• Google+
  • Commenta
5 febbraio 2004

La Juve stabia stende la massese dei record

La città toscana di Massa (ex Massa Carrara) sta vivendo una stagione calcistica incredibile: la Massese ha stravinto il campionato Dilettanti, gironeLa città toscana di Massa (ex Massa Carrara) sta vivendo una stagione calcistica incredibile: la Massese ha stravinto il campionato Dilettanti, girone E con ben quattro giornate d’anticipo inanellando una serie interminabile di record. È imbattuta in casa dal 27 aprile 2003 e in trasferta dal 30 marzo ’03, ha segnato quest’anno più gol di tutti i team dalla A alla D, ha attualmente più punti del Milan, ha due bomber in formazione (Bonuccelli e Micchi) che assieme quest’anno hanno realizzato qualcosa come oltre 50 gol; per non parlare poi della coppa di lega D, dove non ha subito neanche una rete vincendo quasi tutte le gare (un solo pareggio) con una media di 2.75 gol a partita. Tutti questi dati hanno dato notorietà ad una realtà del dilettantismo toscano, ma soprattutto hanno reso famosa la suddetta compagine, apparsa su tutti i quotidiani sportivi e non, come la “MASSESE DEI RECORD”: una squadra imbattibile che clamorosamente entrerà negli almanacchi calcistici proprio come un rullo compressore, una vera macchina da risultati.
Ma il sogno non è durato in eterno…!
Infatti grazie alla Coppa Italia “D” la Massese ha potuto confrontarsi con ambienti extra-regionali, verificando il proprio valore in tutta la penisola, e così alla fine del lungo cammino si è vista scontrare con una storica società campana che sta rientrando nel calcio che conta: la JUVE STABIA. Ebbene sì, quella gloriosa Juve Stabia di Gaetano Musella e Sasà Buoncammino prima, e di Jimmy Fontana (attualmente nella Fiorentina) e Mario Bonfiglio (in forza all’Ascoli) poi, che ha dato tanto entusiasmo ad una città legatissima al calcio, come Castellammare di Stabia.
Quindi un doppio confronto tra la regina già promossa del girone E e la capolista del girone G, che ha dato vita a due gare indimenticabili, giocate il 14 aprile a Massa e il 28 a Castellammare, con una straordinaria diretta internazionale su Rai Sport Sat, per tutte e due le sfide.
L’andata ha visto la squadra campana giocare molto bene, ma la Massese con un bellissimo calcio piazzato del giovane Ulivi, si è aggiudicata gara-uno proprio per 1-0.
Altra storia nel retour-match nella città delle acque: oltre diecimila spettatori per sorreggere i ragazzi di mister Pino Raffaele verso la conquista del trofeo che in Campania manca dal lontano 1981 (Internapoli). Dopo soli 7 minuti il bomber di casa, Checco Ingenito (310 gol in carriera) porta in vantaggio le Vespe e pareggia i conti del risultato globale. Ma i Toscani non ci stanno e il goleador Buzzegoli (di proprietà dell’Empoli), approfittando di una indecisione della retroguardia locale insacca e fa 1-1. Nella ripresa è la Juve che va vicina al gol più volte, ma ancora una volta Buzzegoli finalizza un contropiede da manuale e gela il “Romeo Menti” al 12’ facendo perdere le speranze a quasi tutti i tifosi, ma non al mister che inserisce forze nuove in campo. Il miracolo è impossibile da compiere, ma la seconda rete di Ingenito al 18’ rende forse tutto più possibile. È così è infatti. Lo stadio diviene una bolgia totale poiché i gialloblù attaccano incessantemente, e al 24’ il giovane Guarro s’incunea in area e viene placcato: rigore, e terza realizzazione di Ingenito. A questo punto la Massese è alla corde, sente il colpo e perde la testa, mentre lo Stabia si galvanizza e l’assedio è supportato da tutto il “Menti” all’inpiedi che invoca il miracolo. Detto fatto. A due minuti dal 90’ giro di lancette, Ingenito appoggia di testa un lancio di Chiarello, in area il centravanti stabiese Castaldo (comproprietà con l’Ancona) stoppa di piede ed effettua una “veronica” stilisticamente perfetta: 4-2 tra il tripudio generale dei tifosi campani, mentre i 200 correttissimi ultrà Massesi increduli si ammutoliscono.
L’impossibile è realizzato e la Juve Stabia ha compiuto un vero e proprio miracolo che sarà ricordato per sempre nei cuori gialloblù, ma soprattutto ha fermato quella che ERA la “Massese dei record”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy