• Google+
  • Commenta
12 ottobre 2005

Convegno sullo stato di salute degli studi di economia aziendale e management

Università di Trento
Fare il punto della situazione sui traguardi raggiunti dagli studi di economia aziendale e management in Italia e promuovereUniversità di Trento
Fare il punto della situazione sui traguardi raggiunti dagli studi di economia aziendale e management in Italia e promuovere un dibattito attorno alle discipline aziendali, anche attraverso analisi comparative con altri paesi: è questo l’obiettivo del 28° convegno annuale dell’Accademia Italiana di Economia Aziendale, organizzato dal Dipartimento di Informatica e Studi aziendali dell’Università di Trento.
Venerdì 14 ottobre, alle 14.30, presso l’auditorium del teatro S. Chiara i saluti introduttivi del rettore Davide Bassi, del preside di economia Carlo Borzaga e del presidente di Aidea Roberto Cafferata daranno il via a due intense giornate di seminari e tavole rotonde, nelle quali si daranno appuntamento oltre 600 tra docenti, ricercatori e dottorandi provenienti da tutte le università italiane.
Nel pomeriggio di venerdì prenderanno la parola i relatori ospiti per riflettere sulle prospettive di sviluppo del management e delle discipline aziendali sia con riferimento agli aspetti generali delle discipline, sia a specifiche aree di studio. Gli incontri saranno volti a stimolare un dibattito con le forze economiche e produttive e con la società civile sul ruolo che devono assumere gli studi di management per lo sviluppo culturale e il miglioramento della competitività del Paese.
Per la giornata di sabato 15 ottobre sono previste tre sessioni: nei primi due incontri i rappresentanti di otto atenei italiani indagheranno il ruolo che gli aziendalisti italiani svolgono nella società civile, mentre la terza sessione, in forma di tavola rotonda dal titolo “Presente e futuro del rapporto tra istituzioni, imprese e mondo della cultura”, vedrà la partecipazione di professionisti e responsabili di autorevoli enti pubblici e privati: sono attesi gli interventi di Jonella Ligresti, presidente di Fondiaria SAI Assicurazioni, di Gabriello Mancini, vicepresidente della Fondazione Monte dei Paschi di Siena e di Giuseppe Zadra, presidente dell’Associazione Bancaria Italiana.

Google+
© Riproduzione Riservata