• Google+
  • Commenta
23 settembre 2005

Arriva in porto il progetto Ikea a Baronissi

Ora manca davvero poco al traguardo: giovedì (22 settembre) a Salerno sarà firmato il rogito notarile necessario a concludere definitivamente l’acquisOra manca davvero poco al traguardo: giovedì (22 settembre) a Salerno sarà firmato il rogito notarile necessario a concludere definitivamente l’acquisto dei terreni di Orignano. La multinazionale questa volta ha fatto centro ed è riuscita a convincere gli ultimi proprietari dei suoli che mancavano all’appello per poter firmare la cessione dei terreni. Una trattativa che va avanti da tempo ma che sembra, allo stato dei fatti, essersi risolta bene per l’azienda nordeuropea. Numerose quote di terreno sono state cedute già nei mesi scorsi, ma non bastavano all’Ikea per insediare il suo punto vendita. Giovedì si firma l’accordo per le ultime cessioni. Il colosso svedese durante le sue indagini su dove collocarsi con un nuovo punto vendita, ha privilegiato il comune di Baronissi. L’azienda ha valutato numerose opportunità, non ultima la zona di Pontecagnano prima di individuare il luogo in cui insediarsi. Una possibilità sfumata ad altri comuni e un beneficio per la Valle dell’Irno sottolineato dal consigliere provinciale Giovanni Moscatiello, che durante la festa dell’Unità di domenica sera ha annunciato pubblicamente la conclusione delle trattative. È stato il territorio di Baronissi a spuntarla, essendo particolarmente privilegiato grazie alla sua posizione strategica, per la presenza della sede universitaria e un agevole flusso viario sia da nord che da sud. Ora, se tutto andrà come previsto dopodomani il colosso svedese chiuderà il primo decisivo capitolo. Il successivo passo è il progetto esecutivo per l’approvazione da parte del Comune di Baronissi, che deve rilasciare la licenza a costruire. Ci saranno poi altre fasi burocratiche ed amministrative, tra cui la licenza per l’esercizio di vendita, prima di iniziare a costruire la struttura e le relative pertinenze. L’iniziativa è ben vista per i risvolti occupazionali e non osteggiata dai commercianti locali. Per i rivenditori locali i prodotti dell’Ikea non sono in competizione con gli articoli trattati dai mobilieri e commercianti locali. 300 è il numero di posti di lavoro previsti per l’Ikea. I settori più ambiti da occupare con personale nuovo sono l’assistenza alla vendita al pubblico e il settore amministrativo. Queste le due principali divisioni in cui ci saranno le maggiori assunzioni. Mentre di consueto secondo il colosso svedese il manager generale che dirigerà il punto vendita e i collaboratori più fidati, sono inviati direttamente dall’azienda madre.
Marcella Cavaliere

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy