• Google+
  • Commenta
26 gennaio 2017

Poesie Giorno della Memoria di Primo Levi e Anna Frank per bambini

Immagini con frasi e poesie Giorno della Memoria
Immagini con frasi e poesie Giorno della Memoria

Immagini con frasi e poesie Giorno della Memoria

Le più famose poesie Giorno della Memoria di Primo Levi e Anna Frank: aforismi e citazioni sulla Shoah e Olocausto per bambini, per non dimenticare le vittime del 27 gennaio.

Non è facile trovare le parole per spiegare ai bambini cosa è stato l’Olocausto.

Come pure, ancora oggi, è difficile provare a dare una spiegazione allo sterminio avvenuto tra il 1938 ed il 1945. Circa quindici milioni di persone furono uccise nei campi di concentramento a causa dell’ideologia deviata nazista. Bambini, donne e uomini hanno perso la vita perchè ebrei, zingari, omosessuali o portatori di handicap. Le foto storiche e le immagini della Shoah dell’epoca ci restituiscono un quadro drammatico di quel periodo. Molti scrittori e poeti hanno provato a raccontare quell’orroreattraverso racconti e poesie che, in maniera velata, spiegassero cosa ha significato l’Olocausto.

Le poesie Giorno della Memoria diventano un’occasione per raccontare ai bambini quello che è successo. Riuscire a raccontare l’entità dello sterminio nazista sarebbe impossibile, ma attraverso versi di poesie e racconti è possibile provare a spiegare quello che è stato. Ma anche cercare di raccontare l’entità delle ingiustizie che le vittime hanno dovuto subire.

I brani che solitamente vengono proposti a scuola sono tratti dal celebre libro Il Diario di Anna Frank. Come pure alcune poesie di Primo Levi per la Giornata della Memoria sono diventate il simbolo di questa ricorrenza. Vediamo di seguito alcune poesie per il 27 gennaio, frasi famose, citazioni e aforismi sulla Shoah.

Poesie Giorno della Memoria di Primo Levi: citazioni e aforismi delle più famose – PDF

Le più belle poesie sul giorno della Memoria 27 Gennaio per non dimenticare << scarica

Il 27 gennaio di ogni anno tutte le Nazioni ricordano le vittime dell’Olocausto. Con questo termine si indica il genocidio degli ebrei d’Europa e di tutte le categorie ritenute “indesiderabili” dalla Germania nazista. Secondo la dottrina nazista, erano da ritenersi “inferiori”, e quindi non meritevoli di vivere, non soltanto gli ebrei, ma anche rom, senti, jenisch. I nazisti, durante il Terzo Reich, avevano pianificato e messo in atto anche lo sterminio degli omosessuali, malati di mente e portatori di handicap.

A testimoniare l’entità di questo massacro sono le poesie Giorno della Memoria, nonchè citazioni ed aforismi sul 27 gennaio. E’ in questa data che si condividono immagini o citazioni sulla Shoah, per ricordare quello che è stato, affinché mai più si ripeta. Rifacendosi a questo principio, Primo Levi ha scritto numerose poesie e racconti. Lo scrittore di origini ebraiche, infatti, è autore di numerose memorie, racconti e libri che testimoniano quanto visto e vissuto in uno dei campi di sterminio più grandi, quello di Auschwitz.

Il suo romanzo più famoso è Se questo è un uomo. Ecco di seguito frasi famose e citazioni di Primo Levi per la Giornata della Memoria del 27 gennaio.

  • Tutti coloro che dimenticano il loro passato, sono condannati a riviverlo.
  • Se dall’interno dei Lager un messaggio avesse potuto trapelare agli uomini liberi, sarebbe stato questo: fate di non subire nelle vostre case ciò che a noi viene inflitto qui.
  • L’Olocausto è una pagina del libro dell’Umanità da cui non dovremo mai togliere il segnalibro della memoria.
  • Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario. Perché ciò che è accaduto può ritornare, le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre.

Poesie Giorno della Memoria di Anna Frank per bambini – PDF

Anne Frank era una ragazza ebrea tedesca, nata a Francoforte e rifugiatasi con la famiglia ad Amsterdam. E’ stata una deportata ed è divenuta il simbolo della Shoah per il suo diario. Quest’ultimo fu scritto durante il periodo in cui lei e la sua famiglia furono costretti a nascondersi per sfuggire ai nazisti. Anne Frank visse per alcuni anni ad Amsterdam, dove inizialmente si era rifugiata con la sua famiglia dopo l’ascesa al potere dei nazisti in Germania. Nel 1935 fu privata della sua cittadinanza politica. Nel 1942, lei e la sua famiglia si nascondono insieme ad altri perseguitati come clandestini. Nell’agosto 1944 furono tutti scoperti, e condotti nel campo di concentramento di Westerbork. Anna entrò ad Auschwitz nel settembre 1944. Morì di tifo a Bergen-Belsen tra febbraio e marzo dell’anno successivo.

Tra le poesie Giorno della Memoria per bambini, si inseriscono anche alcune frasi famose del Diario di Anna Frank. Ecco alcune citazioni di Anna Frank famose, frasi per la Giornata della Memoria e aforismi celebri per il 27 gennaio dal Diario di Anne Frank.

  • È un gran miracolo che io non abbia rinunciato a tutte le mie speranze perché esse sembrano assurde e inattuabili. Le conservo ancora, nonostante tutto,perché continuo a credere nell’intima bontà dell’uomo.
  • Chiunque è felice, renderà felice anche gli altri.
  • Ecco la difficoltà di questi tempi: gli ideali, i sogni, le splendide speranze non sono ancora sorti in noi che già sono colpiti e completamente distrutti dalla crudele realtà.
  • Io continuo a star zitta e a rimanere fredda e anche in seguito non retrocederò davanti alla verità, che è tanto più difficile da udire quanto più a lungo è stata taciuta.

Video con citazioni delle poesie Giorno della Memoria – GUARDA

Google+
© Riproduzione Riservata