisi e soluzione di problematiche in un contesto operativo riguardante l’area professionale (caso aziendale). Ed infine Tipologia C: elaborazione di un progetto finalizzato all’innovazione della filiera di produzione e/o alla promozione del settore professionale.

Nel caso in cui la scelta ricada su una prova concernente più discipline, la traccia sarà predisposta in modo da proporre temi, situazioni problematiche e progetti che consentano di accertare le conoscenze afferenti ai diversi ambiti disciplinari. La seconda parte della prova è predisposta dalla Commissione d’esame in coerenza con le specificità del Piano dell’offerta formativa dell’istituzione scolastica e della dotazione tecnologica e laboratoriale d’istituto. La durata della prova può essere compresa tra sei e otto ore.

Consigli svolgimento della seconda prova degli Istituti Professionali

Durante lo svolgimento della seconda prova 2019 lo studente dovrà dimostrare di sapere utilizzare strumenti analitici per elaborare bilanci di previsione, riscontrare bilanci parziali e finali. Tra le capacità da verificare, c’è quella di saper ipotizzare interventi organici per migliorare gli assetti produttivi e la qualità dell’ambiente. Adottare criteri adeguati per la determinazione dell’efficienza aziendale. Individuare modalità di collaborazione con gli Enti locali che operano nel settore. Interagire con gli Uffici del territorio, con le Organizzazioni dei produttori, per attivare progetti di sviluppo rurale, di miglioramenti fondiari ed agrari e di protezione idrogeologica.

I candidati devono leggere attentamente la traccia per individuare il problema da risolvere. Inoltre è utile fare una scaletta delle cose da fare, per gestire in maniera ottimale il tempo a disposizione. L’ansia deve essere gestita per tirare fuori le migliori capacità. Non bisogna quindi soccombere alla tensione, ma cercare di sfruttare a proprio vantaggio questa condizione.

Google+
© Riproduzione Riservata