• Google+
  • Commenta
15 gennaio 2004

Che Miss farmacia 2003

Altro evento mondano all’università di Salerno, giovedì venti novembre al “Non Ho Sonno”, infatti, in una ampissima cornice di pubblico composta da
Altro evento mondano all’università di Salerno, giovedì venti novembre al “Non Ho Sonno”, infatti, in una ampissima cornice di pubblico composta da miss, studenti e non, “prof” e addetti ai lavori, si è tenuta l’edizione 2003 di Miss Farmacia. Le belle candidate presenti alla manifestazione nel numero di dieci hanno sfilato per ben due volte in passerella prima in abito da sera e poi in camice da farmacista, come vuole la tradizione, accennando in questa seconda occasione addirittura ad un improvvisato strip, proprio sotto lo sguardo meravigliato-attonito-compiaciuto dei docenti di Farmacia che costituivano la severa e professionale (vabbè! Forse sto esagerando) giuria presieduta dal preside di facoltà prof. Raffaele Riccio. Della giuria sono stati intervistati dal conduttore della serata, il bravo Enrico Silvestri anche un paio di professori tra cui anche quello che, a detta di tutti, sembra essere il nuovo sex-symbol di tutte le università del meridione (forse ho esagerato anche qui) il prof. Giuseppe Bifulco. La serata è filata via piacevole, merito soprattutto dell’organizzatore Paolo Cavallo, presidente dell’associazione Iperuranio, che ha saputo riempire il locale in un freddo giovedì sera nonostante la forte concorrenza delle altre serate universitarie salernitane. Un “brave” però bisogna dirlo anche alle dieci miss che tuffandosi in una simpatica competizione e mettendosi in discussione, hanno sfilato, ”strippato”, scherzato e ballato in una serata che le ha viste protagoniste. Per la cronaca al terzo posto si è piazzata, bella sì ma anche studiosa, la sua media-esami (27) ne fa da garante, Elvira Bianco. Le prime due segnalate dalla giuria sono poi passate al voto del pubblico, che applaudiva la preferita. Ha così vinto Rossella de Feo per un pugno di applausi in più sulla altrettanto affascinante Angela Rosaria Ferrara. Simpatica anche la cerimonia del passaggio di testimone dalla ex-miss alla neo-reginetta simboleggiato dalla consegna di fascia e corona. La serata è poi continuata all’insegna della musica, con le dieci bellezze che hanno aperto le danze gettandosi scatenate in pista.

Google+
© Riproduzione Riservata