• Google+
  • Commenta
15 gennaio 2004

Il cinema e la storia

“Vent’anni della nostra storia. Il cinema legge la storia d’Italia”. Questo è il titolo della rassegna cinematografica istituita dal prof. Pasquale Ia“Vent’anni della nostra storia. Il cinema legge la storia d’Italia”. Questo è il titolo della rassegna cinematografica istituita dal prof. Pasquale Iaccio, docente di storia del cinema, che si svolgerà presso il centro sociale di Mercato San Severino ogni lunedì e giovedì a partire da lunedì 10 novembre. L’evento è stato presentato durante questa giornata nell’aula 6-7 di Lettere e Filosofia ed erano presenti insieme al prof. Iaccio, il prof. Cavallo, docente di storia contemporanea, il prof. Frezza, docente di sociologia dei processi culturali, il dr. Vargiu dell’associazione “CineMovie”e l’assessore alla cultura Giuseppe Vitali, in rappresentanza del comune di Mercato San Severino. ”Questa rassegna è solo la prima delle tante
manifestazioni a carattere culturale che si svolgeranno nel paese, uno dei centri più grandi della Valle dell’Irno”. Così hanno esordito i docenti. Gli studenti di Scienze della Comunicazione, che assisteranno alla visione di almeno dieci film su dodici, potranno conseguire due crediti. Inoltre dovranno avvalersi di apposite schede, che saranno consegnate all’inizio delle proiezioni e restituite soltanto al termine, con un timbro di partecipazione. Attraverso film come “Un americano in vacanza”, ”I vitelloni”, ”Poveri ma belli”, ”I soliti ignoti”, ”La dolce vita” fino ad arrivare a film più recenti come “Il boom” di Vittorio De Sica, viene evidenziato il rapporto inossidabile che esiste tra la storia e il cinema, da sempre mezzo di rappresentazione della realtà, in questo caso di un’Italia colpita dalla guerra e della sua lenta ripresa. Infine questa manifestazione è un’occasione d’incontro e di scambio di idee tra gli studenti che vogliono trascorrere due ore piacevoli unendo “l’utile al dilettevole”.
Simona Lombardi

Google+
© Riproduzione Riservata