• Algeri
  • Valorzi
  • Casciello
  • Ferrante
  • Tassone
  • Ward
  • Antonucci
  • Carfagna
  • Scorza
  • Falco
  • Andreotti
  • Romano
  • Quarta
  • Rinaldi
  • Meoli
  • de Durante
  • Santaniello
  • Paleari
  • Califano
  • Gelisio
  • De Luca
  • Mazzone
  • Romano
  • Boschetti
  • Miraglia
  • Dalia
  • Leone
  • Bonetti
  • Quaglia
  • Barnaba
  • Buzzatti
  • Bruzzone
  • Cocchi
  • Cacciatore
  • Alemanno
  • Bonanni
  • Rossetto
  • Liguori
  • Grassotti
  • Crepet
  • Napolitani
  • Pasquino
  • De Leo
  • di Geso
  • Gnudi
  • Catizone
  • Chelini
  • Coniglio
  • Baietti

Chi è Marina Occhionero: età, genitori, fidanzato, film e fiction

Letizia Liguori 22 Marzo 2022
L. L.
28/05/2022

Si chiama Viola nella fiction Studio Battaglia, ecco chi è Marina Occhionero nella vita privata: età, altezza, fidanzato, film, serie tv e fiction dell'attrice.



Attrice di teatro, cinema e televisione, esordisce sul palcoscenico teatrale diretta da Oscar De Summa nel Riccardo III e le regine (2016) e La Cerimonia (2017). Seguono In Cerca d’Autore di Luca Ronconi, Tempi Nuovi di Cristina Comencini e il Filottete di Carmelo Alù.

La prima esperienza con la telecamera è con “Fuori sede”, cortometraggio diretto da Sergio Rubini, subito dopo debutta sul grande schermo nel 2014 con il film ” Il nome del Figlio” F. Archibugi al quale seguono “Femme da une femme sous influence”  (2015) di P. Aknine e  “L’età imperfetta” (2016) di U. Lendaro, nel cast Anna Valle.

Nel 2017 è in “La ragazza nella nebbia” Donato Carrisi, “Il primo re”  Matteo Rovere e “In viaggio con Adele” di Alessandro Capitani.

In televisione appare per la prima volta in piccoli ruoli in fiction come Che Dio ci aiuti 4 , Non uccidere 2 e Skam 2 per la produzione in streaming di Netflix.

Ma a parlarci di lei non sarà solo la sua filmografia, fiction, serie tv e film, Marina Occhionero chi è oggi, quanti anni ha, dove vive, quali sono le sue origini, se ha un fidanzato sarà la sua biografia a rivelarcelo.

Chi è Marina Occhionero: età, altezza, fisico, origini, genitori, fidanzato e vita privata dell’attrice

Per mettere a fuoco la sua vita privata e sapere davvero chi è Marina Occhionero, Instagram, Facebook e Twitter ci aiuteranno innanzitutto a conoscere età, origini, dove vive, peso, altezza, fidanzato, famiglia e vita privata.

Nata ad Asti il 23 settembre del 1993, sotto il segno zodiacale della Bilancia. É alta 164 cm e il peso non è noto.

Lineamenti dolci, carnagione chiara, labbra carnose e capelli lunghi che incorniciano il viso. Alcuni nei sul viso le donano particolarità e unicità.

L’attrice è cresciuta insieme ai genitori, padre Gian Leonardo e madre Anna e la sorella minore, Adele.

Il profilo Instagram di Marina Occhionero è seguito attualmente da 3228 followers. Il profilo è molto curato, ci sono foto di paesaggi, cibi, colori accesi che ricorrono nel feed. Pubblica prettamente foto di sé e del suo lavoro, ma non mancano scatti della sua vita quotidiana o di abbracci con colleghi e amici.

Per quanto riguarda la sua vita privata e sentimentale non si conosce molto. Non è nota l’identità del fidanzato di Marina Occhionero, né tantomeno se ne abbia uno. Non sappiamo dunque se sia impegnata ma probabilmente tiene avere la sua privacy e che a far parlare di sé sia il suo lavoro d’attrice.

Formazione e titoli di studio dell’attrice Occhionero

Nonostante sia già al grande pubblico per via delle sue partecipazioni in televisione, nelle fiction e nei film, Marina Occhionero chi è oggi come attrice, sono in pochi a saperlo. Scopriamo insieme i suoi titoli di studio e come ha compiuto i suoi primi passi nel mondo dello spettacolo.

La sua formazione è prevalentemente teatrale e solo dopo è avvenuto il passaggio al cinema e alla televisione. Ha conseguito il diploma al Liceo Classico Alfieri di Tornio, poi decide di trasferirsi a Roma per studiare recitazione.

A partire dal 2014 approfondisce la sua formazione attraverso numerosi stage e workshop, ne citiamo alcuni come “Hamlet and Macbeth” presso il Théâtre National de Strasbourg TNS diretto da Stuart Side, un altro presso La Comédie-Française diretto da Bernard Sobel su Tartuffe di Molière, e poi quello sulle nuove drammaturgie con Rafael Spregelburd presso F.I.N.D. a Berlino.

L’anno seguente prende parte allo stage di alta formazione su Il Gabbiano di A. Checov presso lo Schaubühne di Berlino diretto da Thomas Ostermeier e al laboratorio internazionale di alta formazione Il Clown Attore con Yuriy e Vladimir Olshanky presso il Campus Internazionale del Festival di Spoleto.

Nel 2015 ha fatto un anno di Erasmus, studiando al Conservatoire National Supérieur d’Art Dramatique di Parigi.

Nel 2016 ottiene il diploma presso l’Accademia d’Arte Drammatica Silvio D’Amico, dopo averci studiato per due anni e ha frequentato il corso di alta formazione presso il Centro Teatrale Santa Cristina.

Filmografia, film e serie tv: Marina Occhionero chi è oggi in tv

Dal teatro al cinema sino alla televisione, chi è Marina Occhionero oggi sarà sicuramente la sua filmografia e il curriculum ricco di partecipazioni, in progetti importanti a raccontarcelo. Conosciamola meglio nel ruolo di Viola Battaglia nella fiction Rai: “Studio Battaglia”. E poi scopriamo insieme quali sono i suoi ultimi lavori sia sul piccolo sia sul grande schermo.

Interpreta una ragazza solare, allegra e tranquilla, fa la babysitter per mantenersi. L’unica delle tre sorelle che ha deciso di non intraprendere la stessa carriera lavorativa della madre inserendosi nello studio di avvocati di famiglia. Lei è la più piccola delle tre e nonostante la giovane età decide di sposarsi. In un nucleo familiare dove tutte le donne di casa hanno a che fare con divorzi e studi d’avvocati non è una scelta consueta. Non si focalizza sulla realizzazione economica e lavorativa, bensì sul costruire una famiglia, sui sentimenti e i valori.

Recentemente l’attrice è impegnata a teatro con “Padri e Figli”, riscrittura dal romanzo di Turgenev. Nel 2019 è al cinema in Il talento del calabrone di G. Cimino e veste i panni di Luisa in “Genitori quasi perfetti” di Laura Chiossone, al fianco della protagonista Anna Foglietta.

Prodotti televisivi recenti a cui ha partecipato sono: Petra di Maria Sole Tognazzi,  Doc – Nelle tue mani nell’ episodio della prima stagione “In salute e malattia” dove interpreta Cecilia, una giovane novizia. Infine nel 2022 è l’agente Sannucci nella miniserie televisiva italiana Monterossi.

Inoltre nel 2021 ha preso parte al film “House of Gucci”, comparendo accanto a star del calibro di Lady Gaga e Jared Leto. L’attrice racconta durante un’intervista che è stato solo un’assaggio quest’esperienza del grande cinema internazionale.

Anagrafica Principale
Nata ad Asti il 23 settembre del 1993, sotto il segno zodiacale della Bilancia. É alta 164 cm e il peso non è noto. Si forma presso l’Accademia d’Arte Drammatica Silvio D’Amico. Attrice di teatro, cinema e televisione nota per Il nome del Figlio (2014), L’età imperfetta (2016), Il primo re (2017), Genitori quasi perfetti (2019), Studio Battaglia e Monterossi (2021)
Nome e CognomeMarina Occhionero
Data di nascita23/09/1993
Luogo di nascitaAsti
ProfessioneAttrice
Anagrafica Principale
Nata ad Asti il 23 settembre del 1993, sotto il segno zodiacale della Bilancia. É alta 164 cm e il peso non è noto. Si forma presso l’Accademia d’Arte Drammatica Silvio D’Amico. Attrice di teatro, cinema e televisione nota per Il nome del Figlio (2014), L’età imperfetta (2016), Il primo re (2017), Genitori quasi perfetti (2019), Studio Battaglia e Monterossi (2021)
Nome e CognomeMarina Occhionero
Data di nascita23/09/1993
Luogo di nascitaAsti
ProfessioneAttrice
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Letizia Liguori Sono una studentessa di Lettere Moderne. Ho scelto questa facoltà per la mia passione più grande: la scrittura. Credo nel potere delle parole per cambiare il mondo, perché queste hanno una forza innata. Nel corso della mia vita, la scrittura è stata uno strumento di evasione: mi ha consolato nei momenti difficili e aiutato quando necessitavo di un consiglio. Maturando ho capito la sua importanza: raccontare idee che smuovano le coscienze. Le mie giornate da adolescente sono state influenzate dalle storie dei deboli di De Andrè, della poesia fatta canzone di Guccini, dal cinema con regia cristallina di Sorrentino e dalla lettura dei classici. Grazie alla lettura riesco ad allontanarmi dalla realtà presente ricercando un altrove nelle epoche passate. Credo che le parole siano un mezzo importante per conoscere sé stessi e gli altri, i vocaboli sono sempre stati la mia difesa, la mia ancora di salvezza. Il mio obiettivo è quello di impiegarli per rendere edotto ed informato il lettore lasciandogli una traccia, un punto di vista, seppur rivolto ad un unico e singolo individuo. Leggi tutto