• Google+
  • Commenta
22 settembre 2005

A Parigi il Beurger King Muslim è il primo fast food musulmano

Un sobborgo di Parigi. Migliaia di immigrati arabi e un nuovo fast food, il primo col menu musulmano. Si chiama Beurger King Muslim e ha aperto più diUn sobborgo di Parigi. Migliaia di immigrati arabi e un nuovo fast food, il primo col menu musulmano. Si chiama Beurger King Muslim e ha aperto più di un mese fa. Da allora un grande successo. “Ero abituata ad andare al Mc Donald’s ogni settimana, ma ero costretta a mangiare filetto o sandwich di pesce” ha raccontato al “New York Times” Faiza, una ragazza franco-algerina. “Ora vado sempre al Beurger Muslim”.
Il fast food, infatti, unico in tutta Europa, serve hamburger secondo le “regole” della dieta islamica. Sebbene esistano, tanto in Francia che in altri paesi, numerosi ristoranti che offrono cucina araba. Beurger King Muslim è il primo fast food a coniare una formula originale: l’arredamento in stile Mc Donald’s, molto popolare nelle giovani generazioni francesi, e una cucina fedele all’Islam. Un bel connubio dunque tra “american style” e i precetti del Corano. Non a caso sul display delle casse e in ogni sala è scritto “La Pace sia con te”.
Miracoli della globalizzazione, ma anche la risposta musulmana alle grandi catene alimentari americane come Mc e Kentuky Fried Chichen.
Nei locali di Beurger, alle cameriere non è imposto alcuna interdizione sull’uso del velo islamico, bandito invece dalle scuole francesi, mentre servono hamburger a una clientela di musulmani osservanti, per i quali le pietanze di altri fast food sarebbero assolutamente vietate. Il locale è aperto dalle 11 della mattina alle 23.30, tutti i giorni eccetto, naturalmente il venerdì, giorno di preghiera per i musulmani. In questo caso, infatti si apre alle quattro di pomeriggio e si chiude a mezzanotte.
Da quando ha aperto, inoltre, il fast food ha dato lavoro a 28 ragazzi. E secondo il responsabile Mourad Benhamida il locale oltre a dare un segno di speranza a coloro che non hanno lavoro può diventare un ritrovo per gli islamici: “L’immagine dei musulmani è compromessa, dopo tutto quello che è successo negli ultimi tempi. Questo può diventare un luogo d’incontro per i giovani, il che è sicuramente un bene”, ha spiegato Benhamida. E considerato che in Europa i musulmani sono 5 milioni, è quasi certo che non sarà l’unico. Come sperano i tre fondatori, Morad Benhamida, Abdelmalik Khiter e Majib Mokkedem, che con le loro iniziali hanno dato il nome al Beerger King Muslim. BKM.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy