• Google+
  • Commenta
2 luglio 2003

Prodi: Erasmus? Il traguardo più importante dopo l’Euro

Lo status Erasmus è valido per quegli studenti che soddisfano i criteri di eleggibilità
Erasmus e che sono stati scelti dalla loro università* per trLo status Erasmus è valido per quegli studenti che soddisfano i criteri di eleggibilità
Erasmus e che sono stati scelti dalla loro università* per trascorrere un periodo di studi
all’estero nell’ambito del programma Erasmus presso un’università partner in Europa.
Le due università devono essere titolari di una Carta Universitaria Erasmus rilasciata
dalla Commissione Europea.
I diritti dello studente Erasmus
_ L’università d’origine e l’università ospitante devono sottoscrivere con lo studente
un contratto di studio (learning agreement), prima della partenza, in cui
compaiano il piano di studi previsto per il periodo all’estero e i crediti da
acquisire.
_ Alla fine del periodo di studi all’estero, l’università ospitante è tenuta a rilasciare
una trascrizione ufficiale dei risultati, in cui figurano i crediti ottenuti e i risultati
raggiunti.
_ L’università d’origine deve riconoscere a pieno titolo i crediti acquisiti durante il
periodo di studi Erasmus, in conformità al contratto di studio (learning agreement).
_ L’università ospitante non può richiedere allo studente il pagamento di tasse per
l’iscrizione, gli esami o l’accesso a laboratori e biblioteche nel corso del periodo di
studio Erasmus.
_ La borsa di studio o il prestito del paese d’origine potrà essere mantenuto durante
il periodo di studio all’estero.
I doveri dello studente Erasmus
_ Rispettare le norme e gli obblighi del contratto Erasmus stipulato con l’università
d’origine.
_ Garantire che ogni cambiamento del contratto di studio (learning agreement) sia
tempestivamente concordato per iscritto con entrambe le università (università
d’origine e università ospitante).
_ Trascorrere l’intero periodo di studi, come da contratto, presso l’università
ospitante, sostenendo esami o altre prove di valutazione, nel rispetto delle norme e
dei regolamenti in vigore.
_ Stilare, al rientro, una relazione sul periodo di studi Erasmus.
In caso di problemi
_ Individuare il problema e verificare i propri diritti e i propri impegni.
_ Rivolgersi al proprio coordinatore e avviare le procedure utili alla risoluzione del
problema
_ Se la soluzione proposta per il problema non è soddisfacente, rivolgersi
all’agenzia nazionale del proprio Paese .

* Con il termine “università” s’intendono tutti i tipi di istituti di insegnamento superiore,
conformemente alla legislazione o alla prassi nazionale, che rilascino qualifiche o diplomi di tale
livello, a prescindere dalla rispettiva denominazione nei paesi partecipanti.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy