• Google+
  • Commenta
20 settembre 2005

Formazione di professionisti partecipi ad una cultura positiva

Tra le popolazioni europee, quella italiana è una delle più longeve. Pro e contro, ovviamente. Tra i contro, purtroppo, la constatazione della scarsaTra le popolazioni europee, quella italiana è una delle più longeve. Pro e contro, ovviamente. Tra i contro, purtroppo, la constatazione della scarsa accessibilità degli edifici architettonici. L’accessibilità, in passato, non era sentita, infatti, come urgenza impellente. Le relazioni uomo-ambiente in materia di qualità architettonica vanno oggi riconsiderate alla luce delle esigenze di una popolazione costituita anche da anziani. È da queste premesse che nasce il corso “Architetture accessibili: dall’eliminazione delle barriere alla progettazione inclusiva”, con l’obiettivo di formare professionisti partecipi ad una cultura positiva non stigmatizzante dell’accessibilità. Lo scopo è quello di creare figure professionali che acquisiscano e sviluppino attenzioni e capacità che gli permettano di progettare in modo critico e consapevole. Con l’ausilio di strumenti e metodi necessari ad interpretare l’evoluzione d’uso degli spazi e degli oggetti funzionalmente alle diverse fasi della vita, dell’invecchiamento e delle disabilità (di qualsiasi genere e durata). Abbattere le barriere che siano fisiche, sensoriali, psicologiche o culturali. Il corso di formazione è rivolto principalmente a tecnici delle Pubbliche Amministrazioni, ma è aperto anche a professionisti del mondo della progettazione, interessati ad approfondire, al di là delle leggi in materia, metodi e tecniche della progettazione inclusiva. Si articolerà in lezioni teoriche, esercitazioni pratiche e simulazioni tenute da docenti dell’HBgroup e da professionisti nell’ambito della disabilità e della progettazione inclusiva. L’organizzazione di tale progetto è ad opera dello Human Basics Design, Progetto e Ricerca per la Disabilità e l’Utenza Ampliata. Nello svolgimento del corso si focalizzerà lo studio anche degli aspetti progettuali inerenti ad ambienti domestici, agli spazi pubblici, all’arredo urbano. Saranno tenuti in conto gli aspetti tecnologici e quelli relativi alla sicurezza.
Durata e impostazione
I corsi inizieranno il 13 ottobre, per concludersi il 1°dicembre 2005. Saranno 8 settimane di lezioni, esercitazioni in aula, laboratori “esperienziali” durante i quali, ai 40 partecipanti sarà chiesto di fruire dell’ambienti costruito utilizzando ausili e strumenti che permetteranno di percepire le condizioni di disabilità motorie e sensoriali.
Durante il corso sarà fornita ulteriore documentazione su cd-rom mentre alla fine a tutti i partecipanti sarà consegnato un attestato.
Il costo è di 200 euro.
Sede e Informazioni >br>
Le lezioni si terranno nell’Aula Verde presso l’Eureverdebio a Carugate (MI).
Le iscrizioni, con allegata attestazione di pagamento, dovranno pervenire al Comune di Carugate, ente promotore del corso, entro e non oltre il 6 ottobre 2005.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy