• Google+
  • Commenta
3 ottobre 2005

Convegno internazionale al Mart di Rovereto eLearning per la formazione superiore e universitaria

Quale influenza hanno internet e le tecnologie multimediali sul modello didattico delle università italiane? Come rispondono gli studenti? Quale pro
Quale influenza hanno internet e le tecnologie multimediali sul modello didattico delle università italiane? Come rispondono gli studenti? Quale programma di monitoraggio definire per verificare gli effetti dell’innovazione? Dare una risposta a questi interrogativi e tracciare un articolato scenario della trasformazione in atto nei sistemi educativi delle università italiane e nella formazione permanente sono gli obiettivi che si propongono di raggiungere un convegno internazionale e altri eventi collegati, tutti dedicati all’eLearning, che si svolgeranno nelle sedi del Mart e di Palazzo Todeschi a Rovereto nelle giornate di mercoledì 5 e giovedì 6 ottobre.
Evento principale della serie di incontri sarà la conferenza internazionale “eUniversity. eLearning and innovation in higher education”, promossa dalla Facoltà di Scienze Cognitive e dal Dipartimento di Scienze della Cognizione e della Formazione dell’Università di Trento, Polo di Rovereto, che si terrà il prossimo 5 ottobre presso la sala conferenze del Mart, con inizio alle ore 9.
L’incontro rappresenta il momento conclusivo del Progetto di Ricerca di Interesse Nazionale (Prin) avviato nel 2003, dal titolo “eUniversity. Le tecnologie dell’informazione e della comunicazione come fattore di mutamento nelle università italiane”, che ha visto la partecipazione degli atenei di Trento, Perugia, Sassari e della Cattolica di Milano, nell’ambito di una ricerca nazionale coordinata dall’Università di Lecce. Nei due anni di studio i quattro partner accademici hanno focalizzato le ricerche su due tematiche relative all’eLearning, confrontando e verificando con frequenti seminari i risultati raggiunti. Le Università di Trento e Perugia hanno lavorato alla definizione dei fattori che possono favorire o limitare la diffusione della didattica online in accademia, avvalendosi di focus group con i docenti e di interviste agli organi di governo dei rispettivi atenei. Sassari e Milano hanno definito il proprio campo d’indagine analizzando le modalità di integrazione dei supporti multimediali nella didattica universitaria e discutendo le trasformazioni che l’eLearning ha portato nel rapporto tra i docenti e gli studenti. I risultati delle ricerche condotte saranno raccolti in un volume che verrà pubblicato nel 2006.
Il programma della conferenza del 5 ottobre prevede nella mattinata, dopo il saluto delle autorità, un confronto tra le esperienze italiane e internazionali nell’area dell’eLearning: interverranno i referenti di alcune università straniere, del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca italiano e della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, moderati rispettivamente dai docenti dell’Università di Trento Carla Locatelli, prorettore con delega ai rapporti internazionali per le aree nord America, Asia e Oceania, e Massimo Egidi, ex rettore dell’ateneo.
Il programma pomeridiano si aprirà con la presentazione dei risultati finali della ricerca condotta dai quattro atenei da parte dei rispettivi referenti scientifici, moderati dal prof. Cesare Scurati della Cattolica di Milano, e proseguirà con una tavola rotonda dedicata alle prospettive dell’eLearning e dell’innovazione didattica. Al dibattito, moderato dal professor Marco Dallari del Dipartimento di Scienze della Cognizione e della Formazione dell’Università di Trento, interverranno diversi autorevoli esponenti del mondo politico locale e del mondo accademico nazionale.
La conferenza sarà in lingua italiana, tranne per gli interventi dei relatori del mattino —David Jonassen, Rose Marra e Albert Sangrà— che saranno in lingua inglese, senza traduzione simultanea.
Nell’ambito del convegno eUniversity del 5 ottobre è in programma un secondo appuntamento che si propone di approfondire alcuni aspetti relativi alle stesse tematiche. Nella giornata di giovedì 6 ottobre, presso la sala Mozart di Palazzo Todeschi a Rovereto, si terrà infatti un workshop, su invito, dedicato a un confronto fra i ricercatori delle università che hanno partecipato alla ricerca e vari esperti nazionali e internazionali in un’ottica di analisi e di valutazione dei risultati delle rispettive indagini. La partecipazione è libera e gratuita.
Maggiori informazioni sul programma del convegno eUniversity del 5 ottobre 2005 e sulle modalità di iscrizione sono disponibili ai seguenti recapiti:

www.unitn.it/events/eUniversity
http://www.unitn.it/events/eUniversity
mailto:info-euniversity@form.unitn.it

Google+
© Riproduzione Riservata