• Google+
  • Commenta
28 ottobre 2005

Convegno “Brik o Crac? Food Packaging, Gusto e Sicurezza Alimentare”

Quanto influisce la confezione di un prodotto nel gusto e nella sicurezza alimentare? Quali sono le tecniche di imballaggio maggiormente consigliate dQuanto influisce la confezione di un prodotto nel gusto e nella sicurezza alimentare? Quali sono le tecniche di imballaggio maggiormente consigliate dalla ricerca e innovazione? Tipicità e freschezza come possono essere tutelate dalla scelta dell’involucro? E in che modo il packaging può garantire, informare ed influire il consumatore?
Sono alcuni dei nodi cruciali che saranno affrontati nel convegno “BRIK O CRAC? Food Packaging, Gusto e Sicurezza Alimentare” in programma venerdì 4 novembre 2005 a Palazzo Federico II nel Borgo di Terravecchia (Giffoni Valle Piana).
L’incontro, organizzato dall’Associazione Borgo Medievale di Terravecchia, presieduta da Luciano Pignataro, con la collaborazione del Centro Regionale di Competenza per le Produzioni Agroalimentari, nell’ambito del progetto GustoSa, realizzato in partnership con il PSR “Terre Antiche del Nocciolo” della Regione Campania, intende focalizzare alcuni aspetti chiave relativi alle ricerche sul packaging, in termini di tutela della salute dei consumatori e di difesa del gusto del prodotto conservato, assumendo anche la prospettiva del prodotto tipico e certificato, elemento finale di una catena produttiva che “trasforma e commercializza” la cultura e le tradizioni di interi territori.
Dopo il saluto del Sindaco di Giffoni Valle Piana Federico Andria e l’introduzione del giornalista Carlo Galimberti, interverranno: Giovanna Ferrari Responsabile del Centro di Competenza Regionale per le Produzioni Agroalimentare (CRCdPA), Luciano Di Maio Ricercatore CRCdPA, Ciro Sinagra Quality and R&S Manager Laminazione Sottile Group – Consorzio CiAl; Eligio Troisi Presidente Associazione Produttori Nocciola Tonda di Giffoni, Giuseppe Napoletano Amministratore Azienda Solania Pomodoro San Marzano Dop; Giorgio Criscuolo Direttore Centrale del Latte di Salerno, Luigi Stramaglia Direttore Ispettorato Centrale Repressioni Frodi di Firenze, Raffaella D’Angelo Presidente Nazionale per il Sud Italia del Codacons, Rosario Muro Direttore Associazione Borgo Medievale di Terravecchia.
Conclusioni affidate a Giorgio Donsì CRdCPA, Università degli Studi di Salerno; Marco Pecoraro Scanio Assessore Salute e Sicurezza Alimentare- Provincia di Salerno, Corrado Martinangelo Assessore Agricoltura e Foreste – Provincia di Salerno.
Coordina i lavori Eugenio Luigi Iorio Comitato tecnico-scientifico Associazione Borgo Medievale di Terravecchia, docente II Università degli Studi di Napoli.

Google+
© Riproduzione Riservata