• Google+
  • Commenta
15 gennaio 2004

L’Università verso il futuro: il progetto CampusOne

“Un progetto che ha fortemente qualificato l’Università di Salerno”, questo, in estrema sintesi, il giudizio della prof.ssa Caterina Miraglia, respons“Un progetto che ha fortemente qualificato l’Università di Salerno”, questo, in estrema sintesi, il giudizio della prof.ssa Caterina Miraglia, responsabile scientifico del progetto CampusOne. Nato con l’esigenza di attuare la riforma voluta dal MIUR col D.M. 509/99 (il famigerato 3+2), il progetto CampusOne è già arrivato al secondo dei tre anni di sperimentazione. In tutta Italia sono 70 le università interessate, per un totale di 270 corsi di laurea, 5 dei quali a Salerno (Lingue e modelli culturali dell’Occidente, Ingegneria Civile, Elettronica, Chimica e Meccanica). L’iniziativa, cofinanziata dalla CRUI, la Conferenza dei Rettori e delle Università Italiane, spinge per una riqualificazione del sistema Sapere, preoccupandosi di migliorare il rapporto fra formazione ed esigenze della realtà lavorativa, con particolare attenzione all’innovazione tecnologica della didattica. Gli strumenti adoperati sono essenzialmente tre:
Periodiche procedure di valutazione, al fine di stabilire l’andamento qualitativo dei corsi di laurea e le eventuali leve d’intervento;
un Comitato d’Indirizzo formato da rappresentanti del CdL e del mondo del lavoro, con il compito di ridurre le distanze fra offerta formativa e sbocchi occupazionali;
un Management Didattico, punto nodale fra studenti-docenti-occupazione.
Esecutivo dal 1° novembre 2001, il progetto concluderà la fase sperimentale il 30 settembre 2004, quando verrà esteso a tutte le altre facoltà, con la formula CampusLike, finanziata direttamente dall’Università, un perfezionamento fortemente voluto dal Rettore.
I traguardi già raggiunti vedono la possibilità da parte dell’ateneo di certificare per i suoi studenti abilità linguistiche (per inglese e francese) presso il Centro Linguistico d’Ateneo, ed il titolo di operatore pc, riconosciuti a livello internazionale. Completano il quadro, la creazione di un centro ICT (Innovation and Comunication Tecnology), di laboratori E-learning per l’apprendimento a distanza, l’inserimento dei laureati nella banca dati nazionale Alma Laurea. A riprova delle potenzialità di CampusOne, la presenza nel CdI delle istituzioni del territorio, fra cui le Province, le Camere di Commercio, le Assindustrie e gli Ordini degli Ingegneri di Salerno ed Avellino, i rappresentanti della Società Italiana Traduttori ed Interpreti e l’Ansa di Napoli. Un concreto impegno da parte delle istituzioni per far fronte almeno alle necessità della formazione, nonostante i sempre maggiori problemi legati al sovraffollamento delle strutture universitarie.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy