• Google+
  • Commenta
15 novembre 2004

Opportunità concrete di lavoro per i giovani

Dal palazzo di città di Castel San Giorgio emergono buone notizie per i giovani, infatti, in sede consiliare tra i vari punti approvati all’ordine delDal palazzo di città di Castel San Giorgio emergono buone notizie per i giovani, infatti, in sede consiliare tra i vari punti approvati all’ordine del giorno svetta l’attivazione di borse di studio per il proseguimento della formazione di giovani laureati di I e di II livello nonché giovani diplomati. La Giunta ha richiamato l’art. 4 del Regolamento approvato con atto Consiliare n°27 del 07/10/2004 che attribuisce alla stessa l’attivazione di dette borse di studio, stabilendone il numero, i profili settoriali, ed il valore economico da corrispondere. Nello specifico verranno corrisposti, secondo il settore di competenza, dai 400 ai 500 euro mensili cadauno. Sono previste, in definitiva, 15 borse di studio-lavoro remunerate in favore per l’appunto di neo laureati e diplomati residenti e non. L’età utile per la presentazione della domanda per i laureati è di 32 anni mentre per i diplomati è di 27 anni. Ci sono venti giorni di tempo per presentare la domanda, entro la fine dell’anno si darà il via all’iniziativa. L’amministrazione comunale e in primis il Sindaco dott. Andrea Donato, ritiene di aver concretizzato un’ importante segnale di attenzione verso la qualificazione di giovani e soprattutto verso coloro che intendono proseguire la loro attività professionale nella pubblica amministrazione. Si tratta di un ulteriore passo in avanti nel rapporto giovani, Istituzioni locali e mondo dell’occupazione. Infatti, circa un mese fa la stessa Amministrazione comunale di Castel San Giorgio avviò un’altra iniziativa nella stessa direzione: la costituzione di una short-list di giovani laureati e laureandi da cui l’Ente attingerà secondo specifiche esigenze di progettualità future. Un’altra iniziativa in favore dei giovani e di tutti i cittadini sarà l’attivazione di idonee strutture bibliotecarie-informative. Nell’ambito poi, degli obiettivi fissati dal governo, si intende incidere nel settore della tutela e salvaguardia dei patrimoni boschivi e nella difesa del territorio, nello sviluppo delle attività a tutela dell’agricoltura e del suo indotto oltre che, per lo sviluppo del commercio e dell’economia locale, tutela dell’infanzia e della terza età.
MariaGrazia Fimiani

Google+
© Riproduzione Riservata