• Google+
  • Commenta
9 agosto 2016

Come vedere le stelle cadenti la notte di San Lorenzo: le Perseidi

Come vedere le stelle cadenti la notte di San Lorenzo
Come vedere le stelle cadenti la notte di San Lorenzo

Come vedere le stelle cadenti la notte di San Lorenzo

Ecco quando e come vedere le stelle cadenti la notte di San Lorenzo con il telescopio o a occhio nudo: data, trucchi e consigli per guardare le Perseidi, cosa sono e dove guardare.

La notte del 10 agosto la tradizione vuole che sia la notte delle stelle cadenti, meglio nota come San Lorenzo.

Questo fenomeno si ripete ogni anno durante il periodo estivo. Molti credono erroneamente che tutto si esaurisca nella notte del 10 agosto. In realtà è possibile assistere a questo spettacolo luminoso già alla fine di luglio. Nella seconda metà di questo mese, infatti, la Terra incrocia lo sciame di meteoriti della Cometa Swift-Tuttle.

Queste particelle vengono attratte dall’atmosfera terreste ad una velocità tale che iniziano a bruciare. E’ allora che si forma la caratteristica sica luminosa. L’uomo è a conoscenza di questo fenomeno da oltre 2000 anni.

Anche quest’anno è possibile assistere a questo spettacolo e provare ad esaudire qualche desiderio. Esperti e scienziati hanno fornito diversi consigli su come vedere le stelle cadenti. Infatti è importante sapere dove guardare e a che ora si concentra l’attività massima delle Perseidi, che sono appunto le stelle che si vedono cadere in questo particolare periodo estivo.

Ogni anno ci sono diverse variabili che possono influenzare la visibilità del fenomeno. Vediamo quando guardare le stelle cadenti, qual è il giorno migliore in cui si hanno maggiori possibilità di vedere la scia delle comete.

Come vedere le stelle cadenti: quando e dove guardare la notte di San Lorenzo del 10 agosto

Le lacrime di San Lorenzo sono un appuntamento imperdibile dell’estate. Provare a vedere una o più meteore non è impossibile. Infatti, esistono alcuni semplici trucchi che possono essere utili sia che si decida di osservare il cielo a occhio nudo, sia che invece ci si aiuti con il telescopio.

La prima cosa da sapere è la direzione di dove guardare per vedere le stelle cadenti. Le Perseidi prendono il loro nome dalla costellazione di Perseo, che è il punto dal quale sembrano venire giù i meteoriti. Ma dove si trova la costellazione di Perseo? Bisogna guardare a nord est, in particolare verso l’estremità orientale del Grande Carro. Oppure bisogna provare ad individuare la costellazione a zig zag di Cassiopea. 

Per sapere come vedere le stelle cadenti, occorre inoltre scegliere luoghi poco illuminati. Infatti converrebbe spostarsi lontani dal centro urbano. Lampioni, luci delle abitazioni e i fari delle auto alterano la nostra visione del buio. Occorre approfittare allora della stagione estiva per allontanarsi e fare qualche passeggiata fuori città.

Ma a che ora è quando guardare le stelle cadenti? La data della notte di San Lorenzo coincide con il giorno 10 agosto. In realtà l’attività massima delle Perseidi non coincide sempre con questa data. Bisogna considerare anche altri fattori come l’attività lunare e le previsioni meteo. Se c’è luna piena è molto più difficile riuscire a vedere le comete. Allo stesso modo anche un cielo torbido e nuvoloso rende complicata l’osservazione del fenomeno astrale.

Consigli su quanto e come vedere le stelle cadenti: giorno e luogo ideale

La prima cosa da fare per godersi questo suggestivo spettacolo è quello di mettersi comodi. Infatti in queste occasioni occorre avere molta pazienza. La nostra vista impiega circa mezzora prima di abituarsi al buio della notte. Bisogna trascorrere almeno questo lasso di tempo al buio o in contemplazione del cielo stellato per poter avere maggiori possibilità di vedere le scie luminose.

Niente smartphone o televisioni, sono bandite anche torce o qualsiasi tipo di luce artificiale. Tra i consigli su come vedere le stelle cadenti c’è la raccomandazione degli esperti di abituare gradualmente la vista. In questo modo l’attesa sarà ancora più piacevole e suggestiva.

E’ importante tenere presenti anche il giorno e l’ora indicata dagli esperti. Ogni anno esistono orari in cui le meteore cadono più copiose. Ci sono dei momenti di picchi in cui possono cadere anche fino a 200 stelle cadenti in un’ora. Chi ha scelto un buon luogo e ha seguito i precedenti consigli, potrebbe vedere ad occhio nudo fino a 80 comete!


© Riproduzione Riservata