• Google+
  • Commenta
12 ottobre 2005

Comune di Angri: Buoni Libro e Borse di Studio per gli studenti

L’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Giuseppe La Mura, rende noto che è in distribuzione presso tutte le Segreterie Scolastiche il modello L’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Giuseppe La Mura, rende noto che è in distribuzione presso tutte le Segreterie Scolastiche il modello di domanda per la richiesta dei seguenti servizi, rientranti nella sfera del “Diritto allo Studio”:
Fornitura dei libri di testo – Buono libri” (studenti delle scuole medie inferiori e superiori) per l’anno scolastico 2005/2006 (Legge 448/98 art. 27);
Fornitura di n. 1.470 sussidi denominati “Borsa di Studio” (studenti delle scuole elementari, medie inferiori e superiori) per l’anno scolastico 2004/2005 (Legge 62/2000).
Si chiarisce che i “Buoni Libro” verranno erogati, in applicazione delle vigenti normative, agli studenti delle Scuole Medie Inferiori ed Istituti Superiori ubicati sul territorio, appartenenti a famiglie in disagio economico, qualunque sia la loro residenza.
Le condizioni di disagio economico, stabilite dalla Regione Campania, si configurano per le famiglie il cui reddito annuo, riferito al 2004, non sia superiore ad una valore ISEE di 10.633,00 euro, indipendentemente dalla composizione del nucleo familiare.
Lo stesso criterio verrà adottato, in base alle vigenti disposizioni legislative, per la “Borsa di studio”, per l’erogazione della quale sarà necessario compilare la dichiarazione, presente sul retro del modello di domanda, attestante una spesa minima sostenuta nell’anno 2004/2005 di 51,65 euro, senza l’obbligo di presentazione di documenti giustificativi. La graduatoria per l’erogazione di tale beneficio verrà definita tenendo conto del reddito familiare.
Il modello di domanda inteso ad ottenere i benefici è disponibile presso le varie sedi scolastiche.
Queste ultime cureranno il ritiro delle domande entro e non oltre il 18 novembre 2005 previa compilazione e sottoscrizione da parte degli interessati, tenuti a presentare, altresì, il previsto Attestato ISEE.
Si precisa che il modello va compilato e sottoscritto da parte del genitore o del soggetto che rappresenta il minore, o dallo studente stesso se maggiorenne.

Luigi D’Antuono

Google+
© Riproduzione Riservata