• Google+
  • Commenta
24 dicembre 2014

Unibs: continua la ricerca per la prevenzione e cura dell’Alzheimer

Università degli Studi di Brescia – Ricerca Unibs: brevettato un nuovo anticorpo che riconosce e misura la presenza nel sangue di una peculiare conformazione di una proteina direttamente correlata alla possibilità di sviluppare la malattia di Alzheimer

In Italia sono più di un milione le persone che soffrono di demenza presenile invalidante (di cui 600.000 sono malati di Alzheimer).

L’Unibs prosegue la sua azione di protezione e valorizzazione dei risultati della ricerca: depositato a livello nazionale il brevetto dell’anticorpo monoclonale 2D3A8.

Sono il prof. Maurizio Memo e la dott.ssa Daniela Uberti, rispettivamente ordinario e ricercatore universitario di Farmacologia, afferenti al Dipartimento di Medicina Molecolare e Traslazionale dell’Unibs, gli autori del brevetto di un innovativo anticorpo monoclonale chiamato “2D3A8”.

I ricercatori Unibs sull’anticorpo monoclonale chiamato “2D3A8”

“L’innovativo strumento biologico, che riconferma il continuo dinamismo di Unibs consente in altre parole di riconoscere e misurare la presenza nel sangue di una peculiare conformazione di una proteina specifica chiamata p53 – precisa il prof. Memo – i cui livelli plasmatici sono direttamente correlati alla possibilità di sviluppare nell’arco di alcuni anni il morbo di Alzheimer, una delle due forme più frequenti di demenza senile”.

L’Alzheimer è una delle più comuni forme di demenza che colpisce la popolazione anziana caratterizzata da un declino delle funzioni cognitive. Una delle grandi sfide del nostro secolo è riuscire a riconoscere e diagnosticare precocemente la malattia. La possibilità di diagnosi precoce della demenza degenerativa invalidante è obiettivo primario per la prevenzione e la cura di una delle patologie nervose più devastanti nella popolazione anziana. In Italia sono più di un milione le persone che soffrono di questo squilibrio (di cui 600.000 sono malati di Alzheimer).

Il brevetto depositato dall’Unibs sarà dato in licenza a DIADEM S.r.l., la spin-off costituita nel 2012 in collaborazione con l’Università di Brescia con sede operativa presso il Dipartimento di Molecolare e Medicina Traslazionale. Obiettivo primario di Diadem  è  la diagnostica preventiva  nel campo delle  malattie legate alla fragilità cognitiva  correlata all’età.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy