• Google+
  • Commenta
22 novembre 2003

Generale (inverno)

Generale dietro la collina
ci sta la mensa cruda e assassina
e in mezzo al prato ci stan le panchine
scienze della comunicazionGenerale dietro la collina
ci sta la mensa cruda e assassina
e in mezzo al prato ci stan le panchine
scienze della comunicazione che fanno casino
da cinque anni, dieci semestri
danno volantini, giocano a pallone
e gli ingegneri guardano perché loro
non ci possono andare

Generale dietro la stazione
lo vedi il pullman che portava al sole
non fa più fermate neanche per pisciare
si va dritti a Fisciano, senza più pensare
che la vita è bella, ma non qui a studiare
che torneremo ancora fuori corso
a farci bocciare agli esami,
agli esami, dagli assistenti

Generale la sessione è finita
la camicia è timbrata, è firmata, è già chiusa
dietro quella cattedra non c’è più nessuno
solo qualche bidello, e il silenzio, e il freddo
dell’obbligo di frequenza e propedeuticità
da farteli fritti dalla Monteleone
o alla Clessidra, quando le presenze
non ti posson bastare

Generale questi cinque esami
queste cinque lacrime sul mio libretto
che senso hanno nel mondo del lavoro
col nuovo ordinamento
e il piano di studi che cambia sempre
e va a rilento verso lo sbarramento
tra due – tre giorni è quasi Luglio,
è quasi mare…
…è quasi esami

Uno studente di ingegneria

Google+
© Riproduzione Riservata