• Google+
  • Commenta
15 novembre 2004

Muoversi in SITUS

Migliora il servizio di trasporto per gli studenti dell’Università di Salerno. Già da un anno il campus si avvale di un sistema navetta gratuito che cMigliora il servizio di trasporto per gli studenti dell’Università di Salerno. Già da un anno il campus si avvale di un sistema navetta gratuito che collega il Terminal Bus con le principali aree di utenza. Il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione ed Ingegneria Elettrica dell’ateneo salernitano ha realizzato, nel tempo record di 12 mesi, un nuovo progetto cosiddetto SITUS – TP (Sistema Informativo Telematico dell’Università di Salerno per il Trasporto Pubblico). Gli obiettivi sono di incrementare l’uso dei mezzi pubblici per il raggiungimento dell’Ateneo, ridurre i tempi di spostamento interno, aumentare la sicurezza percepita dagli utenti, ridurre il traffico veicolare da e per l’Ateneo, procedere ad una opportuna riqualificazione degli spazi. Il servizio navetta interno viene così implementato con l’istallazione delle pensiline telematiche. Funzionalità, architettura ed estetica si incontrano armonicamente nella scelta delle nuove pensiline. Le “Boma” sono state giudicate vincitrici da una giuria internazionale, in occasione del cinquantenario, del ventesimo premio Compasso d’Oro ADI (Associazione per il Disegno Industriale). Completamente trasparenti, sono state integrate appositamente per l’Università di Salerno per poter accogliere l’alloggiamento degli apparati telematici. Sono state dislocate in diversi punti del campus, quali le principali aree di servizio: Biblioteca, Parcheggi, Rettorato, Segreteria, Terminal Bus ed in corrispondenza di alcune facoltà dell’ateneo. Dal monitor telematico è possibile ricevere informazioni relative alle previsioni di arrivo alle fermate ed apprendere la posizione del veicolo attraverso una vista virtuale del campus. Questo è possibile grazie ad una rete di comunicazione Wi-Fi a 54 megabite che, sostituendo il supporto fisico, connette in rete LAN i diversi apparati intelligenti. A questo scopo, ogni veicolo che serve il campus sarà dotato di un computer intelligente. Per garantire al meglio la fruizione del servizio e tutelare la sicurezza degli utenti, ogni isola d’attesa sarà presto dotata di telecamere wireless collegate, sempre in rete Wi-Fi, con il computer centrale. Un sistema automatico di illuminazione, basato su sensori crepuscolari, è già istallato su ogni pensilina. Le informazioni sono disponibili sul sito web di ateneo www.situs.unisa.it e su una serie di chioschi telematici installati presso la biblioteca, la facoltà di scienze e alla facoltà di lettere, oltre che in prossimità del centro di controllo situato nei laboratori del DIIIE. Per ottimizzare ulteriormente il servizio, il percorso dei veicoli all’interno del campus subirà, inoltre, una variazione: grazie alla creazione di un sottopasso, la navetta transiterà lungo via del Diritto costeggiando le facoltà dell’area umanistica. Il progetto è stato realizzato con i finanziamenti dell’Università degli Studi di Salerno, l’Assessorato dei Trasporti della Regione Campania e con il supporto del Consorzio Salernitano Trasporti Pubblici. Il coordinamento scientifico del progetto è a cura del prof. Antonio Piccolo dell’Università di Salerno.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy