Bonus mobilità 2020 per bici e monopattini: come funziona

Alessandra Cristofaro 13 Novembre 2020

Come funziona il Bonus Mobilità app e piattaforma Decreto Ministero Ambiente per acquisto bici e monopattini: in cosa consiste, come fare domanda e quali i requisiti.

Un buono mobilità con app, spendibile su Amazon, Decathlon e negozi, per ridurre l’inquinamento e limitare l’uso dei mezzi pubblici. E’ questo il nuovo voucher per biciclette, un rimborso per una forma di trasporto sostenibile.

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 14 agosto 2020, il decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare contiene tutte le informazioni su come funziona il Bonus Mobilità 2020. Fornito dal Governo per fronteggiare l’emergenza epidemiologica, sono indicati nello specifico i requisiti per ottenerlo, come fare domanda e chi ne ha diritto. E’ possibile consultare anche il sito dell’Agenzia delle Entrare per avere ogni informazione.

Il Bonus Bici elettrica che consiste in un contributo pari al 60 per cento della spesa sostenuta, e non superiore a euro 500. Una vera rivoluzione per molte città, dove queste forme alternative di micro veicoli di trasporto individuale incentivate dal Programma Sperimentale, sono agevolati dai fondi stanziati dal governo.

Ma qual è la procedura, come ottenere il bonus monopattino? Chi ne ha diritto e quali sono i requisiti? Al 3 novembre era fissato i click day per richiedere l’incentivo, però i fondi si sono esauriti in poche ore. Ma il Ministero dell’ambiente ha comunicato che a partire dal 9 novembre e fino al 9 dicembre, sulla piattaforma si potranno caricare i propri dati per ottenere il ristoro.

Requisiti bonus mobilità bici e monopattini: beneficiari, comuni e province dove chiederlo

Il bonus bici come funziona è abbastanza semplice da capire. Ma prima, ricordiamo cos’è, o meglio, con quali acquisti e servizi si può ottenere il rimborso. Il Ministero dell’Ambiente ha previsto e indicato in Gazzetta Ufficiale un’agevolazione con l’accredito per l’acquisto di biciclette (anche a pedalata assistita); di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica (monopattini, hoverboard, segway); l’impiego di servizi di mobilità condivisa ad utilizzo individuale (esclusi quelli tramite autovetture). Inoltre, Amazon ha predisposto un’apposita pagina “Bonus mobilità Amazon” in cui spiega come funziona e quali prodotti è possibile acquistare.

Ma il bonifico non può essere richiesto da tutti i cittadini. Solo coloro che hanno determinati requisiti possono avviare la procedura, esclusivamente telematica, messa a disposizione dall’esecutivo su apposita piattaforma. In particolare, possono richiedere il buono per l’anno 2020:

  • i maggiorenni che hanno la residenza (e non il domicilio) nei capoluoghi di Regione (anche sotto i 50.000 abitanti),
  • nei capoluoghi di Provincia (anche sotto i 50.000 abitanti),
  • nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti e nei comuni delle Città metropolitane (anche al di sotto dei 50.000 abitanti).
    Analizziamo insieme, però, quali sono i termini per presentare la domanda e quali sono le istruzioni da seguire per ricevere il bonus.

In particolare, ci saranno due fasi:

  • Fase 1: (4 maggio 2020 fino al giorno antecedente a quello di inizio operatività dell’applicazione web e non oltre il 31 dicembre 2020): è previsto il rimborso al beneficiario. Per ottenere il contributo è necessario conservare il documento giustificativo di spesa (fattura) e allegarlo all’istanza da presentare mediante l’applicazione web.
  • Fase 2: (dal giorno di inizio operatività dell’applicazione web): è previsto lo sconto diretto da parte del fornitore del bene, sulla base di un buono di spesa digitale che i beneficiari potranno generare sull’applicazione web. Gli interessati dovranno indicare sull’applicazione il mezzo che intendono acquistare. La piattaforma genererà il buono spesa digitale da consegnare ai fornitori autorizzati per ritirare il bene.

Nuovo bonus bici e monopattini: riaperti termini

Il bonus bici e monopattini è riconosciuto a partire dal 4 maggio 2020 e fino al 31 dicembre 2020, così come previsto nel teso del decreto. Inizialmente, la formula scelta dal Governo per distribuire i 215 milioni di euro, è stata quella del Click Day. Una modalità di richiesta molto differente dal Bonus Baby Sitter. Infatti, ha generato un grande caos perché non tutti gli utenti sono riusciti ad ottenere l’incentivo. Il Governo è quindi ritornato sui suoi passi. Oggi, per avere il rimborso ed ottenere il buono, è prevista una modalità differente. Questo per far si che il bonus bici sia accessibile non solo ai primi arrivati ma a tutti coloro che hanno acquistato un dispositivo per la micro-mobilità fra il 4 maggio e il 2 novembre.

Vediamo nel dettaglio qual è la procedura de seguire per registrarsi al sito ed ottenere il bonus bici e monopattini.

Istruzioni e registrazione domanda bonus mobilità 2020

Per ottenere il bonus mobilità, il sito è sempre lo stesso e la procedura cambia di poco. La differenza è che ora si può effettuare quella che viene definita una pre-registrazione: ci si registra al sito, si indica l’importo speso e si attende per il rimborso. Se i fortunati che sono riusciti a ottenerlo nella frenesia del clic day potranno vedere la cifra addebitata sul conto corrente nell’arco di pochi giorni; per tutti gli altri i tempi sono dilatati, anche perché la misura deve essere rifinanziata.
Quindi, chi ancora non ha provveduto all’acquisto, può pre-registrarsi indicando la fascia di importo del bonus mobilità e poi consegnare il buono generato al negoziante per ottenere lo sconto. Il rimborso con bonifico può essere utilizzato anche effettuando l’acquisto su Amazon. In ogni caso, l’acquisto deve essere fatto entro il 31 dicembre 2020.

© Riproduzione Riservata
avatar Alessandra Cristofaro Sono laureata in Giurisprudenza e svolgo la pratica forense presso uno studio di diritto civile e diritto del lavoro.Sin da piccola ho sempre avuto una forte passione per la scrittura; credo che le parole, unite al potere della vera informazione, hanno un valore molto importante.Sono sempre stata una persona molto curiosa, con voglia di conoscere ciò mi circonda. Proprio per questo, con Controcampus mi occupo della rubrica attualità; con i miei articoli, cerco di comunicare ai lettori ciò che accade quotidianamente in modo chiaro, semplice ed originale, sperando di lasciare un messaggio ben preciso.Le caratteristiche che più mi rappresentano sono determinazione, semplicità e correttezza. Leggi tutto