• Google+
  • Commenta
5 agosto 2005

Crediti fomativi Universitari

L’avanzamento negli studi universitari è oggi determinato dall’ottenimento dei Crediti Formativi Universitari (CFU) che misurano il lavoro degli studeL’avanzamento negli studi universitari è oggi determinato dall’ottenimento dei Crediti Formativi Universitari (CFU) che misurano il lavoro degli studenti. Il credito dovrebbe rappresentare un’unità di misura oggettiva e uniforme: ad ognuno corrispondono 25 ore di lavoro complessivo. Tali 25 ore comprendono ogni tipo di impegno legato allo studio universitario (lezioni, laboratori, studio individuale, ecc.). Corsi, seminari, attività, con relativo superamento dell’esame o di altra prova di verifica del profitto, di cui all’art. 8, secondo quanto previsto nel Regolamento didattico d’Ateneo e dai Regolamenti didattici dei corsi di studio, hanno quindi un equivalente in crediti. I decreti ministeriali hanno individuato, come quantità media di lavoro annuale, per uno studente impegnato a tempo pieno, una soglia, fissata convenzionalmente, di 60 crediti. Questa soglia è valida per tutti i corsi di studio. Nasce di riflesso il concetto di debiti formativi corrispondenti ai crediti che uno studente non ha ancora acquisito, ma che sono prerequisito necessario per il proseguimento degli studi. In seguito a valutazione degli obiettivi raggiunti e dell’attività svolta, il Consiglio di Facoltà può riconoscere come CFU conoscenze e abilità professionali certificate, altre conoscenze, abilità maturate in attività formative di livello post-secondario, secondo quanto previsto dal Regolamento didattico di Ateneo (art. 8, comma 5) e dalla normativa vigente. Il bagaglio complessivo di crediti da accumulare per conseguire la Laurea di I° livello è di 180 CFU, a cui se ne aggiungono ulteriori 120 per chi vuole proseguire gli studi e ottenere una Laurea Specialistica. I crediti possono servire come strumento rivelatore di eventuali carichi eccessivi, facilitando la mobilità degli studenti: da Corso di studio a Corso di studio, da Ateneo ad Ateneo, compresi gli altri paesi europei che già da molti anni adottano il sistema dei crediti o da un canale formativo all’altro (formazione professionale, IFTS).

Google+
© Riproduzione Riservata