• Google+
  • Commenta
22 settembre 2005

Università di Napoli Federico II: Premio Claudio Accardi

Premiare le nuove leve del giornalismo e insieme ricordare chi del mondo dell’informazione è stato protagonista. Questa la doppia finalità del Premio Premiare le nuove leve del giornalismo e insieme ricordare chi del mondo dell’informazione è stato protagonista. Questa la doppia finalità del Premio Claudio Accardi che, arrivato alla sua seconda edizione, è rivolto a operatori dell’informazione, a ricercatori, a giornalisti, o ad aspiranti tali, che si siano dedicati, con le loro opere, a fare luce sulle guerre di oggi intendendo per esse sia quelle armate, sia quelle che si combattono nel silenzio nelle “società civili”. Fine ultimo: promuovere la conoscenza e il dialogo tra diverse comunità, culture e religioni.

Claudio Accardi ha scelto fin dall’inizio della sua carriera di giornalista di dedicarsi ai temi della politica internazionale. Dalla caduta del muro di Berlino alla battaglia degli studenti cinesi in piazza Tien an Men; dalla caduta del regime romeno di Nicolae Ceaucescu alla guerra del Kuwait. Questi i più importanti avvenimenti di cui è stato testimone e cronista. Scomparso nel 2002, in sua memoria, l’anno successivo, è nata l’Associazione Premio Claudio Accardi su iniziativa dei familiari e di alcuni colleghi. Oltre al premio, l’associazione si propone, attraverso dibattiti, conferenze e mostre, di ricordare il giornalista.

Al concorso potranno essere presentati lavori radiotelevisivi o articoli, elaborati editi o inediti scritti in italiano, inglese, francese o spagnolo inviati entro il 15 ottobre. Ai due vincitori, un premio di 6 mila euro ciascuno. (a. m.)

Google+
© Riproduzione Riservata