• Google+
  • Commenta
15 gennaio 2004

Ufficio Socrates-Erasmus

Affiancato alla segreteria studenti, si occupa principalmente della mobilità studentesca. Responsabile di tale ufficio, aperto dal lunedì al venerdì
Affiancato alla segreteria studenti, si occupa principalmente della mobilità studentesca. Responsabile di tale ufficio, aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 12.00 (tel.089962486), è il dr. D.Grillo. Qui è possibile avere tutte le informazioni inerenti ai programmi gestiti e il materiale cartaceo ( bandi e moduli) necessario. Tale materiale è anche scaricabile dal sito www.erasmus.unisa.it col quale è possibile ottenere ogni informazione, grazie anche all’ausilio di un Forum tramite cui porgere domande alle quali sarà data risposta nel più breve tempo possibile. Il sito è costantemente aggiornato.
Per quanto attiene alla mobilità studentesca due sono principalmente i programmi: ERASMUS e CRUI-MAE.
Quest’ultimo è il programma di tirocini del Ministero degli Affari Esteri e rappresenta un’importante iniziativa che avvicina il mondo accademico e il mondo della diplomazia e delle relazioni internazionali, offrendo ai laureandi e ai neo-laureati la possibilità di effettuare un periodo di formazione-lavoro presso il Ministero, le sue rappresentanze diplomatiche, gli uffici consolari, gli istituti di Cultura e le rappresentanze permanenti presso le organizzazioni internazionali.
Il programma Erasmus, di cui è imminente l’uscita del bando, tra le altre tante azioni, promuove la mobilità e lo scambio dei giovani studenti tra gli atenei europei. Con una borsa Erasmus si può andare a studiare in un’università straniera, fare ricerca per una tesi di laurea o seguire un corso di specializzazione o anche di dottorato. Al ritorno nell’ ateneo di provenienza si otterrà il riconoscimento dei periodi di studio e gli eventuali esami superati. Il programma si applica a tutte le università degli Stati membri dell’Unione Europea o anche dell’Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Repubblica Ceca, Romania, Ungheria, Bulgaria, Lettonia, Lituania, Polonia, Repubblica Slovacca e Slovenia, Cipro, Malta e Turchia.
L’ufficio cura anche Leonardo, programma che ha lo scopo di finanziare progetti innovativi di cooperazione tra gli Stati membri.

Google+
© Riproduzione Riservata