• Google+
  • Commenta
12 dicembre 2003

ROMA E MILAN SI ALLONTANANO

Rimescolate le carte, il campionato riparte con una classifica che vede la Juventus allontanarsi dalla vetta della classifica. Un mese fa quel primatoRimescolate le carte, il campionato riparte con una classifica che vede la Juventus allontanarsi dalla vetta della classifica. Un mese fa quel primato sembrava inoppugnabile. Adesso, invece, è nelle rassicurate e meritevoli mani di Roma e Milan, degne approfittatrici di un calo bianconero, che faranno di tutto nei prossimi turni per scongiurare un pronosticabile ritorno di fiamma della squadra di Lippi. La sorpresa più inattesa, forse, del campionato è rappresentata proprio dalla formazione capitolina, la stessa che lo scorso anno ha deluso oltre ogni aspettativa. A settembre la squadra di Capello non è stata rivoluzionata, come a lungo minacciato da sensi, ma ha visto l’inserimento di alcuni giovani talenti in ruoli nei quali durante l’ultima disastrosa stagione si era avvertita la necessità di cambiamento. E la differenza, quest’anno, la stanno facendo proprio i vari De Rossi, Mancini, Chivu, Carew, D’Agostino, oltre ai soliti fuoriclasse, Totti e Cassano.
Il Milan, invece, rispetto allo scorso anno ha fatto registrare un solo (ma fondamentale) cambiamento di rotta. Se il problema era rappresentato dai troppi inspiegabili stop contro le cosiddette “provinciali”, la squadra di Ancelotti adesso sembra aver acquisito la determinazione e la continuità necessarie a non perdere punti per strada negli impegni sulla carta sottovalutabili.
Qualcuno definisce “crisi” quella che sta attraversando la Juventus. Sarebbe bene, sicuramente, non lasciarsi andare a fuorvianti giudizi privi di prospettiva. L’ultima volta che i bianconeri furono definiti “andati”, cominciarono a vincere e non hanno più smesso per tutta la durata della stagione, almeno fino ad una finale di Champions persa ai rigori. E’ storia dell’anno scorso, questa. Il problema della Juventus, adesso, sembra essere più di natura fisica che altro. Il centrocampo non riesce più a sostenere energicamente gli equilibri della squadra. E’ da sottolineare che Lippi ha, negli ultimi tempi, spostato il baricentro della sua Signora nettamente più in avanti. I bianconeri segnano di più rispetto al passato e subiscono anche più gol. Per garantire un buon equilibrio con un simile atteggiamento in campo c’è bisogno di tanto collegamento tra i reparti e tanta copertura della linea difensiva da parte dei mediani. Perché ciò sia possibile Lippi dovrà inserire forze fresche (vedi il poco impiegato Davids, o Maresca) oppure attendere che la forma fisica torni ad essere delle migliori. Intanto, però, qualcuno sembra voler approfittare del momento-no della Signora!

Google+
© Riproduzione Riservata