• Coniglio
  • Dalia
  • Chelini
  • Bruzzone
  • Bonetti
  • Ward
  • Crepet
  • Quaglia
  • De Luca
  • Miraglia
  • Scorza
  • Grassotti
  • Liguori
  • Bonanni
  • Cocchi
  • Buzzatti
  • Cacciatore
  • Baietti
  • Mazzone
  • Paleari
  • Rinaldi
  • Casciello
  • Gnudi
  • Rossetto
  • Ferrante
  • Meoli
  • Napolitani
  • Tassone
  • Carfagna
  • Santaniello
  • Valorzi
  • Leone
  • Quarta
  • Falco
  • Alemanno
  • Romano
  • di Geso
  • Barnaba
  • Boschetti
  • Pasquino
  • Andreotti
  • Califano
  • Catizone
  • Algeri
  • De Leo
  • Romano
  • Gelisio

Novità test Professioni Sanitarie 2021: cosa cambia e quanti passeranno

Flavia de Durante 12 Agosto 2021
F. d. D.
17/09/2021

Ecco quali sono le novità test professioni sanitarie, quando e come si svolgerà la prova di ammissione, date, quanti punti servono per passare e come prepararsi.



Settembre segna, ogni anno, l’inizio di un nuovo percorso. Che sia lavorativo, scolastico o universitario. Per molti, in particolare, rappresenta un’importante possibilità di compiere un grande passo nella propria vita. Stiamo parlando degli studenti che tentano di essere ammessi alle tanto temute e discusse facoltà a numero chiuso, con tutti i pro e contro su cui spesso si dibatte.

Sono numerosi gli studenti che, a settembre 2021, tenteranno di accedervi tramite il test, ma quanti punti servono per entrare e quali sono le date delle prove d’accesso, domande e modalità di ammissione stabilite dal MIUR?

Chiariremo a breve questi aspetti. Chi farà il test, comunque, spera di ottenere un posto nei corsi triennali in ambito sanitario. Tra i più ambiti ostetricia, fisioterapia ed infermieristica. Solitamente, gli iscritti ai test di professioni sanitarie superano sempre i 70mila. Quest’anno, in tutto, i posti disponibili per gli aspiranti studenti che parteciperanno alle prove di ammissione di professioni sanitarie, tuttavia, sono 30.180.

Vediamo nel dettaglio quali sono le novità del test professioni sanitarie, quando si svolgeranno le prove come partecipare e come è fatta la prova, date, domande e quanti punti servono per l’ammissione.

Tra novità test professioni sanitarie 2021 e conferme: domande, iscrizioni e data, cosa cambia

Per partecipare alla prova di accesso ai corsi triennali in ambito sanitario non bisogna iscriversi ad un portale nazionale. Contrariamente ai test di Medicina, Veterinaria e Odontoiatria.

Nessuna novità sui test professioni sanitarie, circa l’iscrizione, per iscriversi bisogna consultare il bando specifico dell’Ateneo di interesse dello studente. Scadenze, date e quanti punti servono per l’ammissione alla facoltà, dopo aver svolto il test, variano di università in università. In linea generale, comunque, nella maggior parte degli atenei è possibile iscriversi entro la fine di Luglio o l’inizio del mese di Agosto 2021.

Il test d’ammissione si svolgerà in data 14 settembre a partire dalle ore 13:00, in tutta Italia. In un primo momento, il giorno previsto era il 7 settembre. Ma, successivamente, la data è stata posticipata ed aggiornata. Dall’inizio della prova, gli studenti avranno a disposizione 100 minuti per rispondere a 60 quesiti a risposta multipla.

La prova si svolge nello stesso giorno in tutta Italia. Tuttavia, non è uguale in tutti gli Atenei. Ma viene fatta dalle singole università. Il MUR (ex MIUR) decide anche i posti disponibili annualmente e il numero di domande. Oltretutto, è di sua competenza anche la strutturazione del test e gli argomenti. Il testo dei quesiti, però, viene scritto e stabilito dai singoli Atenei. Che, al momento della correzione, hanno il controllo anche sulla graduatoria degli esiti.

Come abbiamo già ricordato, così come da decreto ufficiale, la prova sarà composta da 60 domande. I quesiti sono suddivisi in questo modo:

  • 10 domande di Logica
  • 12 domande di Cultura generale
  • 12 domande di Chimica
  • 18 domande di Biologia
  • 8 domande di Fisica e Matematica

Questo elenco potrebbe generare un po’ di ansia  e timore. Come prepararsi al test e cosa studiare per la prova d’accesso professioni sanitarie? Nessuna novità test professioni sanitarie nemmeno su domande e risposte. Il programma, con modalità e contenuti delle prove di ammissione ai corsi di laurea ad accesso programmato a livello nazionale a.a. 2021/2022 è lo stesso per tutti gli studenti italiani.  Variano soltanto le domande nelle diverse sedi. Il consiglio più valido è quello di esercitarsi nei quiz, comprando ed utilizzando testi appositi. Il segreto è anche conoscere il modo in cui vengono posti i quesiti. Molte università, infatti, aderiscono ai test proposti dal Cineca o dal Caspur. Ovviamente, è indispensabile studiare approfonditamente!

Quanti passeranno i test e potranno iscriversi

Oltre alle novità test professioni sanitarie 2021, abbiamo parlato anche degli argomenti e delle domande, come e dove si svolgeranno le prove d’accesso.

Passiamo, allora, alla questione che preoccupa maggiormente gli aspiranti studenti. Quanti studenti entreranno a settembre alle facoltà scelte e quanti punti servono per superare il test d’ingresso? Per la graduatoria, purtroppo, dovremo aspettare il momento della correzione.

Effettivamente, comunque, il numero di persone che si presenteranno nelle aule il 14 settembre nella speranza di superare la prova è davvero alto. Vediamo, allora, i posti disponibili dal bando MIUR per i test d’accesso alle facoltà di Professioni Sanitarie 2021. 

Nel complesso, come abbiamo detto, a presentarsi saranno più di 70mila, ma a superare il test saranno 30.180. Partiamo dai più ambiti:

  • 1.034 sono i posti disponibili per ostetricia.
  • Ben 17.133 per infermieristica.
  • 2.597 per fisioterapia.
  • Meno per per logopedia, 856.
  • 1.297 per tecniche di radiologia medica, per immagini e radioterapia.

Posti disponibili a professioni sanitarie per ogni facoltà

  • 1.212 per tecniche di laboratorio biomedico.
  • 264 per infermieristica pediatrica.
  • 116 per podologia e 473 per dietistica.
  • 698 per educazione professionale.
  • 292 per ortottica e assistenza oftalmologica, 85 per tecniche audiometriche.
  • 417 per terapia della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva.
  • 440 per tecnica della riabilitazione psichiatrica.
  • 837per tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro.
  • 251 per terapia occupazionale.
  • 207 per tecniche ortopediche e 340 per audioprotesiche.
  • 151 per tecniche di neurofisiopatologia.
  • 202 per tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria.
  • 748 per igiene dentale.
  • 530 per assistenza sanitaria.
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Flavia de Durante Studentessa di Lettere Moderne all'Università degli studi di Salerno. Profondamente ecologista e ambientalista, mi occupo di volontariato animalista. Mi interessa esplorare il mondo circostante in tutte le sue sfumature ed in particolare l'animo umano e i rapporti interpersonali. Amo da sempre la lettura e mi diletto a scrivere sin dalla prima adolescenza. I temi che maggiormente mi interessano sono quelli legati alla cultura, alla storia, al costume, all'ambiente, all'attualità. Vedo nel settore del giornalismo non solo la possibilità di trasmettere dati ed informazioni, ma anche una grande opportunità di acquisire nuove e varie conoscenze. La curiosità e la voglia di sapere sono i motori principali che mi hanno spinto a intraprendere questo percorso. Leggi tutto