After life: trama, recensione, cast e scheda tecnica della serie di Netflix

Daniela Attanasio 23 Giugno 2020

Ecco di cosa parla After life, la serie tv con Ricky Gervais in streaming su Netflx: trama, recensione, cast e scheda tecnica.

 

After life serie tv è prodotta in Gran Bretagna ed è costituita da due stagioni da sei episodi ciascuna.

Un episodio dura in media circa mezz’ora. After life è una serie di Netflix e nasce da un’idea di Ricky Gervais, che è anche il regista, ed è possibile guardarlo in streaming in italiano.

Il cast al completo include i seguenti attori: Ricky Gervais, Kerry Godliman, Tom Basden, Tony Way, Penelope Wilton, David Bradley, Ashley Jensen, David Earl, Joe Wilkinson

E ancora tra i principali attori della serie Mandeep Dhillon, Jo Hartley, Roisin Conaty, Diane Morgan, Paul Kaye, Tim Plester, Tommy Finnegan e Thomas Bastable. Le musiche sono di Andy Burrows.

Per quel che concerne le tematiche trattate, la serie è una dark comedy e tratta il tema della morte, in particolare della morte di un partner e di come affrontare la vita quando ci si ritrova da soli. Si parla di depressione, suicidio e assistenza agli anziani. After life è una serie che mostra la potenza dell’amore che prova il protagonista per la sua amata, che resta imperituro nonostante lei non faccia più parte del mondo terreno. Il sarcasmo tipico dell’attore lo ritroviamo anche nella serie tv, che fa ridere e piangere allo stesso tempo.

A Maggio 2020 Netflix annuncia che è in cantiere After Life 3, ma non si sa ancora nulla sulla trama e la data di uscita.

Trama e recensione After life, la serie di e con Ricky Gervais in streaming su Netflix.

La trama di After life ha come protagonista Tony, un uomo rimasto vedovo dopo la morte della moglie Lisa in seguito ad un cancro al seno. Tony è un uomo molto sarcastico e usa questo sarcasmo per schermirsi. Lavora nella redazione di un quotidiano locale, a capo del quale c’è suo cognato che ha dei problemi con la moglie.

Il cognato Matt è molto preoccupato per la salute di Tony, soprattutto dopo le sue continue affermazioni di suicidio. Tony non trova un motivo valido per continuare a vivere, continua a rivedere i video che mostrano la vita quando c’era Lisa. Era felice quando le faceva scherzi, le tirava il cibo e la spaventava. Era felice quando le ha regalato il cucciolo di cane Brandy. Era felice quando hanno festeggiato il matrimonio del cognato. Era felice, insomma, semplicemente per il fatto che la moglie esistesse.

Nella prima stagione aiuta un senzatetto a suicidarsi, dandogli i soldi necessari per la droga. Conosce anche una prostituta che, inspiegabilmente, diventa una sua amica. Spesso fa visita alla casa di cura dove è ricoverato suo padre malato di Alzheimer. Qui conosce Emma, l’infermiera che si prende cura del padre. Tra di loro c’è una simpatia speciale.

Come termina la serie di Ricky Gervais di Netflix

Nella seconda stagione, in After Life 2, sorgono i problemi lavorativi, in quanto il giornale rischia di fallire. Vengono analizzati e approfonditi i rapporti di Tony con i suoi colleghi. C’è la dolce Sandy che deve badare alla sua famiglia ed è l’unica competente in redazione. Matt ha dei problemi con la moglie e la collega Kath, ma cerca di risolverli grazie allo stesso psichiatra che ha in cura anche Tony. Il postino scalmanato esce con Daphne grazie a Tony e in redazione entra il figlio di June che è un ragazzo molto esuberante.

Tony trova conforto nell’amicizia con una signora vedova che incontra al cimitero che lo sprona a non arrendersi. Con Emma, l’infermiera, esce una volta, ma lei vuole di più e così si perdono un po’ di vista, fin quando arriva la triste notizia della morte del padre di Tony. Un altro lutto per lui che deve fare i conti con l’ennesima perdita nella sua vita. Emma decide di accettare questa simpatia particolare e di stargli accanto, nonostante sia consapevole che non abbia mai dimenticato la moglie defunta.

Trailer di After life, la serie disponibile in streaming su Netflix

Scheda tecnica
Tony è un vedovo che lavora in una redazione giornalistica. Affronta il lutto a modo suo, non senza difficoltà circondato da colleghi di lavoro e nuove inaspettate amicizie. Una serie che fa riflettere sul senso della vita.
TitoloAfter life
Durata25 - 31 minuti per episodio
Generecommedia nera
CastRicky Gervais, Kerry Godliman, Tom Basden, Tony Way, Penelope Wilton, David Bradley, Ashley Jensen, David Earl, Joe Wilkinson, Mandeep Dhillon, Jo Hartley, Roisin Conaty, Diane Morgan, Paul Kaye, Tim Plester, Tommy Finnegan e Thomas Bastable.
RegiaRicky Gervais
Anno di prod.201 - in corso
Scheda tecnica
Tony è un vedovo che lavora in una redazione giornalistica. Affronta il lutto a modo suo, non senza difficoltà circondato da colleghi di lavoro e nuove inaspettate amicizie. Una serie che fa riflettere sul senso della vita.
TitoloAfter life
Durata25 - 31 minuti per episodio
Generecommedia nera
CastRicky Gervais, Kerry Godliman, Tom Basden, Tony Way, Penelope Wilton, David Bradley, Ashley Jensen, David Earl, Joe Wilkinson, Mandeep Dhillon, Jo Hartley, Roisin Conaty, Diane Morgan, Paul Kaye, Tim Plester, Tommy Finnegan e Thomas Bastable.
RegiaRicky Gervais
Anno di prod.201 - in corso
© Riproduzione Riservata
avatar Daniela Attanasio Laureata in traduzione specialistica con la passione per la fotografia, mi occupo della redazione di articoli aventi come argomento le serie TV, da sempre mie fedeli compagne di vita. In particolare, prediligendo serie TV anglofone, mi focalizzo sulle recensioni di serie che hanno segnato la storia della televisione e di fornire anticipazioni di nuovi episodi dando succulenti spoiler al telespettatore più curioso.Oltre a migliorare le competenze linguistiche, spesso le serie TV danno dei veri e propri insegnamenti di vita.Il mio obiettivo è quello di scorgere la bellezza ovunque si trovi, anche in una serie TV Leggi tutto