• Google+
  • Commenta
20 giugno 2005

Fratte/ Matierno/ Cappelle: 500 milioni d’euro d’investimenti

Comune di Salerno
Nell’area compresa tra Fratte – Matierno – Cappelle, il Comune di Salerno ha promosso, sostiene, coordina una straordinaria Comune di Salerno
Nell’area compresa tra Fratte – Matierno – Cappelle, il Comune di Salerno ha promosso, sostiene, coordina una straordinaria opera di trasformazione urbana ed economica del territorio e delle sue funzioni socio-economiche secondo le direttrici programmatiche della Sicurezza, dello Sviluppo, della Solidarietà.

In questa parte del territorio cittadino sono in corso o stanno per realizzarsi decine d’interventi destinati a migliorarne la vivibilità urbana e l’attrattività economica superando problematiche storiche che hanno penalizzato i cittadini e gli operatori economici.
La trasformazione urbana procede a trecentosessanta gradi senza trascurare alcun aspetto di valorizzazione delle potenzialità del territorio.

Gli interventi in corso, o in fase di avanzata cantierizzazione, prevedono una vera e propria rivoluzione nella mobilità pubblica e privata su ferro, su gomma, pedonale.
Fratte non sarà più, in breve tempo, un pericoloso ingorgo viario ed il miglioramento della circolazione avrà significative ricadute in termini di riduzione dell’inquinamento acustico ed ambientale. La variante d’Ogliara renderà sicura la circolazione da e per le zone collinari. Della Lungoirno stiamo già apprezzando i benefici per i primi tratti entrati in funzione.

La costruzione di nuovi alloggi darà un contributo fondamentale ad una delle istanze primarie dei giovani e delle famiglie salernitane costretti a fare i conti con un mercato della casa i cui prezzi nel capoluogo raggiungono cifre vertiginose. Saranno realizzati, con il sistema innovativo del Contratto di Quartiere, altresì opere di urbanizzazione, centri sociali, luoghi di aggregazione per i residenti, biblioteche.

Di notevole rilievo anche l’attenzione alla vivibilità ambientale del territorio con la realizzazione del Parco ex D’Agostino ed una serie di programmi mirati al riassetto idrogeologico e fluviale del territorio.

Saranno finalmente delocalizzati importanti opifici industriali recuperando nel contempo all’attività economica ed alla vivibilità urbana anche le aree di fatiscenza e degrado in virtù di una positiva collaborazione progettuale economica ed operativa tra Comune di Salerno, Istituzioni territoriali, Imprenditoria privata. Da tale sinergia attendiamo anche positivi riscontri in termini economici ed occupazionali.

I risultati conseguiti sono il frutto di un lavoro tenace della Giunta Municipale, degli uffici dell’Amministrazione Comunale e del Consiglio Comunale di Salerno luogo del confronto e delle decisioni vere e produttive per il futuro della città di Salerno in coerenza con il mandato che ci è stato affidato dai nostri elettori..

Queste brevi considerazioni ci permettono di apprezzare ancor di più il carattere strategico dell’intera operazione MCM che stamani presentiamo all’attenzione della città, del mondo economico ed imprenditoriale.

Sono orgoglioso di sottolineare infine come ancora una volta il Comune di Salerno si ponga pertano all’avanguardia per il dinamismo concreto del fare, per opzioni operative di alta qualità progettuale, per la capacità di attrarre investimenti pubblici e privati, utilizzando iter burocratici ed operativi diversi per centinaia di milioni di euro, e nuova occupazione, per l’attenzione costante alla vivibilità urbana.

Google+
© Riproduzione Riservata