• Google+
  • Commenta
5 agosto 2005

La Serena, un mondo di valori

Nell’ottobre del 1991, nasce, a Penta di Fisciano, “ La Serena”. Un’Associazione di volontariato che quotidianamente si pone al servizio degli altri. Nell’ottobre del 1991, nasce, a Penta di Fisciano, “ La Serena”. Un’Associazione di volontariato che quotidianamente si pone al servizio degli altri. Aderente all’ANPAS, si occupa di assistenza ai disabili, trattamento minori a rischio, trasporto infermi su tutto il territorio nazionale e, inoltre, 24 ore su 24, offre emergenza sanitaria con il 118. Il presidente, il sig. Raffaele Colonnese, affettuosamente chiamato dai volontari “ Grande Capo”, si adopera di continuo affinché tutti abbiano la consapevolezza che aiutare gli altri sia indispensabile ai fini della crescita morale personale e collettiva. Oggi “La Serena” vanta un numero cospicuo di volontari, pronto a dare la massima disponibilità e collaborazione per iniziative solidali. Numerosi gli interventi a favore di popolazioni disagiate, tra cui si ricordano l’emergenza sismica in Umbria, l’emergenza alluvione a Sarno, la Missione Arcobaleno in Albania e, infine, nel 2002 l’emergenza sismica in Molise. Da qualche mese i volontari hanno costituito una piccola redazione proponendosi l’uscita trimestrale di un giornalino “La serena per la vita”. Raccogliere interviste e stendere articoli, fa parte del gioco, è tutto completamente disinteressato e piacevole. A settembre, partirà il progetto “un aiuto dalle pubbliche assistenze” che vedrà impegnati nel servizio civile volontario gli otto ragazzi vincitori della selezione. E’ inoltre presente una Convenzione con la Facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università che permette di svolgere le ore di tirocinio, previste dal piano di studio, all’interno di tale struttura. Presto l’associazione lascerà la sua attuale sede di via Matteotti, per trasferirsi nell’area prefabbricati F di Lancusi. “Sappiamo di essere una goccia nell’oceano ma se questa goccia non ci fosse all’oceano mancherebbe”. Questo il motto dell’associazione, che forte delle parole di Madre Teresa di Calcutta, rinnova ogni giorno, da tredici anni, il desiderio di non fermarsi mai.

Google+
© Riproduzione Riservata