• Google+
  • Commenta
29 luglio 2005

Dolcevita e Sea Garden: la cultura… in pista

Promuovere la lettura nei luoghi preferiti dagli amanti del by night salernitano. Non è una provocazione, ma l’effetto del progetto “Liber Estate”. PrPromuovere la lettura nei luoghi preferiti dagli amanti del by night salernitano. Non è una provocazione, ma l’effetto del progetto “Liber Estate”. Promossa dalla Microsys Formazione e dall’Assessorato alle Politiche Giovanili della Provincia di Salerno, l’iniziativa contribuirà a far diffondere il bookcrossing nei luoghi deputati al divertimento giovanile. Il 30 luglio al DolceVita e il 27 agosto al Sea Garden ci saranno delle serate a tema con la cultura ed il divertimento inconsueti compagni di viaggio.
Non solo musica e divertimento, dunque. Le notti salernitane si animeranno anche a ritmo di lettura. Questo per sfatare i due luoghi comuni che vogliono la cultura noiosa ed i ritrovi giovanili troppo frivoli. Ad invertire la tendenza ci penseranno proprio DolceVita e Sea Garden, i locali preferiti dagli amanti della movida salernitana.
Ma come funziona il bookcrossing? Ogni libro è contrassegnato da etichette esplicative e da un codice identificativo chiamato Liber Id. Quando qualcuno l’avrà raccolto potrà segnalare sul sito www.microsys.it/liber il suo ritrovamento e scrivere i suoi commenti; dopo essere stato letto, sottolineato, appuntato, anche amato, il libro riprenderà il suo viaggio verso nuove mani, nuovi occhi e nuove menti. Il libro inizia così un viaggio, le cui tappe sono indissolubilmente legate agli spostamenti di chi trova il volume, lo legge, e poi lo riconsegna all’avventura di un nuovo lettore, comunicandone la nuova ubicazione.

Google+
© Riproduzione Riservata