• Google+
  • Commenta
5 ottobre 2005

Espressioni culturali alla Sapienza di Roma

Un viaggio nella storia, la descrizione di un epoca, un sogno che diventa una sorta di incubo, sono queste pressappoco le caratteristiche che vengono Un viaggio nella storia, la descrizione di un epoca, un sogno che diventa una sorta di incubo, sono queste pressappoco le caratteristiche che vengono alla luce nel libro di Paolo Mazzarello intitolato Costantinopoli 1786: la congiura e la beffa. L’intrigo Spallanzani. Il tema mette al centro la figura dell’abate Lazzaro Spallanzani, uno dei maggiori scienziati e naturalisti del settecento. Egli tra il 1785 e il 1786, intraprende un viaggio scientifico nella bellissima Costantinopoli e nell’impero Ottomano. Un viaggio in cui scopre gli usi e i costumi delle popolazioni, fa indagini di geologia, biologia marina, ornitologia e mineralogia. Purtroppo però il ritorno dal viaggio non si rivela dei migliori perché il professore viene accusato di aver compiuto furti e scorrettezze ai danni della sua università. Come possiamo notare si tratta di un libro con una trama abbastanza intrigante, per cui vale la pena sia di partecipare alla presentazione organizzata da Luciana R Angeletti, Giovanna Motta, Maria Conforti e Gilberto Corbellino che si terrà il 6 ottobre 2005 alle ore 15:30 presso la Biblioteca di Storia della Medicina viale dell’Università 34/a, sia di comprarlo e soprattutto di leggerlo con piacere.

Google+
© Riproduzione Riservata