• Google+
  • Commenta
16 giugno 2005

Campusinfesta 2005

Ha avuto inizo ieri pomeriggio alle 18:00 CampusinFesta, che si svolgerà, per il decimo anno consecutivo, all’interno del Campus, e durerà qu
Ha avuto inizo ieri pomeriggio alle 18:00 CampusinFesta, che si svolgerà, per il decimo anno consecutivo, all’interno del Campus, e durerà quattro giorni. La manifestazione si è ormai consolidata come un grande evento comunitario, caratterizzato da mostre, laboratori, teatro di strada, improvvisazioni artistiche, musica etnica, cortei, balli e tanto altro. Sarà possibile degustare cibi e bevande, portati in loco dagli sponsor, inoltre si assisterà ad un grande gemellaggio con Musicateneo. L’inaugurazione è prevista per le 18:00 di questo pomeriggio, a questa parteciperanno autorità accademiche e politiche.
La partecipazione a Campusinfesta può essere valutata in termini di crediti didattici presso alcuni corsi di Laurea della Facoltà di Lettere e Filosofia. Per questo è obbligatoria la prenotazione da effettuarsi presso il Dipartimento di Beni culturali, Laboratorio Audiovisivo “A.Rossi”, dal lunedì al venerdì ore 11-13 oppure telefonando al 089-96 2112 o via fax 089-96 3084 o ancora all’indirizzo di posta elettronica campusinfesta@unisa.it.
Purtroppo, quest’anno campusinfesta non può usufruire della mensa, come ha fatto negli altri anni, per lo stato di agitazione dei dipendenti dell’Edisu, peraltro giustificato. Alcuni sponsor cercheranno di rendere meno grave quest’assenza, aumentando la loro tradizionale offerta di assaggi e persino preparando piatti sul momento.
Resterà invece aperto il Bar Blu di Lettere fino alle 24:00 di tutti e quattro i giorni.
Per quanto riguarda i trasporti, anche quest’anno il CSTP assicurerà i trasporti da e per Salerno.
Di seguito l’intero programma della manifestazione, ancora una volta curata dal suo primo ideatore il Professor Apolito docente di Antropologia Culturale presso l’Università degli Studi di Salerno.

Programma CAMPUSINFESTA 2005
16-19 GIUGNO
16 giugno
18,00: inaugurazione
18,30: suona la Improbabil Band dell’Università di Bari, diretta dal Maestro Franco Angiolo
19,15: suona la New Jazz Orchestra dell’Università di Salerno, diretta da Stefano Giuliano e Giovanni di Martino
20,00: canta l’Ensemble Vocale dell’Università di Salerno, diretto dal Antonello Mercurio
20,30: suona la Camerata Strumentale dell’Università di Salerno diretta da Giuseppe Mirra e Marco Di Giacomo
21,15: Musicateneo Percussion Ensemble diretto da Paolo Cimmino, con la partecipazione del gruppo di Tango dell’Università di Salerno e dei maestri Carlos e Natalia Ochoa
17 giugno
17,00: incontro per parlare di scrittori e registi. (a cura di Diego de Silva)
19,30: sul palco centrale salgono i pazzi, completamente pazzi, Tony Clifton Circus
20,00: suonano Tammorriate
20,30: cantano e suonano i Phaleg
21,30: Laye Ba, tamburi del Senegal
22,30: Baba Sissoko in concerto
18 giugno
11.00: stage di clownerie condotto da Ciccio Clown, ospite tradizionale di Campusinfesta
13,00: pranzo allietato da suoni e danze per i prati dell’Università
16,00: “Il malinteso. Come e percome l’Occidente si scoprì superiore, se la cantò e se la suonò”, spettacolo teatrale con P. e L. Apolito, G. Nastasi, D. Benincasa, musiche di F. Falivene
18,00: la Tarantella di Montemarano, e poi si alterneranno sul palco vari conosciutissimi suonatori tradizionali: Maria Ragazzo e Rocco Cirillo di Vallata, la paranza di Giovanni Coffarelli, Ugo Maiorano e la paranza dell’Agro, la paranza d’o Lione
20,00: la Tarantella di Carpino
21,00: il grande Peppe Barra in concerto
22,30: i Topazio, con la capoeira brasiliana
E poi, fino all’1,00 danze, tammorriate e varietà
19 giugno
11,00: stage di tango tenuto da Juan. Contemporaneamente continua lo stage di clownerie tenuto da Ciccio Clown
13,00: pranzo
15,30: concerto di musica etnica, aperto come al solito dalle Launeddas di Carlo Mariani. Poi una festa “sabar” della cultura wolof del Senegal. Seguiono poi, Maurizio Cuzzocrea e Mario Artese (con altri gruppi calabresi da loro portati a suonare) i Tamburi di Gorèe (altri tamburi africani) i Totarella del Pollino un gruppo dal Marocco gli Alla Bua (sì, ancora una volta la “pizzica”) i Thiossan del Senegal con la musica mbalax. Chiudono, come al solito i Kisitò (Afro-Reggae) E poi tanti ospiti, dal palco, incantarono le folle.
1,00: fine di Campusinfesta 2005.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy