• Baietti
  • Catizone
  • Abete
  • Boschetti
  • Algeri
  • Grassotti
  • Quarta
  • Casciello
  • De Luca
  • Chelini
  • Leone
  • Rinaldi
  • Bonetti
  • Crepet
  • Romano
  • Valorzi
  • Rossetto
  • Mazzone
  • Buzzatti
  • Cacciatore
  • Russo
  • Liguori
  • Barnaba
  • Paleari
  • Bonanni
  • Miraglia
  • Gelisio
  • Romano
  • Scorza
  • Gnudi
  • di Geso
  • Meoli
  • Ward
  • Quaglia
  • Dalia
  • Andreotti
  • Alemanno
  • Cocchi
  • Falco
  • Vellucci
  • Tassone
  • Santopietro
  • De Leo
  • Califano
  • Santaniello
  • Coniglio
  • Bruzzone
  • Pasquino

Lavorare in Aston Martin: come fare, candidatura e stipendio

Daniela Attanasio 22 Marzo 2021

Ecco come fare per lavorare in Aston Martin, come inviare la candidatura spontanea, quali sono i requisiti per accedere al colloquio, opinioni e stipendio.

Aston Martin è una casa automobilistica fondata nel Regno Unito nel 1913 da Lionel Martin e Robert Bamford. Ha la sede centrale a Gaydon, si concentra sulla produzione e vendita di auto di lusso. Attualmente Lawrence Stroll è l’Executive Chairman, mentre Tobias Moers è l’Amministratore Delegato. Partecipa anche alla Formula 1 con una propria autovettura.

Seguendo una politica di ridimensionamento annunciata nell’estate del 2020, l’azienda ha effettuato 95 tagli del personale nella sede di St Athan, nel Galles. L’obiettivo è quello di ridurre le perdite in questo modo e concentrarsi sulla produzione di auto elettriche, più precisamente sui modelli suv e auto sportiva.

In questo articolo si parlerà di come inviare il proprio curriculum vitae alla sezione Job Aston Martin lavora con noi, quali requisiti sono adatti per entrare a far parte del team. I candidati che puntano a nuove assunzioni per lavorare in Aston Martin, offerte di lavoro disponibili in Italia e nel mondo sono di certo un ottimo punto di partenza da considerare. In tal senso è utile la seguente guida su come visualizzare le posizioni aperte, con informazioni relative alle recensioni dei dipendenti e lo stipendio medio.

Come lavorare in Aston Martin: Lavora con noi modulo e invio candidatura spontanea

Per lavorare in Aston Martin posizioni aperte da considerare sono quelle presenti sul sito web della società, esattamente alla sezione corporate. In questo modo, grazie a una landing page si accede a un’altra pagina dove è possibile visualizzare le careers. In questa sezione si possono visualizzare anche le posizioni aperte al momento. Al momento della visualizzazione sarà possibile scegliere il tipo di contratto desiderato, il luogo e il dipartimento scegliendo tra commerciale, design, informatica, programme management, acquisti, qualità, ricerca  e sviluppo e progetti speciali.

Il sito permette di attivare anche un job alert, ossia l’invio di una notifica sul proprio indirizzo email quando ci sono nuove opportunità e offerte di lavoro. Per inviare il proprio curriculum vitae, ma anche per vedere lo stato della candidatura, è necessario eseguire il login tramite email e password. In seguito, si inseriscono tutte le informazioni personali. Se una persona vuole iscriversi a due posizioni aperte, può usare la stessa email.

Requisiti per iniziare un lavoro da Aston Martin

Sul portale della società sono elencate tutte le posizioni aperte della società automobilistica. Una caratteristica del marchio è che ciascuna posizione ha i suoi benefit, che sono diversi gli uni dagli altri. Ciascuna contiene le mansioni che la figura andrà a svolgere e i requisiti necessari per ottenerla. Ad esempio, la posizione di project engineer appartiene alla categoria di ricerca e sviluppo. La figura è responsabile del motore ad alto voltaggio e di tutte le specifiche elettriche ed elettroniche, l’integrazione e la consegna puntuale per la costruzione di modelli ibridi ed elettrici seguendo i programmi AML. I requisiti richiesti sono: conoscenza dei requisiti di certificazione per i motori delle autovetture, esperienza pregressa nella gestione di sistemi elettrici ed elettronici, saper consegnare sistemi elettrici per auto ibride ed elettriche e conoscenza della gestione del ciclo di produzione.

Per lavorare da Aston Martin assunzioni possibili sono anche per la posizione di interior design manager. Questo professionista svolge supporto ai prodotti AML, ha consapevolezza degli obiettivi di business tenendo conto del budget e delle scadenze dei progetti. Tra le mansioni c’è la tenuta del contatto diretto con i fornitori, identificare e implementare i processi e le tecnologie per aiutare lo sviluppo del Design Studio, identificare i punti di forza e i punti di debolezza all’interno del team, incoraggiare lo sviluppo del personale verso la leadership, generare soluzioni innovative 2D e 3D, promuovere gli standard di salute e sicurezza e identificare candidati adatti al recruitment.

I requisiti necessari per questa mansione sono laurea triennale o esperienza equivalente nel design, esperienza nel settore automotive, un pc con Photoshop, Illustrator, Alias Studio, Microsoft Office, email, internet, laser printing e conoscenza di tali software. Completano il profilo un’eccellente creatività, capacità di disegnare in 2D e di interpretarlo dal 2D al 3D.

Benefit dell’azienda, carriera e stipendio

Chi vuole lavorare in Aston Martin per uno stipendio gratificante, non sbaglia. Infatti essere assunti significa godere di tutta una serie di benefit e privilegi. Ad esempio, i benefit della posizione di project engineer sono la copertura sanitaria per il dipendete, se si vuole aggiungere anche la famiglia, c’è un costo aggiuntivo, l’assicurazione sanitaria, ferie annuali di 26 giorni all’anno in aggiunta ai giorni festivi e un bonus di performance individuale. Inoltre, il marchio pensa anche alla pensione versando i contributi iniziali pari al 3% fino ad arrivare al 12% e un ampio ventaglio di sconti anche con le aziende partner.

I benefit per l’interior design manager sono: accesso ai progetti, 20% di bonus, previdenza iniziale al 3% fino al 12%, assicurazione sanitaria per il singolo e per la famiglia, assicurazione per viaggi che includono anche la famiglia e sconti con i partner associati.

Per quel che riguarda lo stipendio di un project manager si aggira intorno alle 49000 sterline all’anno, mentre un programmer coordinator sulle 31000 sterline. Un graduate engineer guadagna sulle 26000 sterline, mentre un quality inspector intorno alle 12000 sterline annue, un buyer ha uno stipendio di 31000 sterline all’anno.

Guida su come lavorare in Aston Martin: cosa fare e cosa no

Le recensioni di chi ci ha lavorato parlano di un’azienda che offre molti benefit, ma ci sono alcuni aspetti negativi nel lavorare in Aston Martin. Prima di tutto, il fatto che si possa essere licenziati da un momento all’altro e cambi di turno annunciati nel weekend. Il management, ossia la gestione dell’azienda è il principale aspetto negativo della società contestato dai suoi dipendenti, ma, d’altro canto, offre molti corsi di aggiornamento e formazione online nell’arco dell’anno.

Per lavorare in Aston Martin si segua il seguente percorso:

  • accedere al sito web AstonMartin.com
  • selezionare la voce Corporate
  • cliccare su Careers e visualizzare le opportunità di lavoro attive al momento in tutto il mondo
  • si può scegliere il luogo, il dipartimento e il tipo di contratto
  • inoltrare la candidatura spontanea attraverso la registrazione al portale
Scheda Azienda
Azienda che si occupa della produzione e vendita di autovetture di lusso di origine britannica. Nasce nel 1913 a Londra, nel Regno Unito. Attualmente la sua sede principale si trova a Gaydon. Tobias Moers è l'Amministratore Delegato della società
Nome AziendaAston Martin
Settoreautomobilismo
Regioni in cui è presenteLombardia, Veneto
Requisiti per lavorarelaurea nel settore specifico, esperienza pregressa, passione per il settore automotive
Contatti - Lavora con noihttps://www.astonmartinlagonda.com/careers
Anagrafica Principale
© Riproduzione Riservata
Daniela Attanasio Laureata in traduzione specialistica con la passione per la fotografia, mi occupo della redazione di articoli aventi come argomento le serie TV, da sempre mie fedeli compagne di vita. In particolare, prediligendo serie TV anglofone, mi focalizzo sulle recensioni di serie che hanno segnato la storia della televisione e di fornire anticipazioni di nuovi episodi dando succulenti spoiler al telespettatore più curioso. Oltre a migliorare le competenze linguistiche, spesso le serie TV danno dei veri e propri insegnamenti di vita. Il mio obiettivo è quello di scorgere la bellezza ovunque si trovi, anche in una serie TV Leggi tutto