• Google+
  • Commenta
31 ottobre 2005

Il Carpisa Napoli espugna il Livorno

Nella sesta giornata del campionato di basket di serie A, la Carpisa Napoli espugna il parquet del Palaalgida di Livorno battendo i padroni di casa
Nella sesta giornata del campionato di basket di serie A, la Carpisa Napoli espugna il parquet del Palaalgida di Livorno battendo i padroni di casa per 84-67. Grazie ad un finale strepitoso, gli uomini del presidente Maione conquistano la loro seconda vittoria consecutiva e la loro seconda vittoria stagionale in trasferta. Partita decisa solamente nell’ultimo quarto, dopo che per trenta minuti erano stati i padroni di casa a condurre la gara.

Nella prima frazione la partita va avanti punto a punto e gli attacchi hanno quasi sempre la meglio sulle difese ( 14-13 a 5’). Dopo l’ottima prestazione di domenica scorsa, continua il momento positivo di Stefansson, che si carica sulle spalle la squadra e spinge le transizioni. Livorno non molla mai la presa e nel finale, grazie alla triple di CRECER, riesce a distaccare nel punteggio i partenopei ( 28-22).
Vantaggio che diventa di otto punti ad inizio ripresa ( 26-34 ), prima che Napoli ritrovi lucidità e ritorni a difendere come sa. La Carpisa ci mette molto impeto ed ardore, ma raccoglie poco in zona offensiva. La scarsa vena in attacco di Rocca e Sesay, non le consente di sfruttare a dovere le pecche difensive dei livornesi. Si porta in più di un occasione a -3 ( 37-40), ma non riesce mai a fissare il break decisivo per il sorpasso. La frazione si chiude con i partenopei ancora sotto di sei (45-39).
Al rientro dagli spogliatoi, Napoli non concede più nulla alla squadra avversaria e si porta fino al –2 con Cittadini ( 47-45). Pronta reazione di Livorno, che con un 4-0 ristabilisce le distanze ( 51-45). La partita a questo punto si addormenta, si sbaglia molto da entrambe le parti ed il punteggio non va più avanti. Negli ultimi due minuti, arriva il sorpasso napoletano. La Carpisa riesce a sconfiggere l’apatia in attacco che l’aveva contraddistinta fino ad ora, in questa frazione, e mette nuovamente la testa avanti sul suono della sirena con un bel gancio sinistro di Rocca (54-53).

Nell’ultima frazione si compie la trasformazione di Napoli. Chiude la saracinesca ed incomincia a trivellare la retina avversaria da ogni posizione dell’arco dei 6,25. Sale sugli scudi l’oggetto – fino ad ora misterioso – Ansu Sesay; l’americano, lotta a rimbalzo e segna punti decisivi in attacco come non aveva mai fatto fino ad ora. Dopo la tripla di PILIP, che dava nuovamente il vantaggio agli amaranto ( 58-56), arriva la svolta della gara. Napoli ritorna grande, piazza un parziale di 18-2 che la porta sul +14 e le consente di chiudere, con largo anticipo, la gara ( 60-74 a 3’). Nel finale, si stampano sul muro della difesa partenopea i vani tentativi di recupero di Livorno. Il passivo, allo scadere, è ancora pi pesante per i padroni di casa a causa dei canestri in successione di Larranaga. Il confronto termina sul +17 per i partenopei ( 67-84).
Tabellini:
Basket Livorno – Carpisa Napoli: 67 – 84 (28-22, 45-39, 53-54)
Basket Livorno ( 14/34 t2 15/19 tl 8/21 t3)
Phillips (10), Troutman (12), Mc Pherson (8), Valerio ne, Aspidi ne, Recker (19), Porta (11), Ingles (2), Cantagalli ne, Fantoni (5), Vannini ne, Gomez Coach: Paolo Moretti.
Carpisa Napoli ( 18/38 t2 15/20 tl 11/25 t3)
Greer (11), Stefansson (14), Morandais (3), Sesay (14), Cittadini (12); Larranaga (17), Morena ne, Spinelli (5), Rocca (8), Fevola D.ne, Di Maio ne Coach: Piero Bucchi
Arbitri: Massimiliano Filippini – Enrico Sabetta – Roberto Begnis
Rimbalzi: NA 40 ( Cittadini 10) LI 29 ( Porta 7)
Assist: NA 12 ( Greer 3) LI 17 ( Porta 6)

Google+
© Riproduzione Riservata