Chi è Roberto Speranza, curriculum, età, moglie e titolo di studio

Francesca Di Stasio 4 Giugno 2020

Politico e segretario del partito Articolo 1, con il Governo Conte 2 è ministro della salute, ecco chi è Roberto Speranza: curriculum, biografia, titolo di studio, vita privata, moglie e figli.

Di origini lucane, ministro della salute nel governo Conte bis, eletto come deputato alla camera con Liberi e Uguali dopo un passato nel PD da cui si è dimesso nel 2017.

Una grande passione per la storia, che coltiva  anche dopo la laurea conseguendo un dottorato in storia dell’Europa Mediterranea.

Vissuto in una famiglia socialista con il padre che militava nel Psi, si è sempre interessato di politica fin da quando frequentava il liceo, prima a livello locale, poi nazionale. Così ha sempre motivato la sua scelta: “La politica è per me lo strumento più bello per costruire una realtà migliore”.

Sono diverse le correnti a cui si è avvicinato e di cui ha fatto parte nel corso della sua carriera politica. I Ds, il PD, Articolo 1 e infine LeU.

Di sé dice: “Sono appassionato di vino e di buona cucina. Amo la Roma di Totti e le serate in giro con gli amici di una vita. Ho avuto la fortuna di poter vivere a Londra e Copenaghen e queste esperienze mi hanno dato tantissimo. Tuttavia, ho deciso di tornare nella Basilicata che amo, con la forza umile della sua gente, le bellezze e le asprezze del suo territorio”.

Ma qual è la sua storia, percorso professionale, istruzione e la sua vita privata ieri prima di essere membro del Governo e oggi?

Cercheremo di conoscere meglio il ministro della salute, Roberto Speranza, chi è secondo curriculum e profilo Facebook, in cosa è laureato, contatti e partito politico, quanti anni ha, dove è nato, dove vive, se e con chi è sposato e quanti figli ha.

Chi è Roberto Speranza: curriculum, biografia, età, moglie e figli del ministro della Salute

Per scoprire chi è Roberto Speranza: il suo curriculum lo ricostruiremo partendo dal suo profilo Facebook e Twitter e dalle informazioni sul sito ufficiale del governo, dal titolo di studio ai suoi contatti e vita privata.

E’ nato in Basilicata, a Potenza, il 4 gennaio del 1979, ed è del segno zodiacale del Capricorno. La sua famiglia era socialista. Suo padre Michele è impiegato nella pubblica amministrazione militava nel Psi.

Dopo il diploma conseguito al liceo scientifico, prosegue gli studi laureandosi in scienze politiche alla Luiss di Roma. Dopo la laurea si dedica ad un dottorato di ricerca in Storia dell’Europa Mediterranea.

Per quanto riguarda la sua vita privata, sappiamo che è sposato, la moglie di Speranza, si chiama Rosangela Cossidente, ed entrambi hanno due figli Michele Simon ed Emma Iris.

Come già detto prima ama il buon cibo ed è un appassionato di storia. È tifoso della Roma e ama trascorre le serate in compagnia degli amici.

Ha iniziato in politica con la sinistra giovanile,  è stato poi prima di approdare nel PD, consigliere con i DS. Infine la creazione di un nuovo partito Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista. Nel 2018 poi la candidatura con Liberi e Uguali.

Da segretario di Articolo 1 Speranza, ministro della Salute tra le file PD

Per sapere chi è Roberto Speranza prima di diventare ministro della Salute e prima di essere segretario del partito Articolo 1, partiamo dalla sua istruzione, titolo di studio, formazione post Laurea fino a capire che lavoro fa.

Laureato in scienze politiche alla Luiss di Roma, Dopo la laurea continua gli studi, e consegue anche un dottorato di ricerca in Storia dell’Europa Mediterranea.

Ha iniziato la sua carriera in politica nel 2005 quando viene eletto nell’esecutivo nazionale della sinistra giovanile. Due anni dopo, nel marzo del 2007 diventa presidente nazionale della sinistra giovanile a Roma.

Nell’ottobre dello stesso anno viene eletto nel Partito Democratico.

Nel 2008 Walter Veltroni lo nomina nel comitato nazionale dei giovani democratici. All’età di 25 anni viene eletto consigliere comunale con i DS a Potenza, la sua città natale. Ricopre questa carica per 5 anni, poi diventa assessore all’urbanistica per un anno sempre in quel di Potenza. A novembre dello stesso anno viene eletto segretario regionale del PD della Basilicata.

Il 19 marzo del 2013 viene eletto capogruppo alla Camera dei Deputati per il Partito Democratico.

Il 15 aprile del 2015 decide di lasciare il PD perché in disaccordo con l’allora segretario Matteo Renzi. Cinque giorni dopo insieme a Scotto, Rossi e Bersani crea un nuovo partito chiamato Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista.

Nell’aprile del 2017 diviene collaboratore nazionale dello stesso partito. Alle elezioni del 2018 si candida con Liberi e Uguali e viene eletto alla Camera dei Deputati. Dal 4 settembre 2019 è ministro della salute.

Riforme e cronaca: chi è Roberto Speranza ministro della Salute

Chi vuole sapere chi è Roberto Speranza oggi, certamente intende conoscere le sue esperienze prima di diventare ministro della Salute, nelle leggi e riforme che portano il suo nome.

Da ministro della Salute si è trovato a dover affrontare la grave emergenza sanitaria che ha colpito il nostro Paese a causa del Covid-19 e ha portato ad un lungo lockdown.

Il primo provvedimento importante che ha fatto approvare è stata l’abolizione del Super ticket che entrerà in vigore a settembre 2020.

Nel corso di vari interventi ed interviste ha più volte espresso la necessità di maggiori fondi a sostegno del sistema sanitario e di una serie di riforme importanti. “Occorre mettere fine alla stagione dei tagli e iniziare quella degli investimenti” ha ribadito.

Il 18 dicembre del 2019 è stato approvato “Il patto per la salute,” un accordo finanziario e programmatico tra il Governo e le Regioni, un punto di partenza per affrontare quelli che sono i nodi fondamentali del Servizio sanitario nazionale in cui bisogna investire e mettere più risorse.

“Quando si parla di salute delle persone, non c’è mai un punto di arrivo, ma sempre un nuovo punto di partenza” ha dichiarato il ministro, il cui obiettivo da qui alla fine della legislatura è quello di investire 10 miliardi nella sanità.

Anagrafica Principale
Politico e segretario del partito Articolo 1, con il Governo Conte 2 è ministro della salute. Di origini lucane, eletto come deputato alla camera con Liberi e Uguali dopo un passato nel PD. Appassionato di storia, si è sempre interessato di politica fin da quando frequentava il liceo, prima a livello locale, poi nazionale.
Nome e CognomeRoberto Speranza
Data di nascita04/01/1979
Luogo di nascitaPotenza
ProfessioneMinistro della Salute
Anagrafica Principale
Politico e segretario del partito Articolo 1, con il Governo Conte 2 è ministro della salute. Di origini lucane, eletto come deputato alla camera con Liberi e Uguali dopo un passato nel PD. Appassionato di storia, si è sempre interessato di politica fin da quando frequentava il liceo, prima a livello locale, poi nazionale.
Nome e CognomeRoberto Speranza
Data di nascita04/01/1979
Luogo di nascitaPotenza
ProfessioneMinistro della Salute
© Riproduzione Riservata
avatar Francesca Di Stasio Ho una laurea in Lingue e Culture straniere e una passione per la scrittura che coltivo da diversi anni. Amo imprimere idee, eventi, storie non solo sulla pagina ma anche attraverso la fotografia. Sono un'esploratrice appassionata di luoghi, culture e tradizioni. Vado alla scoperta di nuovi sapori e io stessa mi diletto in cucina nella creazione di piatti originali. Adoro viaggiare. Credo che i viaggi e le nuove esperienze siano una fonte preziosa di arricchimento personale. Impegno e dedizione mi contraddistinguono. I miei interessi spaziano ​dalla cultura allo spettacolo, dall'attualità alla musica. Con minuziosità e accuratezza sono alla costante ricerca di informazioni, fatti, avvenimenti, curiosità da trasmettere ai lettori. Per il Portale Controcampus curo la rubrica "Il Personaggio." Ritratti e biografie di personaggi noti. Una lente di ingrandimento sulla loro vita alla ricerca di segreti inconfessati e lati nascosti senza tralasciare alcun dettaglio e lasciando emergere, attraverso la scrittura, solo ciò che è autentico e veritiero. Leggi tutto