• Dalia
  • Andreotti
  • Quaglia
  • Rinaldi
  • Casciello
  • De Leo
  • Cacciatore
  • Paleari
  • Vellucci
  • Romano
  • Mazzone
  • Valorzi
  • Leone
  • Meoli
  • Crepet
  • Buzzatti
  • Abete
  • Alemanno
  • Gelisio
  • Tassone
  • Bonetti
  • Boschetti
  • Santaniello
  • Miraglia
  • Romano
  • Coniglio
  • Gnudi
  • Ward
  • Russo
  • Barnaba
  • Catizone
  • di Geso
  • Chelini
  • Liguori
  • Pasquino
  • Bonanni
  • De Luca
  • Bruzzone
  • Algeri
  • Del Sorbo
  • Quarta
  • Baietti
  • Grassotti
  • Rossetto
  • Scorza
  • Falco

Stati Facebook per la Giornata della memoria: frasi e citazioni

Carolina Campanile 20 Gennaio 2021

Le più belle frasi per stati Facebook per la Giornata della memoria su Olocausto e Shoah, immagini con citazioni su Auschwitz pensieri da condividere su FB.

La memoria è uno dei più grandi doni che ci sono stati concessi, perché ci permette di non cadere negli stessi errori del passato. La storia dello sterminio degli ebrei durante la seconda guerra mondiale la conosciamo tutti, è un passo della storia che non possiamo dimenticare. Eppure ancora oggi, dopo anni dal 27 gennaio, la liberazione dei campi di concentramento come Auschwitz, c’è chi crede che sia tutta una farsa.

Per il bene dell’umanità, e perché non si dubiti mai più, è importante conoscere la storia, anche attraverso testimonianze e film sull’Olocausto. E frasi sul 27 gennaio, Giornata della memoria in cui vennero abbattuti i muri dei campi di concentramento, da condividere su Facebook con immagini significative.

In occasione di questa giornata tante persone decidono di ricordare tutti coloro che, ingiustamente, hanno perso la vita negli anni del nazifascismo. Ad esempio molti siti archeologici, come gli scavi di Ercolano, decidono di tingere l’ingresso di rosso.

Di seguito, una raccolta delle più belle frasi per stati Facebook per la Giornata della memoria del 27 gennaio, citazioni celebri sulla Shoah e sull’Olocausto. Immagini significative per Facebook con pensieri e testimonianze, come di Primo Levi e Anna Frank, per spiegare l’importanza del Giorno della memoria anche ai bambini.

Stati Facebook per la giornata della memoria: frasi originali da condividere su FB

Ricordare è importante, soprattutto se si tratta di periodi così cupi della storia, perché solo ricordando possiamo fare in modo che non si verifichino più le stesse cose. E in occasione del 27 gennaio, Giornata della memoria, condividiamo le più belle citazioni per stati Facebook. Immagini con frasi sull’Olocausto, pensieri Auschwitz e aforismi celebri sulla Shoah, come quelli di Anna Frank e Primo Levi.

  • Senza memoria, non c’è cultura. Senza memoria, non ci sarebbe civiltà, non ci sarebbe società, non ci sarebbe futuro. – Elie Wiesel
  • Il coraggio è quasi una contraddizione in termini. Significa un forte desiderio di vivere sotto forma di disponibilità a morire. – G. K. Chesterton
  • Mai, nel campo del conflitto umano, è stato dovuto così tanto, da così tante persone a così pochi sopravvissuti.Winston Churchill
  • La vera fame è quando un uomo considera un altro uomo come qualcosa da mangiare. – Tadeusz Borowski
  • Mi guardo intorno e penso: Buon Dio, che razza di inferno è questo? – Chil Rajchman
  • Nessun dovere è più urgente di quello di restituire i ringraziamenti. – St. Ambrose
  • Lo stratagemma di usare la psicologia oscura, per disumanizzare certi gruppi etnici e religiosi, è così efficace che è stato usato ripetutamente nel corso della storia. Tale psicologia razzista, con disumanizzazione discriminatoria, consiste nel far temere alla maggioranza che la minoranza sia una minaccia per il suo benessere e la sua sicurezza. Con i nazisti che spesso si riferiscono a vittime ebree innocenti come topi, incoraggiando l’uso della violenza da parte della maggioranza che ha subito il lavaggio del cervello per farle accettare che la minoranza è disumana. E isolando fisicamente o rimuovendo la minoranza attraverso la deportazione, la formazione di ghetti, o l’uso di campi di concentramento. – William Hanna

Immagini per FB con frasi per il giorno della memoria

Le più belle immagini con frasi per la Giornata della memoria sull’Olocausto e la Shoah per stati Facebook, testimonianze e pensieri Auschwitz per spiegare ai bambini il 27 gennaio. Immagini con citazioni celebri, Anna Frank e Primo Levi, per Facebook, sull’importanza del Giorno della memoria.

  • Casa dei liberi, a causa dei coraggiosi. – Anonimo
  • Non dimenticherò mai come una notte sono stato svegliato dai lamenti di un compagno di prigionia, avendo ovviamente un orribile incubo. […] In quel momento mi resi conto del fatto che nessun sogno, per quanto orribile, poteva essere brutto come la realtà del campo che ci circondava e al quale stavo per richiamarlo. – Viktor E. Frankl
  • Sono come paralizzato: laggiù la gente nella camera del gas, e noi dovremmo cantare?! – Chil Rajchman
  • I campi di concentramento erano un laboratorio per i nazisti. Ci mettevano le minoranze e gli intellettuali perché alla popolazione in generale non dispiacerebbe perderli. I leader nazisti sapevano che la gente aveva bisogno di obiettivi per il proprio odio verso se stessa. – Wendy Hoffman
  • Eccomi qui. Ci hai portato via tutto, ma non chi siamo! Noi esistiamo ancora! Un giorno qui crescerà l’erba e cresceranno le rovine. O un giorno questo sarà dimenticato. Ma voi… nessuno vi dimenticherà mai: la vergogna dell’umanità! – Bruno Apitz
  • Alcuni giorni nel campo si pregava di vivere, altri di morire in fretta. Alcuni giorni non ti preoccupavi di pregare, sapendo che non c’era niente di sensato. – Allan Dare Pearce
  • La corda della vita divenne un sottile filamento, e la corda del cielo una corda, quando i campi furono liberati. Ma non credo che molti si siano concentrati sul paradiso. Si era vissuto troppo dell’inferno, per permettere la grazia di Dio e il paradiso. – Janneke Jobsis Brown

Frasi famose per stati Facebook per la giornata della memoria

Per spiegare perché è importante ricordare il 27 gennaio, Giorno della memoria, è importante conoscere la storia, ma anche le frasi, testimonianze e film sull’Olocausto e campi di concentramento. Ecco una raccolta delle più belle frasi per stati Facebook per la Giornata della memoria, anche per bambini, e immagini con citazioni celebri sulla Shoah e Auschwitz.

  • La libertà è un’esigenza enorme per ogni essere umano. Con la libertà viene la responsabilità.Eleanor Roosevelt
  • È la legge del campo: chi va alla morte deve essere ingannato fino alla fine. – Tadeusz Borowski
  • “Ricordatevelo sempre, lasciate che sia impresso nei vostri ricordi. Siete ad Auschwitz. E Auschwitz non è una casa di cura. È un campo di concentramento. Qui dovete lavorare. Se non lo fai, vai dritto al camino. Lavoro o crematorio: a voi la scelta”. – Elie Wiesel – Night
  • L’Olocausto è una pagina del libro dell’Umanità da cui non dovremo mai togliere il segnalibro della memoria. – Primo Levi
  • La memoria è l’unico vaccino contro l’indifferenza. – Liliana Segre
  • La verità è tanto più difficile da sentire quanto più a lungo la si è taciuta. – Anna Frank
  • Sarebbe opportuno pensare al progresso nei termini più crudi e basilari: che nessuno debba più soffrire la fame, che non ci sia più la tortura, che non ci siano più torture, che non ci sia più Auschwitz. Solo allora l’idea del progresso sarà libera dalle menzogne. – Theodor Adorno
  • La Shoah non è stata mica un incidente di percorso del fascismo. Ha i suoi prodromi nelle leggi razziali del ’38, che a loro volta affondano le radici nella marcia su Roma del ’22. È qui che comincia la tragedia. Un consenso fondato in gran parte sulla coercizione. – Andrea Riccardi
  • Quelli che non ricordano il passato sono condannati a ripeterlo. – Scritta nel campo di concentramento di Dachau
© Riproduzione Riservata
avatar Carolina Campanile Diplomata in Scienze del Turismo, sono iscritta alla Facoltà di Lettere Moderne alla Federico II. La passione per la scrittura nasce sin da piccola, quando nella mia stanzetta inventavo fiabe che ancora oggi custodisco gelosamente. Appassionata di letteratura e di arte, con gli anni ho iniziato ad interessarmi anche a ciò che è successo e succede nel mondo. Sensibile ai problemi che il pianeta (e l'uomo) affronta quotidianamente, per ControCampus scrivo prettamente per la rubrica Giornate e festività. L'idea nasce dalla volontà di raccogliere tutte le ricorrenze il cui obiettivo è sensibilizzare gli animi. Gli articoli trattano vari temi, dal problema dell'inquinamento alle malattie per le quali non ancora esiste una cura specifica. In passato ho scritto per la rubrica Il Personaggio e Frasi, dove ogni tanto mi ritroverete. Leggi tutto