• Google+
  • Commenta
25 novembre 2003

Pompea ancora imbattuta in casa, buon momento per le squadre campane

Torna subito alla vittoria e rimane ancora imbattuta in casa la Pompea Napoli che, seppur soffrendo oltre il dovuto, al Palabarbuto batte il Teramo BaTorna subito alla vittoria e rimane ancora imbattuta in casa la Pompea Napoli che, seppur soffrendo oltre il dovuto, al Palabarbuto batte il Teramo Basket, che si è dimostrato ancora una volta una squadra davvero difficile da superare. È 86-81 il risultato finale della partita, che ha visto ancora una volta gran protagonista Mike Penberthy, che ha realizzato 28 punti e creato gioco con puntuale costanza e classe da vero campione, decisivo soprattutto nelle fasi iniziali in cui i suoi compagni faticavano ad entrare in partita. Da segnalare anche la buona prestazione, soprattutto difensiva, di Allen. La Pompea occupa così la quarta posizione in classifica, a soli quattro punto dalla Skipper Bologna, capolista ancora imbattuta. Perde ad Udine l’AIR Avellino una gara che, però, non condanna la squadra irpina, la quale ha invece dimostrato di poter giocare alla pari anche di una squadra come la Snaidero. Decisiva è stata l’espulsione di Komazec, sanzionata dalla terna arbitrale alla fine del secondo quarto di gioco, dovuta alle eccessive proteste del croato. Alla fine dell’incontro il risultato è 98-89; scivola così in tredicesima posizione la squadra di Zare Markovski. In LegA2 l’ Eurorida Scafati vince in casa contro Imola, ultima in classifica ed in serie difficoltà economiche, grazie ancora alla coppia ex Caserta Marcelletti – Esposito. Era addirittura indietro di un punto l’Eurorida allo scadere della seconda frazione di gioco, ma dal terzo quarto la musica cambia; Marcelletti ordina la “zona” ai suoi ed Esposito continua la sua eccezionale gara che finirà con 33 punti, 4 rimbalzi e 4 assist con un impressionante 35 di valutazione da parte del Diablo. La sirena ferma il risultato sul 78-66, portando Scafati in quarta posizione in classifica, a sei punti dalla capolista Bipop Carire RE. Per quanto riguarda il campionato nazionale di basket serie B d’eccellenza, la Pepsi vince al Palamaggiò, a discapito della Cuomo Latina, la seconda gara su tre dal cambio d’allenatore. Ottima la strategia di gara e la rotazione dei giocatori messa in atto da Bernardi, il quale dà finalmente lo spazio dovuto al giovane e veloce play Pinton, consentendo anche preziosi minuti di riposo a Gentile. Molto buona anche la prestazione di tutto il settore dei lunghi e del “riemergente” Tommaso Plateo; sua infatti la bomba da tre punti realizzata allo scadere dei 40’, che ha sancito la vittoria bianconera. Note stonate della serata sono senz’altro i momenti di smarrimento difensivo, che hanno portato a subire due break di dieci punti da parte della squadra laziale e la serata non proprio brillante di D’Iapico, contestato dai tifosi. L’incontro è terminato col punteggio di 86-84. La Pepsi è ora quinta in classifica insieme all’Orlandina ed a Latina a sei punti dalla prima.Emilio Russo

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy