• Napolitani
  • Cocchi
  • Casciello
  • Liguori
  • Alemanno
  • di Geso
  • Mazzone
  • Romano
  • De Luca
  • Miraglia
  • Coniglio
  • Cacciatore
  • Ferrante
  • Antonucci
  • Barnaba
  • Santaniello
  • Bonetti
  • Rinaldi
  • Pasquino
  • Quarta
  • Chelini
  • Andreotti
  • Algeri
  • Gelisio
  • Rossetto
  • Quaglia
  • De Leo
  • Leone
  • Bonanni
  • Boschetti
  • de Durante
  • Grassotti
  • Buzzatti
  • Carfagna
  • Scorza
  • Romano
  • Bruzzone
  • Falco
  • Crepet
  • Tassone
  • Valorzi
  • Gnudi
  • Califano
  • Catizone
  • Baietti
  • Meoli
  • Ward
  • Paleari
  • Dalia

Bonus tende da sole 2022: requisiti, scadenza e come funziona

Flavia de Durante 24 Maggio 2022
F. d. D.
01/07/2022

Tutte le informazioni utili su Enea bonus tende da sole 2022, come richiederlo e a chi è rivolto: requisiti, scadenza, come funziona e quali tende rientrano in agevolazione.



Come funziona il bonus tende da sole, come richiederlo e a chi è rivolto? Si tratta di un’agevolazione introdotta con il decreto interministeriale del 6 agosto 2020, in piena emergenza sanitaria, con l’intento di dare impulso e ripartenza al settore; poi rinnovato nell’ambito degli Ecobonus nel 2021 e, nuovamente, ad oggi, con la Legge di Bilancio 2022.

Il bonus consiste nella detrazione del 50% delle spese totali sostenute (o al 110% nel caso del Superbonus) per “l’acquisto e la messa in posa di schermature solari o chiusure tecniche mobili oscuranti.”

Per capire come si ottiene il bonus tende da sole, sconto in fattura come si ottiene, bisogna controllare i criteri e i requisiti stabiliti dall’Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica – ENEA. Due anni fa è stato compito della stessa agenzia stabilire i requisiti per le domande, nel 2020. Come supporto ai richiedenti, l’ENEA ha predisposto, attraverso un’apposita Guida, tutte le indicazioni su come richiedere e ottenere l’agevolazione buono per tende da sole e tapparelle.

Approfondiamo come funziona il bonus tende da sole nel 2022 requisiti quali sono, cose rientra nelle schermature solari, chi può usufruirne per l’Agenzia delle entrate ed importo massino detraibile: ecco tutte le informazioni utili.

Come funziona il bonus tende da sole 2022: come richiederlo e istruzioni per la domanda

Come fare Enea per tende da sole? L’agevolazione consiste in una detrazione del 50% delle spese sostenute per l’acquisto e la messa in posa di schermature solari o chiusure tecniche mobili oscuranti. Dopo due anni in funzione, il buono è stato nuovamente rinnovato con l’ultima Legge di Bilancio 2022.

Il bonus rientra nei lavori svolti in Ecobonus e la somma massima detraibile ammonta a 30 mila euro, pari al 50% della spesa totale sostenuta. Tuttavia, ricordiamo che il buono può arrivare al 110%, se l’acquisto di schermature solari o tende da sole rientra nell’ambito di interventi compresi nel Superbonus: questi interventi verranno definiti “lavori trainanti”; in quest’ultimo caso, quindi, l’installazione delle tende sarà strettamente vincolata a questi stessi “lavori trainanti”, quali, ad esempio:

  • Sostituzione degli impianti di climatizzazione;
  • I lavori d’isolamento termico;
  • Lavori per la riduzione del rischio sismico.

Come si può presentare la domanda per il bonus tende da sole? Per poter richiedere la detrazione è necessario, secondo quanto predisposto dall’Agenzia dell’Entrate, che: “il lavoro deve essere stato effettuato su un edificio esistente, ossia accatastato o con richiesta di accatastamento in corso, e in regola con il pagamento di eventuali tributi”.

Come già ricordato, però, i requisiti per ottenere il bonus per le schermature solari sono stabiliti dall’Enea. Possono presentare la domanda, se rispettano i criteri necessari, tutti coloro che:

  1. sostengono le spese di riqualificazione energetica;
  2. sono proprietari di singole unità immobiliari residenziali (la domanda può essere fatta anche dal coniuge e dai parenti entro il terzo grado);
  3. sono proprietari di parti comuni di edifici residenziali (condomini).

Requisiti per ottenere l’agevolazione e a chi spetta

L’ENEA ha indicato tutti i criteri e i requisiti per sapere come richiedere il bonus tende da sole e schermature solari, l’agevolazione che consente di avere sconti del 50% sull’acquisto per importi di spesa fino a 60.000 euro.

Innanzitutto, dal punto di vista fiscale, per ottenere questa agevolazione è possibile optare per tre diverse opzioni:

  • Detrazione IRPEF in 10 anni a rate;
  • Sconto diretto in fattura;
  • Cessione del credito d’imposta ad un soggetto terzo per il bonus schermature solari e tende.

Se si rispettano taluni requisiti, come anticipato, hanno diritto di accedere al bonus i contribuenti proprietari di singole unità immobiliari residenziali o di parti comuni di edifici residenziali che stanno affrontando spese di riqualificazione energetica. Ricordiamo, inoltre, che non è necessario presentare il modello ISEE per fare la richiesta.

E’ importante, però, che anche edifici e tende da sole rispettino certe caratteristiche precise e predisposte dall’ENEA, altrimenti non si può ottenere il buono statale:

  • Le schermature devono essere applicate in modo solidale con l’involucro edilizio all’interno o all’esterno della superficie vetrata;
  • Tende o schermature non devono essere liberamente montabili/smontabili dall’utente;
  • Schermature devono essere posate a protezione di una superficie vetrata;
  • Orientamento delle strutture deve essere da est a ovest passando per sud. Sono dunque escluse tutte le strutture orientate a nord, nord-est e nord-ovest.
  • Si ha diritto all’agevolazione solo con nuove installazioni o con sostituzioni totali che garantiscano maggiore efficientamento energetico. (escluse le sostituzioni dei soli componenti di un sistema, il telo e l’automatizzazione della tenda; così come le riparazioni.)

Scadenza bonus tende da sole 2022: entro quando richiederlo

Compreso come funziona e come presentare domanda, ecco la scadenza, quando scade il bonus tende da sole 2022, entro quando richiederlo?

La scadenza del bonus tende è fissata al 31 dicembre 2022. Come ricordato precedentemente, l’agevolazione del nuovo bonus ha sempre il valore del 50%.

I documenti fondamentali da presentare in sede di richiesta per accedere al Bonus Tende sono pochi, ma indispensabili. Li riassumiamo brevemente:

  • Bonifici tracciabili e fatture di acquisto e posa;
  • Schede tecniche fornite dal venditore/fornitore delle tende;
  • Scheda lavori ad opera di chi esegue i lavori.

Il documento fondamentale per fare domanda è la “scheda descrittiva dell’intervento” che è prevista e richiesta per ogni tipo di intervento di riqualificazione energetica. Questo modulo va mandato all’Enea entro 90 giorni dalla fine dei lavori.

L’Agenzia delle entrate, inoltre, ricorda che per richiedere l’agevolazione è necessario dimostrare che l’intervento realizzato sia conforme ai requisiti tecnici richiesti. Cosa si può ottenere, in sintesi, con l’agevolazione tende solari 2022?

  • acquisto delle tende o schermature solari;
  • smontaggio e dismissione di analoghi sistemi preesistenti;
  • posa delle nuove strutture schermanti;
  • fornitura e messa in opera di meccanismi automatici di regolazione e controllo delle schermature;
  • prestazioni professionali necessarie alle operazioni;
  • opere provvisionali e accessorie.
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Flavia de Durante Laureata in Lettere Moderne con il massimo dei voti all'Università degli studi di Salerno. Da sempre amante della lettura, mi diletto a scrivere sin dalla prima adolescenza. Mi interessa esplorare il mondo circostante in tutte le sue sfumature ed in particolare l'animo umano e i rapporti interpersonali. I temi che maggiormente mi interessano sono quelli legati alla cultura, alla storia, al costume, all'ambiente, all'attualità. Vedo nel settore del giornalismo non solo la possibilità di trasmettere dati ed informazioni, ma anche una grande opportunità di acquisire nuove e varie conoscenze. La curiosità e la voglia di sapere sono i motori principali che mi hanno spinto a intraprendere questo percorso. Leggi tutto