• Google+
  • Commenta
10 novembre 2003

Facoltà di Scienze della Formazione: Acone: “Non credo nei sondaggi”

Il sondaggio di Controcampus sui ritardi dei professori, continua anche nella facoltà di Scienze della Formazione. Il preside Acone al nostro giorna
Il sondaggio di Controcampus sui ritardi dei professori, continua anche nella facoltà di Scienze della Formazione. Il preside Acone al nostro giornale afferma di non credere molto ai sondaggi, in quanto possono dire tutto e niente nello stesso momento. La risposta degli studenti alla domanda sui ritardi dei professori, deve tenere conto di vari aspetti, tra cui l’umore, che può essere negativo nel caso di un esame andato male o viceversa positivo nel caso opposto.
Acone aggiunge che tra i professori possono trovarsi alcuni che sono spesso in ritardo, affermando che sono solo delle mele marce in un sacco pieno, ma ciò non deve essere generalizzato perché porta al falso. Certo, possono riscontrarsi dei ritardi o altre disfunzioni tra i professori, dovuti tra l’altro agli impegni in Senato Accademico o all’incombenza di lavoro maturato da ricerche, ma ciò non porta a cambiare la sostanza qualitativa della Facoltà, che è sempre in continua crescita dal 1996 ad oggi. Il preside conclude dicendo che se tutto filasse liscio, l’Università assumerebbe le fattezza di una scuola superiore, e, quindi, l’enorme mole di studenti di Scienze della Formazione dovrebbe disporre di maggiori aule per le lezioni.
Roberto Scalia

Google+
© Riproduzione Riservata