Chi è Mark Rutte: biografia, vita privata, moglie e partito politico

Francesca Di Stasio 22 Luglio 2020

Diventato famoso in Italia ai tempi del Coronavirus, chi è Mark Rutte: biografia, età, curriculum, vita privata, moglie e partito politico del Primo Ministro olandese.

È il Primo Ministro dei Paesi Bassi, alla guida di uno dei cosiddetti “paesi frugali”. Descritto come il più rigido e il più cattivo tra i leader europei a causa di alcune sue posizioni non sempre condivise dai colleghi.

Alla guida dell’Olanda da dieci anni, è dopo Angela Merkel il leader più giovane e longevo dell’Unione Europea.

Figlio di un commerciante, è molto apprezzato in patria ed è considerato un ottimo negoziatore. Austerità e rigore lo contraddistinguono.

Pugno di ferro soprattutto sulle questioni relative all’economia, ha osteggiato misure di solidarietà economica e finanziaria come quelle contemplate dal Recovery Fund.

Ecco qual è la storia e biografia di Mark Rutte, chi è in Olanda ma anche in Italia rispetto ai contatti come Salvini e Conte: vita privata, quanti anni ha, moglie e figli dell’austero e rigoroso leader olandese.

Chi è Mark Rutte: biografia, età, vita privata, moglie, figli e partito del Primo Ministro olandese

Per ricostruire curriculum vitae e biografia e sapere nel dettaglio chi è Mark Rutte, Facebook, Twitter, Instagram, sito ufficiale  e foto del Primo Ministro olandese ci saranno d’aiuto.

E’ nato a L’Aia il 14 febbraio del 1967, oggi ha 53 anni ed è del segno zodiacale dell’Acquario.

Suo padre era un commerciante, sua madre una segretaria. È il più giovane di sette fratelli. Dopo aver frequentato il ginnasio, si è specializzato in arte. Ha proseguito gli studi laureandosi in Storia, presso l’università di Leida.

Per quanto riguarda la sua vita privata: non esiste una fidanzata o moglie di Mark Rutte, non è sposato quindi e non ha figli. Si definisce: “Uno scapolo felice”. È membro della chiesa protestante nei Paesi Bassi.

Nella sua vita, non solo la politica, ma anche la musica e il calcio. Il Primo Ministro olandese dice che non sarà un politico per sempre, da ragazzo sognava di diventare un pianista. Sin da giovane è sempre stato un appassionato di pianoforte tanto da voler frequentare il Conservatorio. Nel tempo libero ancora suona lo strumento. Appassionato di calcio, tifa per due squadre: il Feyenoord e l’Ado Den Haag.

Da piccolo era un discolo e molti affermano che il suo carattere non sia mai cambiato, anche se ha negato confessando che solo un paio di volte all’anno sbatte la porta del suo ufficio, ma poi la riapre subito per chiedere scusa. Sin dall’inizio della sua carriera politica, si è distinto per il suo stile di vita sobrio. Pare sia il più morigerato dei leader Europei. Vive in un appartamento molto modesto, si sposta in bici o con la sua Saab, usa ancora un vecchio Nokia. Il suo piatto preferito è il minestrone.

Ligio alle regole al tal punto che durante l’emergenza causata dal Covid-19, non è andato a trovare la madre morta all’età di 96 anni per rispettare le norme anti-contagio. Una notizia che ha diviso molto l’opinione pubblica.

Dal Partito Popolare per la Libertà, Rutte contro Conte

In Italia chi è Mark Rutte, si è saputo soprattutto per i fatti legati al Coronavirus e per le vicende di scontro con Conte, ancora prima che lo si conoscesse come Primo Ministro olandese, e iscritto al partito Popolare per la Libertà.

È la figura chiave al Consiglio Europeo. Trattative serrate e difficili per cercare di raggiungere un accordo sulla quota da destinare al cosiddetto “Recovery fund”. Un fondo finanziato da tutti i paesi europei per aiutare le nazioni più colpite dall’emergenza Coronavirus.

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha tentato di convincere le altre nazioni ad aumentare la quota degli aiuti e ha trovato il secco no proprio del Primo Ministro olandese. All’Italia spetterebbe infatti la fetta più grande di questi fondi.

Conte avrebbe cenato nel ristorante italiano preferito del leader olandese, al fine di portare avanti le trattative. Dolo la cena, il Premier aveva dichiarato: “Non c’è piena convergenza, c’è confronto”. La richiesta del Premier olandese è sulle risorse, che vuole siano strettamente condizionate a riforme economiche. Ha inoltre dichiarato che l’Italia deve farcela da sola. Per Conte lo stanziamento sarebbe inefficace, se imbrigliato nella burocrazia e infittito di condizionamenti.

Attività politiche e cosa ha fatto: chi è Mark Rutte politico

A partire da Facebook, Mark Rutte è attivo sui social. Scorrendo la sua galleria di foto, la maggior parte degli scatti sono dedicati alla sua vita politica.

Può essere considerato un euroscettico moderato, un liberale sostenitore della politica del rigore soprattutto nei conti pubblici e del mercato libero. Nel corso degli anni alla guida del suo Paese, è riuscito grazie ad alleanze strategiche, a rendere l’Olanda uno dei Paesi più influenti in Europa. Con la Danimarca, la Svezia e l’Austria, formano il cosiddetto gruppo dei “paesi frugali”, quei paesi noti per essere molto rigoristi.

Dopo la laurea entrò nel mondo degli affari, lavorando come manager per Unilever e Calvé. È stato anche insegnante. Si è avvicinato al mondo politico durante il periodo universitario, quando entrò a far parte dell’Organizzazione Giovanile per la Libertà e la Democrazia, il VVD di cui fu presidente dal 1988 al 1991.

Nel 2002 la svolta con l’ingresso nel Parlamento olandese in veste di Segretario di Stato per gli Affari Sociali e l’Occupazione nel primo governo di Jan Peter Balkenende.

Dal 2003 si è occupato anche del welfare e della sicurezza sul lavoro.

Nel 2004 invece fu nominato Segretario di Stato per l’Istruzione Superiore e la Scienza. In questa veste, cercò di migliorare il sistema scolastico olandese rendendo più competitivo a livello nazionale.

Intanto negli stessi anni diventa una figura di primo piano nel VVD e quando nel 2006 il leader Jozias van Aartsen si dimette in seguito alla sconfitta alle elezioni municipali, con un’elezione interna viene nominato nuovo leader del partito con il 51,5% dei voti.

ll 28 giugno 2006 si dimise da Segretario di Stato e tornò in Parlamento, come leader dei deputati del VVD.

Nella politica olandese chi è Mark Rutte veramente lo vediamo il 14 ottobre 2010, quando viene nominato Primo Ministro. Divenendo il 1º Primo Ministro liberale, dopo Pieter Cort van der Linden che ricoprì la carica dal 1913 al 1918, è il 2° Premier più giovane della storia Olandese.

Il suo partito alle elezioni legislative aveva superato la soglia del 20% e così poteva formare il governo. Tuttavia nel 2012, a causa del fallimento di alcuni negoziati sulla riduzione del deficit pubblico, si dimise e con lui il suo governo.

Alle elezioni del 2012, il Partito Popolare per la Libertà e la Democrazia vince e prende vita così il secondo governo guidato da lui.

Nel 2017 è nuovamente il candidato del VVD. Anche in questa tornata elettorale, viene riconfermato Primo Ministro dell’Olanda. Nonostante una flessione del suo partito, nasce il terzo Governo Rutte.

Anagrafica Principale
È il Primo Ministro dei Paesi Bassi. Descritto come il più rigido e il più cattivo tra i leader europei a causa di alcune sue posizioni non sempre condivise dai colleghi. Alla guida dell'Olanda da dieci anni, è dopo Angela Merkel il leader più giovane e longevo dell'Unione Europea. Figlio di un commerciante, è molto apprezzato in patria ed è considerato un ottimo negoziatore. Austerità e rigore lo contraddistinguono. Pugno di ferro soprattutto sulle questioni relative all'economia, ha osteggiato misure di solidarietà economica e finanziaria come quelle contemplate dal Recovery Fund.
Nome e CognomeMark Rutte
Data di nascita14/02/1967
Luogo di nascitaL'Aia
ProfessionePolitico
Anagrafica Principale
È il Primo Ministro dei Paesi Bassi. Descritto come il più rigido e il più cattivo tra i leader europei a causa di alcune sue posizioni non sempre condivise dai colleghi. Alla guida dell'Olanda da dieci anni, è dopo Angela Merkel il leader più giovane e longevo dell'Unione Europea. Figlio di un commerciante, è molto apprezzato in patria ed è considerato un ottimo negoziatore. Austerità e rigore lo contraddistinguono. Pugno di ferro soprattutto sulle questioni relative all'economia, ha osteggiato misure di solidarietà economica e finanziaria come quelle contemplate dal Recovery Fund.
Nome e CognomeMark Rutte
Data di nascita14/02/1967
Luogo di nascitaL'Aia
ProfessionePolitico
© Riproduzione Riservata
avatar Francesca Di Stasio Ho una laurea in Lingue e Culture straniere e una passione per la scrittura che coltivo da diversi anni. Amo imprimere idee, eventi, storie non solo sulla pagina ma anche attraverso la fotografia. Sono un'esploratrice appassionata di luoghi, culture e tradizioni. Vado alla scoperta di nuovi sapori e io stessa mi diletto in cucina nella creazione di piatti originali. Adoro viaggiare. Credo che i viaggi e le nuove esperienze siano una fonte preziosa di arricchimento personale. Impegno e dedizione mi contraddistinguono. I miei interessi spaziano ​dalla cultura allo spettacolo, dall'attualità alla musica. Con minuziosità e accuratezza sono alla costante ricerca di informazioni, fatti, avvenimenti, curiosità da trasmettere ai lettori. Per il Portale Controcampus curo la rubrica "Il Personaggio." Ritratti e biografie di personaggi noti. Una lente di ingrandimento sulla loro vita alla ricerca di segreti inconfessati e lati nascosti senza tralasciare alcun dettaglio e lasciando emergere, attraverso la scrittura, solo ciò che è autentico e veritiero. Leggi tutto