Skam Italia 4: anticipazioni, trama, promo e data di uscita

Daniela Attanasio 21 Aprile 2020

Anticipazioni, trama, promo trailer ufficiale, cast e data di uscita della quarta stagione di Skam Italia 4 in streaming su Netflix e TimVision.

Skam Italia, il riadattamento della celebre serie tv nata in Norvegia, torna dopo più di un anno con la quarta stagione.

La serie è sempre stata disponibile in streaming su TimVision, ma dal 2019 la piattaforma Netflix ha voluto renderla propria, salvandola dal baratro.

Sono tante le domande dei fan: Quando torna Skam Italia e come vederla? Quando esce Skam 4? Edoardo ci sarà? È uscito il trailer di Skam 4?

Di cosa parla la puntata 4×01 e dove è possibile vederla in streaming? La data di uscita di Skam 4?

Protagonisti del teen drama sono ragazzi che frequentano un liceo romano e affrontano tutti i problemi legati alla adolescenza.

La trama di ciascuna stagione si concentra su alcuni protagonisti: la prima stagione si focalizzava su Eva e Giovanni, la seconda su Martino e Niccolò, la terza su Eleonora e Edoardo. Alla regia ci sono Ludovico Bessegato (prima e seconda stagione) e Ludovico Di Martino (terza stagione).

Per quel che riguarda il cast, è formato dai seguenti attori: Ludovica Martino, Federico Cesari, Benedetta Gargari, Beatrice Bruschi, Ludovico Tersigni, Greta Ragusa, Giancarlo Commare.

Ma dove eravamo rimasti? Come ampiamente anticipato dall’articolo recensione della serie, la terza stagione di Skam Italia si concentra su Eleonora e la sua storia d’amore con Edoardo Incanti. Lui ha il cosiddetto colpo di fulmine. Lei, invece, è più riservata e cerca di resistergli. Alla fine, tra mille difficoltà, il loro rapporto si rafforza. Non bastano le gelosie di Silvia, che ha avuto da sempre una cotta per Edoardo, nè il carattere irascibile di lui, sempre pronto a fare a botte per difendere i suoi amici. Manco le minacce del fratello di Edo riescono a allontanarli.

Anticipazioni, trama e data di uscita di Skam Italia in streaming su Netflix e NowTv

Alla fine del 2019 Netflix ha annunciato che la quarta stagione di Skam Italia sarebbe arrivata nella prima metà dell’anno 2020. Dopo mesi di silenzio, finalmente è arrivata l’ufficializzazione: la data di uscita ufficiale è 15 Maggio 2020. Non verrà rilasciata solo la puntata 4×01, bensì verranno rilasciati tutti gli episodi della quarta stagione, a differenza di come capitava con le stagioni precedenti. Le anticipazioni della trama di Skam Italia 4 indicano che sarà incentrata su Sana, interpretata da Beatrice Bruschi. La regia è nuovamente affidata a Ludovico Bessegato.

Netflix ha rilasciato il promo ufficiale, ricco di succulenti spoiler. La trama della quarta stagione si concentra su Sana, che è una ragazza di origini musulmane che vive nella società italiana. Alla costante ricerca di un equilibrio tra la rigidità della sua religione e la modernità dell’ambiente italiano in cui vive. In questa stagione prenderà delle scelte difficili che la porteranno ad allontanarsi dalle sue amiche, mentre avanzano i sentimenti verso l’amico di suo fratello, Malik interpretato da El Mehdi Meskar.

Per sviluppare al meglio la storia di Sana, la produzione si è avvalsa della consulenza di una sociologa, scrittrice e femminista musulmana praticante Sumana Abdel. Ritorneranno anche tutti gli altri protagonisti, quindi sì, Edoardo ci sarà. La serie è visibile in streaming in contemporanea sia su Netflix che su TimVision.

Le difficoltà di una donna musulmana in Italia

Come già detto in precedenza, la protagonista della quarta stagione di Skam Italia, Sana, è una ragazza musulmana. Le sue origini sono evidenti anche dall’aspetto fisico (porta il velo) e ciò ha portato a molte forme di allontanamento da parte degli altri ragazzi della scuola. Il primo pensiero ricorrente è associare la religione musulmana al terrorismo, ragion per cui viene additata spesso come un elemento da evitare.

La presenza di donne musulmane in Italia è, tuttavia, sempre più preponderante. L’utilizzo del velo è spesso considerato come una privazione della libertà individuale della donna. Va ricordato, però, che l’usanza di coprirsi il capo non è strettamente legata all’Islam. Anche nel Cristianesimo e nell’Ebraismo ci sono testimonianze di donne costrette a coprirsi il capo. Il tipo di velo più diffuso tra le giovani ragazze musulmane è il hijab che copre il capo, il collo e il petto lasciando scoperto il viso, differente dal più noto burka.

Spesso sono oggetto di violenza da parte di partner o parenti, compagni di fede che non accettano che le donne siano emancipate e seguano la loro strada nel mondo occidentale.  Ma è bene non fare di tutta l’erba un fascio: sono episodi che vanno analizzati singolarmente. La comunità islamica sempre più presente in Italia è composta da molte persone ampiamente integrate nella società.

Vedremo come gli autori hanno sviluppato la storia di Sana tenendo conto di tutti questi retaggi culturali. L’appuntamento è il 15 Maggio 2020.

Promo trailer ufficiale di Skam Italia 4: video YouTube

© Riproduzione Riservata
avatar Daniela Attanasio Laureata in traduzione specialistica con la passione per la fotografia, mi occupo della redazione di articoli aventi come argomento le serie TV, da sempre mie fedeli compagne di vita. In particolare, prediligendo serie TV anglofone, mi focalizzo sulle recensioni di serie che hanno segnato la storia della televisione e di fornire anticipazioni di nuovi episodi dando succulenti spoiler al telespettatore più curioso.Oltre a migliorare le competenze linguistiche, spesso le serie TV danno dei veri e propri insegnamenti di vita.Il mio obiettivo è quello di scorgere la bellezza ovunque si trovi, anche in una serie TV Leggi tutto