• Google+
  • Commenta
26 ottobre 2003

Educatore professionale: ultimi aggiornamenti!

La questione relativa alla figura dell’educatore professionale presenta delle evoluzioni interessanti.
Per chi non ne fosse ancora a conoscenza, il pLa questione relativa alla figura dell’educatore professionale presenta delle evoluzioni interessanti.
Per chi non ne fosse ancora a conoscenza, il problema nasce in relazione al decreto 520/98 che alla data odierna è l’unico che identifica la figura dell’educatore professionale. Il Ministro della Sanità tramite tale decreto, di fatto non riconosce il titolo di studio, conseguito presso la Facoltà di Scienze dell’Educazione, tra quelli come “abilitanti” all’esercizio della professione di Educatore Professionale. Di contro, tale mansione può essere svolta da coloro che sono in possesso di un diploma di educatore professionale della durata di tre anni, attivato presso le facoltà di Medicina e Chirurgia. Questo si traduce nel fatto che nei concorsi pubblici delle Aziende Sanitarie Locali, in cui è presente tale figura, il titolo di educatore professionale conseguito mediante laurea non è contemplato tra quelli ammessi. A livello nazionale la questione rimane ancora immutata, ci sono però delle proposte di intervento a livello regionale a partire proprio dall’Università di Salerno. Il 2 luglio scorso infatti si è avuto un incontro presso la Facoltà di Scienze dell’Educazione, al quale hanno partecipato il Rettore, il preside Acone , il dott. Nicolais Assessore all’Università e Ricerca Scientifica e un numero sparuto di studenti. A partire da questo incontro sono state avanzate alcune soluzioni. Per conferire l’equipollenza con il diploma, gli educatori laureandi possono aggiungere 4 esami semestrali ottenendo così i 18 crediti nell’area medica attualmente mancanti. Possono accedere a questi esami tutte le persone iscritte al vecchio e nuovo ordinamento, naturalmente dell’indirizzo “educatori professionali”. Il tutto rimane un’ipotesi di lavoro che, se approvata, partirebbe dall’anno accademico 2004/05.
Agata Vignes

Google+
© Riproduzione Riservata