• Google+
  • Commenta
12 ottobre 2005

Crolla palazzina a Salerno, bimba in ospedale

Nell’edificio viveva un nucleo familiare di quattro persone, per fortuna tutti salvi, solo una bimba di tre anni ha inalato polvere ed è ricoverata. LNell’edificio viveva un nucleo familiare di quattro persone, per fortuna tutti salvi, solo una bimba di tre anni ha inalato polvere ed è ricoverata. L’incidente è avvenuto nel quartiere Fratte, intorno all’una e trenta della scorsa notte, e le cause dell’incidente sono ancora ignote. La famiglia che occupava la palazzina ha dichiarato che è riuscita a salvarsi perché ha avvertito in tempo degli scricchiolii prima del crollo. Solo la bimba di tre anni è ricoverata al reparto di chirurgia pediatrica dell’ospedale San Giovanni di Dio e ruggi D’Aragona di Salerno per aver respirato la polvere durante il crollo, ma le sue condizioni, fanno sapere i medici, non destano preoccupazioni. Sono scattati subito i soccorsi e tutte le misure di sicurezza, la zona ora è sotto monitoraggio dei vigili del fuoco che stanno controllando gli altri stabili dell’area. La palazzina era già stata dichiarata inagibile quando gli abitanti dello stabile avevano riscontrato nel passato delle crepe sui muri. I pompieri del comando provinciale di Salerno avevano ordinato lo sgombero, ma la famiglia del sig. Giuseppe Carbonaro è rimasta motivando che non sapeva dove andare. Quando poi ha avvertito i primi scricchiolii Carbonaro è scappato con la moglie e i due figlioletti dopo pochi minuti la palazzina è crollata.

Google+
© Riproduzione Riservata