• Gelisio
  • Paleari
  • Boschetti
  • Mazzone
  • Meoli
  • Santaniello
  • Miraglia
  • Ward
  • Bonanni
  • Cacciatore
  • Leone
  • Quarta
  • De Leo
  • Quaglia
  • Rinaldi
  • Grassotti
  • Antonucci
  • Dalia
  • Scorza
  • Coniglio
  • Tassone
  • Napolitani
  • Liguori
  • De Luca
  • Falco
  • Romano
  • Ferrante
  • Valorzi
  • Cocchi
  • Romano
  • di Geso
  • Baietti
  • Barnaba
  • Buzzatti
  • Rossetto
  • Bonetti
  • Carfagna
  • Gnudi
  • de Durante
  • Crepet
  • Bruzzone
  • Pasquino
  • Catizone
  • Andreotti
  • Chelini
  • Casciello
  • Califano
  • Alemanno
  • Algeri

Chi è Giampiero Massolo: biografia, età, moglie, figli e stipendio

Letizia Liguori 6 Aprile 2022
L. L.
28/05/2022

Presidente ISPI, chi è Giampiero Massolo: biografia, CV, età, origini, moglie, figli, vita privata e professionale, formazione, carriera e stipendio.



É un diplomatico e funzionario italianocon importanti incarichi istituzionali, uno dei nomi dei papabili presidenti della Repubblica italiana nel 2022.

Accede alla carriera diplomatica nel 1978 e presso l’Ambasciata della Santa Sede, quella di Mosca come primo segretario e alla Rappresentanza permanente presso l’UE a Bruxelles.

Dopo le esperienze all’estero, inizia un lungo periodo di carriera in Italia. Dal 1990 è presso l’ufficio diplomatico del Presidente del Consiglio dei ministri, di cui nel 1993 diviene Consigliere diplomatico aggiunto. L’anno seguente è capo della segreteria particolare del Presidente del Consiglio dei ministri nel primo governo Berlusconi. Nel 1996 è capo dell’ufficio stampa del Ministero degli Affari Esteri.

In tv lo vediamo in diversi programmi come a Di Martedì a “L’aria che Tira” condotto da Myrta Merlino, nelle vesti di opinionista a parlare della guerra Russa-Ucraina. 

Ma a parlarci di lui non sarà solo la sua carriera e CV, Giampiero Massolo chi è oggi, quanti anni ha, dove vive, quali sono le sue origini, moglie e figli, sarà la sua biografia a rivelarcelo.

Chi è Giampiero Massolo: biografa, curriculum, età, origini, moglie, figli e vita privata del presidente ISPI

Per mettere a fuoco la sua vita privata e sapere davvero chi è Giampiero Massolo, CV, LinkedIn, Instagram, Facebook e Twitter ci potrebbero aiutare innanzitutto a conoscere età, origini, dove vive, peso, altezza, moglie, famiglia, figli e tutto quello che c’è da sapere sul suo conto.

Nasce a Varsavia il 5 ottobre del 1954 sotto il segno zodiacale della Bilancia. Altezza e peso non sono noti. 

Sessantottenne, capelli brizzolati, baffi e sguardo deciso. Riguardo le sue origini, proviene da una famiglia composta dalla madre Giuseppina e dal padre Carlo. Quest’ultimo è stato anch’egli un diplomatico, ha prestato servizio presso l’ambasciata italiana in Polonia. Difatti per questo motivo Massolo è nato nella capitale polacca e ha vissuto tra la sua città d’origine e Roma per i primi ventun anni di vita.

In un’intervista qualche tempo fa ha dichiarato che i suoi genitori lo hanno avuto entrambi a più di 40 anni e per l’epoca, erano anziani. Lo hanno cresciuto con l’idea che non c’era tempo, che doveva fare presto, che non poteva permettersi di rallentare. Racconta “sono stato coerente con quell’impulso iniziale: a neppure 53 anni, nel 2007, con il governo Prodi sono diventato il più giovane segretario generale della Farnesina”.

Non ha un profilo Instagram Giampiero Massolo, e non è presente nemmeno su Facebook e Twitter.

Per quanto riguarda la sua vita privata e sentimentale non si conosce molto, se non niente a riguardo. Si desume da alcune foto sul web che sia sposato, o quantomeno che lo sia stato, ma non è nota l’identità della moglie di Giampiero Massolo e neppure se abbia figli. Probabilmente preferisce avere la sua privacy e che a far parlare di sé sia il suo lavoro da diplomatico.

Formazione lavoro e stipendio del presidente ISPI Massolo

A parlare del diplomatico più che la sua vita privata è certamente il suo notevole curriculum, Giampiero Massolo chi è oggi sono le sue esperienze professionali a dircelo. Ripercorriamo in breve il suo CV.

Si laurea nel 1976 in scienze politiche, indirizzo politico-internazionale, presso l’Università “Pro Deo” di Roma poi denominata Luiss.

Dal 2000 al 2004 è vicesegretario generale del Ministero degli Affari Esteri, direttore generale degli affari politici e poi diviene capo di gabinetto del Ministro degli Affari Esteri Gianfranco Fini sino al 2006. Anno nel quale assume l’incarico di direttore generale del personale e viene nominato ambasciatore di rango.

L’anno seguente viene designato come Segretario generale del Ministero degli affari esteri, funzionario più alto in grado nella struttura amministrativa ministeriale. È stato inoltre “sherpa” italiano nel Summit G8 dell’Aquila del 2009. L’11 maggio 2012 è nominato direttore del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza della Repubblica

Nel 2016 lascia l’incarico di coordinamento dell’intelligence e un mese dopo diviene presidente di Fincantieri e poi viene eletto anche presidente dell’Istituto per gli studi di politica internazionale (ISPI). È membro del gruppo italiano della Commissione Trilaterale e del comitato esecutivo della sezione italiana dell’Aspen Institute.

Da presidente ISPI, Giampiero Massolo chi è oggi come opinionista

Di recente lo abbiamo visto nelle vesti di commentatore esperto in programmi come Dimartedì, L’aria che tira su La7, Giampiero Massolo è chiaramente la sua grande personalità e capacità comunicativa a dirlo.

È titolare di un corso sui temi della Sicurezza Nazionale presso la School of Government dell’Università LUISS di Roma.

Collabora con i quotidiani La Stampa e La Repubblica su temi internazionali e securitari ed inoltre partecipa spesse volte a programmi televisivi riguardanti l’attualità, dichiarando le sue posizioni e visioni rispetto a temi politici in merito alla sicurezza nazionale.

Ad esempio nel marzo del 2022 è intervenuto in merito alla Guerra in Ucraina dichiarando che si rischiano lunghi anni di occupazione russa in Ucraina. Ciò naturalmente non passa inosservato o in sordina rispetto all’opinione pubblica, data la rilevanza e l’autorevolezza delle sue parole.

Anagrafica Principale
Nasce a Varsavia il 5 ottobre del 1954 sotto il segno zodiacale della Bilancia. Si laurea nel 1976 in scienze politiche, indirizzo politico-internazionale, presso l'Università "Pro Deo" di Roma poi denominata Luiss. Nel 2007, con il governo Prodi è il più giovane segretario generale della Farnesina. Attualmente è il presidente di Fincantieri e dell'Istituto per gli studi di politica internazionale (ISPI). È membro del gruppo italiano della Commissione Trilaterale e del comitato esecutivo della sezione italiana dell'Aspen Institute.
Nome e CognomeGiampiero Massolo
Data di nascita05/11/1954
Luogo di nascitaVarsavia
Professione diplomatico e funzionario italiano
Anagrafica Principale
Nasce a Varsavia il 5 ottobre del 1954 sotto il segno zodiacale della Bilancia. Si laurea nel 1976 in scienze politiche, indirizzo politico-internazionale, presso l'Università "Pro Deo" di Roma poi denominata Luiss. Nel 2007, con il governo Prodi è il più giovane segretario generale della Farnesina. Attualmente è il presidente di Fincantieri e dell'Istituto per gli studi di politica internazionale (ISPI). È membro del gruppo italiano della Commissione Trilaterale e del comitato esecutivo della sezione italiana dell'Aspen Institute.
Nome e CognomeGiampiero Massolo
Data di nascita05/11/1954
Luogo di nascitaVarsavia
Professione diplomatico e funzionario italiano
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Letizia Liguori Sono una studentessa di Lettere Moderne. Ho scelto questa facoltà per la mia passione più grande: la scrittura. Credo nel potere delle parole per cambiare il mondo, perché queste hanno una forza innata. Nel corso della mia vita, la scrittura è stata uno strumento di evasione: mi ha consolato nei momenti difficili e aiutato quando necessitavo di un consiglio. Maturando ho capito la sua importanza: raccontare idee che smuovano le coscienze. Le mie giornate da adolescente sono state influenzate dalle storie dei deboli di De Andrè, della poesia fatta canzone di Guccini, dal cinema con regia cristallina di Sorrentino e dalla lettura dei classici. Grazie alla lettura riesco ad allontanarmi dalla realtà presente ricercando un altrove nelle epoche passate. Credo che le parole siano un mezzo importante per conoscere sé stessi e gli altri, i vocaboli sono sempre stati la mia difesa, la mia ancora di salvezza. Il mio obiettivo è quello di impiegarli per rendere edotto ed informato il lettore lasciandogli una traccia, un punto di vista, seppur rivolto ad un unico e singolo individuo. Leggi tutto