• Buzzatti
  • De Leo
  • Mazzone
  • Santaniello
  • Romano
  • Falco
  • Quaglia
  • Gelisio
  • Grassotti
  • Paleari
  • Tassone
  • Califano
  • De Luca
  • Bruzzone
  • Ferrante
  • Miraglia
  • Boschetti
  • Scorza
  • Cocchi
  • Romano
  • Baietti
  • Bonanni
  • Gnudi
  • Catizone
  • Carfagna
  • Quarta
  • Liguori
  • Rinaldi
  • Cacciatore
  • Meoli
  • Alemanno
  • Rossetto
  • Algeri
  • Napolitani
  • Bonetti
  • Valorzi
  • Crepet
  • Chelini
  • Coniglio
  • Leone
  • Barnaba
  • Pasquino
  • Andreotti
  • Ward
  • Dalia
  • Casciello
  • di Geso

Chi è Tommaso Cerno oggi: vita privata, marito e titolo di studio

Francesca Di Stasio 25 Marzo 2021
F. D. S.
20/10/2021

Giornalista e politico, chi è Tommaso Cerno oggi, biografia, età, marito, vita privata, carriera, curriculum vitae, laurea e titolo di studio.



Non solo giornalista, è anche politico, saggista e scrittore. Iscritto all’albo dei giornalisti professionisti dal 2004, ha lavorato al Messaggero Veneto ed è stato direttore de L’Espresso.

Nel corso della sua carriera ha svolto diverse inchieste in particolare sui diritti civili e le discriminazioni.

Opinionista, è ospite di diverse trasmissioni tv in onda sulle reti Rai, Mediaset, Sky, e La7, come PiazzaPulita di Corrado Formigli.

Autore di diversi libri, dal 4 marzo del 2018 è un Senatore della Repubblica Italiana.

Hanno fatto molto discutere sul web le sue dichiarazioni sulla sua malattia, “Ciao a tutti i dem. Forza ragazzi, io torno presto in pista”. Dopo il suo post si è scatenato un vero sciacallaggio.

Ma a dirci di lui, non sarà solo la sua malattia, Tommaso Cerno chi è oggi, vita privata, quanti anni ha chi è il marito, titolo di studio e in cosa è laureato, sarà la sua biografia a dircelo.

Chi è Tommaso Cerno oggi: biografia, età, origini, vita privata, famiglia e marito del giornalista

Per scrivere una biografia, e sapere chi è Tommaso Cerno, Facebook e Twitter, interviste, ci saranno d’aiuto innanzitutto per scoprire età, vita privata, marito, laurea e titolo di studio del giornalista.

E’ nato ad Udine il 28 gennaio 1975.  Ha 46 anni ed è del segno zodiacale dell’Acquario. Vive a Roma ed è originario di una  famiglia slovena delle Valli del Torre.

Per quanto riguarda i social, non è iscritto ad Instagram, ma ha un profilo Facebook dove piace a più di 22 mila persone ed ha 23 mila followers. Qui condivide il suo lavoro e i suoi pensieri politici.

È stato dirigente nazionale dell’Arcigay e fra i promotori del Gay Pride di Venezia.

Nel 1995, a soli vent’anni, è stato candidato alle elezioni comunali di Udine, ma non viene eletto. Diventa però assistente del vicesindaco.

Ha lavorato come addetto stampa del sottosegretario Mauro Fabris durante il governo Amato II.

Tanti i premi e i riconoscimenti che ha ricevuto nel corso della sua carriera: Premio Provincia di Lucca al Cronista dell’anno 2009 per il caso Englaro, Premio Pino Zac 2013 per la Satira di Forte dei Marmi. Premio giornalistico “Il giogo” di Montagnano (Ar) in Toscana. Premio Cavallini 2013 ideato da Vittorio Sgarbi a Pordenone. Premio internazionale Ennio Flaiano 2015 per la televisione per il programma D-Day – I giorni decisivI. Premio Cimitile 2016 per il miglior saggio italiano per A noi!.

Tra i suoi modelli ci sono: Pasolini, Basaglia, Beppino Englaro e Loris Fortuna.

Ha rivelato di aver avuto un cancro e di essersi salvato la vita per un pelo dopo un intervento chirurgico e la radioterapia.

Passando alla vita privata e sentimentale, il giornalista si definisce “Omosessuale celibe”, per cui non sappiamo se nella sua vita ci sia un fidanzato o marito, Tommaso Cerno su Facebook non lascia nessuna informazione di questo tipo. Non sappiamo dunque se sia sposato o single.

Il voto di fiducia di Cerno perché è tornato al PD

Oltre alla vita privata Tommaso Cerno chi è oggi lo sappiamo per via delle vicende politiche e del suo cambio di orientamento politico.

Il 26 gennaio 2018 annuncia su Twitter la sua candidatura al Senato alle elezioni politiche per il Partito Democratico e il 4 marzo 2018 si aggiudica il seggio nel collegio uninominale di Milano-Centro col 41,25% dei voti.

A dicembre del 2018, presenta con Gianni Pittella il disegno di legge dal titolo “Rifiuto di trattamenti sanitari e liceità dell’eutanasia”, che obbliga il medico e i sanitari a praticare l’eutanasia in presenza di una generica manifestazione di volontà da parte del paziente.

Il 18 febbraio 2020 annuncia la sua adesione alla nuova formazione renziana di Italia Viva, ma successivamente cambia idea. E il 26 febbraio 2020 passa dal gruppo parlamentare del Partito Democratico al Gruppo misto in Senato.

Nel 2021, dopo aver annunciato il suo voto a favore della fiducia al governo Conte II, rientra nel PD. Dopo aver preso la tessera ha dichiarato di “voler ricostruire il partito.

E’ stato tra i senatori a votare il Governo Conte. In quella occasione dichiarò  di essere tornato da indipendente per fare la sua parte e allargare il più possibile la voce dei democratici. Resistendo alla forza d’urto della destra per arrivare a fine legislatura con una coalizione moderna.

In un’altra intervista ha dichiarato che avrebbe votato la fiducia a Conte perché si fidava in quanto aveva rottamato Matteo Salvini e Matteo Renzi facendo un favore all’Italia.

Il giornalista aveva detto che il suo sì sarebbe stato rivolto al premier, unico vero “responsabile” di garantire che nessuno inquinasse la natura politica e culturale dell’alleanza.

Laurea e titolo di studio, Tommaso Cerno chi è professionalmente

Chi lo conosce lo associa al Messaggero e all’Espresso conoscendolo come giornalista, non si conoscono laurea e titolo di studio di Tommaso Cerno, chi è professionalmente lo sappiamo percorrendo la sua carriera.

E’ giornalista professionista dal 2004. Fino al 2009 ha lavorato al Messaggero di Udine. Nel 2009 passa al settimanale L’Espresso di cui diventa vice caporedattore dell’area “Attualità”.

Nel 2016 diventa direttore del settimanale L’Espresso. Il 25 ottobre diventa invece condirettore del quotidiano la Repubblica. Tre mesi più tardi si mette in aspettativa dal quotidiano per candidarsi alle elezioni del marzo 2018.

Da giornalista ha svolto inchieste su diritti civili e discriminazioni, sui movimenti No Tav e quella sulla vulnerabilità dell’aeroporto di Fiumicino. Spesso è opinionista di trasmissioni tv e ha condotto il programma D-Day su Rai 3, un approfondimento in quattro puntate sulla seconda guerra mondiale.

Scrittore e saggista, ha pubblicato: “L’ingorgo”, “Affa Taffa”, “La macchina del fango”, “Inferno. La Commedia del potere, A noi!”, “Cosa ci resta del fascismo nell’epoca di Berlusconi, Grillo e Renzi”.

Anagrafica Principale
Gornalista, è anche politico, saggista e scrittore. Iscritto all'albo dei professionisti dal 2004, ha lavorato al Messaggero Veneto ed è stato direttore de L'Espresso. Nel corso della sua carriera ha svolto diverse inchieste in particolare sui diritti civili e le discriminazioni. Opinionista, è ospite di diverse trasmissioni tv  in onda sulle reti Rai, Mediaset, La7 e Sky. Autore di diversi libri, dal 4 marzo del 2018 è un Senatore della Repubblica Italiana.
Nome e CognomeTommaso Cerno
Data di nascita28/01/1975
Luogo di nascitaUdine
ProfessioneGiornalista e Politico
Anagrafica Principale
Gornalista, è anche politico, saggista e scrittore. Iscritto all'albo dei professionisti dal 2004, ha lavorato al Messaggero Veneto ed è stato direttore de L'Espresso. Nel corso della sua carriera ha svolto diverse inchieste in particolare sui diritti civili e le discriminazioni. Opinionista, è ospite di diverse trasmissioni tv  in onda sulle reti Rai, Mediaset, La7 e Sky. Autore di diversi libri, dal 4 marzo del 2018 è un Senatore della Repubblica Italiana.
Nome e CognomeTommaso Cerno
Data di nascita28/01/1975
Luogo di nascitaUdine
ProfessioneGiornalista e Politico
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Francesca Di Stasio Ho una laurea in Lingue e Culture straniere e una passione per la scrittura che coltivo da diversi anni. Amo imprimere idee, eventi, storie non solo sulla pagina ma anche attraverso la fotografia. Sono un'esploratrice appassionata di luoghi, culture e tradizioni. Vado alla scoperta di nuovi sapori e io stessa mi diletto in cucina nella creazione di piatti originali. Adoro viaggiare. Credo che i viaggi e le nuove esperienze siano una fonte preziosa di arricchimento personale. Impegno e dedizione mi contraddistinguono. I miei interessi spaziano ​dalla cultura allo spettacolo, dall'attualità alla musica. Con minuziosità e accuratezza sono alla costante ricerca di informazioni, fatti, avvenimenti, curiosità da trasmettere ai lettori. Per il Portale Controcampus curo la rubrica "Il Personaggio." Ritratti e biografie di personaggi noti. Una lente di ingrandimento sulla loro vita alla ricerca di segreti inconfessati e lati nascosti senza tralasciare alcun dettaglio e lasciando emergere, attraverso la scrittura, solo ciò che è autentico e veritiero. Leggi tutto