• Google+
  • Commenta
15 gennaio 2004

Concorso E.Di.Su.: uno slogan per la raccolta differenziata

Il riciclaggio, la raccolta differenziata dei rifiuti, un rapporto improntato al rispetto tra gli esseri umani e la Madre Terra, è un problema scott
Il riciclaggio, la raccolta differenziata dei rifiuti, un rapporto improntato al rispetto tra gli esseri umani e la Madre Terra, è un problema scottante, che toccherà alle nuove generazioni affrontare. Anche all’Università si è avvertita la necessità di una politica ambientale per realizzare uno smaltimento intelligente della enorme massa di rifiuti che vengono prodotti, in special modo nelle mense e nei bar. Naturalmente l’organizzazione universitaria da sola non può mettere in piedi un apparato per la raccolta differenziata dei rifiuti senza l’aiuto degli studenti, che effettivamente poi dovranno rispettare civilmente le nuove regole di raccolta dei rifiuti. Proprio per sensibilizzare gli studenti su questo argomento, l’E.D.I.S.U., in collaborazione con in comune di Fisciano, ha indetto un concorso a premi, che è sicuramente una bella idea, invece del solito convegno dove si fanno tante chiacchiere e pochi fatti. Con questo concorso si dà la possibilità agli studenti, in particolar modo i frequentatori della mensa, di partecipare attivamente alla politica di sensibilizzazione e favorire lo sviluppo della raccolta differenziata. Ma come? Partecipare è molto semplice bisogna solo inventare uno “slogan” a favore della raccolta differenziata, una frase di massimo 20 parole relativo al riciclaggio e al rispetto per la natura. Per la raccolta degli slogan è in distribuzione, presso le Associazioni Studentesche (Controcampus etc.) e presso la Mensa di Fisciano, un apposito pre-stampato con il quale si può partecipare e che una volta compilato va consegnato alle casse della mensa stessa. Si può partecipare anche con più slogan per avere maggiori possibilità di vincere, il concorso terminerà il 12 Dicembre, dopo di che sarà nominata una apposita commissione che decreterà quali sono i migliori! O slogan pro-riciclaggio che verranno stampati in 20.000 copie e distribuiti, non vi preoccupate, figurerà anche il nome dell’autore dello slogan. Naturalmente il premio non è solo la gloria e la soddisfazione di aver fatto qualcosa di positivo, i vincitori riceveranno dei buoni pasto da usare alla mensa (il 1° classificato ne riceverà addirittura 30 il 2° 25 e cosi via), che sicuramente fanno gola ai frequentatori abituali di questa. Allora cosa aspettate a spremervi le meningi? Io lo sto già facendo.
Antonello Borrasi

Google+
© Riproduzione Riservata