Unorthodox, serie tv: trama, recensione, scheda tecnica e trailer

Daniela Attanasio 21 Aprile 2020

Ecco di cosa parla la Unorthodox, serie tv, diretta da Maria Schrader, in streaming su Netflix, con Shira Haás e Amit Rahav: trama, recensione, scheda tecnica, cast completo e trailer.

Unothodox serie di Netflix visibile in streaming, è stata creata da Anna Winger e Alexa Karolinski.

La miniserie racconta la storia vera di una ragazza ebrea. Appartiene al genere drammatico e segue le orme tracciate dal libro autobiografico di Debora Feldman “Unorthodox: the scandalous rejection of my hasidic roots” (in italiano “Ex ortodossa: il rifiuto scandaloso delle mie radici chassidiche”) edito nel 2012.

Alla regia c’è Maria Schrader ed è stata rilasciata il 26 Marzo 2020 sulla piattaforma in streaming Netflix in tutto il mondo. La serie ha avuto da subito un grande successo, nonostante l’esiguo numero di episodi (quattro).

Il cast di Unorthodox è composto da: Shira Haás (Etsy), Amit Rahav (Yanky), Aaron Altaras (Robert), Alex Reid (madre di Etsy, Leah Mandelbaum Schwarz), Jeff Wilbush (Moishe), Dina Doronne (Babby).

La serie tv è autobiografica, a sfondo sociale, in quanto racconta dall’interno la comunità chassidica di Brooklyn. Le recensioni sono molto positive: ha l’emozionalità e la profondità, l’indipendenza delle donne in un contesto culturale difficile, l’educazione impartita dalle famiglie yiddish alle giovani donne, la supremazia della figura maschile che, avvalorata anche dai precetti religiosi, viene considerato come unico re della casa. La trama racconta del retaggio culturale secondo cui la donna è degna dell’uomo solo se è fertile e dà alla vita figli, del rapporto tra Germania, patria dell’Olocausto, e gli Stati Uniti d’America.

Trama e recensione Unorthodox, serie tv di Maria Schrader in streaming su Netflix

La trama della serie Unorthodox racconta la storia di Ester Shapiro, per gli amici Esty, cresciuta in una comunità yiddish a Brooklyn, a New York. Cresciuta con i nonni e la zia, la madre l’ha abbandonata quando era piccola, il padre è un ubriacone.

Fin da piccola, sapeva a cosa fosse destinata: a un matrimonio con una persona della sua comunità. L’occasione arriva quando ha 17 anni. Le viene presentato Yanky, un giovane timido che segue i consigli della mamma. I due si sposano, visto che le due famiglie avevano già combinato il matrimonio, attraverso una cerimonia tipica della loro comunità che prevede non solo balli e canti (da parte dei maschi), ma anche la rasatura dei capelli di lei.

Altri precetti che Etsy deve seguire da quando inizia la sua vita matrimoniale sono: non può  dormire nello stesso letto con il marito, prima di avere un rapporto con lui, di solito ogni venerdì, deve assicurarsi di aver pulito bene le sue parti intime. Non le è concesso nessun tipo di istruzione, nè passione. Etsy ha la passione per la musica, così riceve lezioni private di pianoforte in segreto. Yanky e Etsy provano a avere un rapporto per più di un anno, ma lei non riesce a rilassarsi. Interviene anche la mamma di lui e la zia di Etsy: la colpa è sua, visto che lo scopo della famiglia è procreare e, se non lo fa subito, la comunità la giudicherà male.

Quando però scopre di essere incinta, Esther decide di fare una pazzia, ossia partire per Berlino, dove vive la madre di lei senza dire niente al marito. Giunta in Germania, Etsy scopre un mondo fatto di libertà d’espressione di cui subito se ne innamora. Entra di nascosto in un conservatorio dove stringe amicizia con alcuni ragazzi che studiano lì. Su loro suggerimento, tenta di fare un’audizione per vincere la borsa di studio e studiare lì.

Il finale di stagione di Unorthodox, serie originale di Netflix

Il finale di stagione di Unorthodox vede la rinascita di Etsy, che è minacciata dall’arrivo di suo marito Yanky e suo cugino Moishe. Entrambi vogliono farla tornare nella loro comunità. Etsy, nel frattempo, sostiene l’audizione, ma non suona il piano. Grazie all’aiuto di Robert, cambia all’ultimo minuto e decide di cantare.

Nella trama dell’ultima puntata c’è tempo anche per qualche rivelazione. La madre le confessa che non l’ha abbandonata. In realtà, ha provato a fuggire, proprio come ha fatto Etsy. Ma è stata scoperta dalla sua famiglia, che ha portato l’affidamento della piccola Etsy in tribunale. La madre ha perso la custodia in questo modo, ma Etsy ha scoperto la verità solo ora.

Yanky vuole che lei cresca suo figlio a Brooklyn, a Etsy non vuole. Non può ritornare nel posto da cui ha così faticosamente deciso di fuggire. La strada per l’indipendenza è appena iniziata.

Promo trailer ufficiale della serie tv Unorthodox

Scheda tecnica
Esther Shapiro scappa dalla sua comunità ebraica di New York. Giunge a Berlino per trovare il suo spazio nel mondo, tra musica e nuovi amici. Cresciuta con i nonni e la zia, la madre l'ha abbandonata quando era piccola, il padre è un ubriacone.
TitoloUnorthodox
Durata 54 minuti a puntata
Generedrammatico
CastShira Haás, Amit Rahav, Aaron Altaras, Alex Reid, Jeff Wilbush, Dina Doronne, Yosef Sweid, Langston Uibel
RegiaMaria Schrader
Scheda tecnica
Esther Shapiro scappa dalla sua comunità ebraica di New York. Giunge a Berlino per trovare il suo spazio nel mondo, tra musica e nuovi amici. Cresciuta con i nonni e la zia, la madre l'ha abbandonata quando era piccola, il padre è un ubriacone.
TitoloUnorthodox
Durata 54 minuti a puntata
Generedrammatico
CastShira Haás, Amit Rahav, Aaron Altaras, Alex Reid, Jeff Wilbush, Dina Doronne, Yosef Sweid, Langston Uibel
RegiaMaria Schrader
© Riproduzione Riservata
avatar Daniela Attanasio Laureata in traduzione specialistica con la passione per la fotografia, mi occupo della redazione di articoli aventi come argomento le serie TV, da sempre mie fedeli compagne di vita. In particolare, prediligendo serie TV anglofone, mi focalizzo sulle recensioni di serie che hanno segnato la storia della televisione e di fornire anticipazioni di nuovi episodi dando succulenti spoiler al telespettatore più curioso.Oltre a migliorare le competenze linguistiche, spesso le serie TV danno dei veri e propri insegnamenti di vita.Il mio obiettivo è quello di scorgere la bellezza ovunque si trovi, anche in una serie TV Leggi tutto